”Fermento di Falesia”, di Stefano Giannotti.

IL TRIO DEL MANGIALIBRO

WhatsApp Image 2018-07-22 at 00.39.16

Carissimi lettori, eccoci di ritorno con una nuova recensione! Questa volta ho affrontato un genere particolare, da noi ancora non trattato, ma forse tra i più difficili nell’ambito letterario: la poesia. Si tratta di “Fermento di Falesia” di Stefano Giannotti già a noi noto per un meraviglioso libro scritto in prosa e già recensito. La difficoltà nello scrivere poesie è sicuramente enorme, data dal particolare connubio di forme d’arte che questa porta in sé. Parliamo di una prosa legata a regole metriche, composta in versi, che la accomuna alla canzone solo per la musicalità di cui è pregna e che rende la poesia un misto tra letteratura e musica, capace di esprimere con estrema intensità i pensieri e i sentimenti sentiti da chi le compone. Un’arma a doppio taglio, che a volte trafigge il cuore e l’anima, a volte lascia dubbiosi, che a volte può addirittura risultare incomprensibile…

View original post 233 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...