FRAMMENTO DI FEDE, di Aldo Marras

FRAMMENTO DI FEDE, di Aldo Marras

Una fitta nebbia
Celava il Santuario-
Desolatamente deserto.
Genuflessa e assorta
In suprema adorazione
Innanzi all’Altare-
Una piccola donna
Dal volto
Solcato d’antiche rughe
Stava immobile
E silente.
Ardevano due tremuli
Ceri-
Nell’oscuro eremo
Grigio e fatiscente.
La millenaria clessidra
Aveva consumato la sabbia.
E lei, centenaria
Stava stoicamente ferma
Davanti all’immutabile
E polveroso Crocifisso.
L’Officiante- malfermo-
In continua oscillazione-
Lentamente sollevava
Il Calice dorato.
Traballante- con un fil di voce –
Il vetusto curato
Andò con minuzia reiterando
Le parole di Cristo.
Arcani e celestiali attimi…..
Spezzò il pane…….e infine l’Ostia,
Tutto andò ad assurgere
La gloria del Signore.
Il Maestro-ancora una volta-
Penetrò dolcemente
Nel profondo delle anime
Conducendole in quella
Luminosa distensione
Dove il peccato era sconfitto.
Ed è la Verità della Fede-
A rinnovare nei secoli
Dei secoli
L’Immenso Amore di GESU’.

Autore: alessandria today

Ex Dirigente, consulente e ora blogger

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...