Bullismo contro i professori

Blog IIS Giorgi milano prof. manna

Questo videro credo che non abbia bisogno di aggiunte…

Ok siamo onesti, tutti abbiamo fatto le nostre goliardate ma a questi livelli…MAI.

Ormai si delega tutto alla scuola, che però non può sostituirsi alla famiglia.

Sono sempre più i casi di docenti “picchiati” letteralmente da genitori perchè hanno osato rimproverare i loro “piccoli”….

Poi però non lamentiamoci di come sta evolvendo la nostra società.

Personalmente ho sempre ritenuto la scuola un’istituzione imprescinbile per un “buona” società (tutti infatti devono necessariamente passare dalla scuola).

Certo anche la scuola ha le sue colpe, ma…Ormai la misura è colma.

Se i docenti hanno perso autorevolezza, non è solo colpa loro, le colpe sono anche e soprattutto politiche. La volontà di sottopagare i docenti, facendoli apparire “sfigati”, “inetti”, “assistiti” e spesso anche precari, è solo politica.

A mio parere la scuola dovrebbe essere più sellettiva in uscita, e sottolineo in uscita e dovrebbe essere…

View original post 19 altre parole

Alternanza scuola lavoro

Blog IIS Giorgi milano prof. manna

L’alternanza scuola lavoro è una bellissima opportunità per gli studenti.

Le scuole si stanno attivando (non in maniera uniforme) per favorire questa splendida esperienza per i loro allievi.

Altri paesi hanno una storia importante in questo ambito. Gli effetti di ciò sono molto positivi.

Il numero di disoccupazione giovanile in Germania ad esempio è molto più basso che in Italia, pare proprio grazie a questa iniziativa, insieme ad altre.

Esistono tanti vantaggi sia per gli studenti che per le aziende.

I primi entrano nel mondo del lavoro da subito e capiscono le dinamiche che riguarderanno la loro vita futura. Le seconde (aziende) possono formare adeguatamente i futuri lavoratori e magari assumerli, risparmiando tempo e soldi in formazione.

Parola agli studenti…

View original post

l’amore…

Blog IIS Giorgi milano prof. manna

L’amore…Anzi, l’AMORE…Il principe dei sentimenti, colui che dà emozioni e sensazioni fortissime, che, come ci insegna la storia, ha provocato guerre, conflitti emotivi e fisici, generato sofferenza e gioia insieme, suicidi, lieti fini e matrimoni.

Lui, proprio lui, colora le nostre vite…E la sua assenza genera appiattimento fisico e sentimentale, le persone che ne sono prive, infatti, appaiono come incolori, quasi sbiadite dalla nebbia esistenziale che li avvolge.

E’ forse uno dei pochi motivi per cui vale davvero la pena VIVERE, ma…

NON E’ PER TUTTI…

E’ solo per gli audaci.

L’amore è di per sè un sentimento puro, e lo è sempre, sono le persone a renderlo spurio.

NM

View original post

Come una statua

Non di questo mondo

http://www.larecherche.it/testo.asp?Tabella=Poesia&Id=49144

Guarda il torso di Venere.
Con i seni inarcati di pesante marmo
e le natiche possenti.
Freddo, forse, al tocco.
Ma agli occhi tutto il calore del corpo,
al cuore tutto il calore dell’ anima,
eppure ne mancano parti.
come un tronco senza rami.
Ma tu continua a guardare,
se riesci davvero a sentirne il calore
appariranno, come per magia,
al pensiero vivo tutte le parti
e le movenze
fissate invece dall’ artista in un’ unica posa.

venere nera

View original post

La bellezza lacerante

Non di questo mondo

Guardale i seni
lucidi e scolpiti.
I fianchi
fissati in plastica posa.
Potresti dire che erano già nel marmo
da dove sono usciti,
oppure, per un pittore,
ce n’ erano tracce invisibili sulla tela.
Ma la bellezza è un’ idea,
magnifica e vera,
la copia è bellezza dolorosa
e lacerante.
Tanto che la prenderesti a martellate sui ginocchi perchè non parla.

Scultura Beatrice Bissara

BissaraSculptures

View original post

Ultimo sogno

Non di questo mondo

http://www.larecherche.it/testo.asp?Id=49944&Tabella=Poesia

E’ qui con me sempre,
non so se abita il cuore o la mente
ma gira nudo per casa,
gli puoi contare le vertebre.

Forse è uno specchio
distorto
di quello che è
ma qui non ha maschere.
Lo nutro,
e ne mangio ogni notte
in abbondanza,
eppure cresce,
non lascia spazio ad altro,
occupa tutto lo spazio
tanto che non può più uscire
e mostrarsi.

Nè io posso più mostrartelo.

scultura Leon Richman

IMG_20170928_004720_185

View original post

IL SACRO VENTAGLIO

Iodel59

Lui non era un faro qualunque; uno di quelli che se ne stanno fermi col mondo che gli gira intorno. No, davvero! Lui aveva deciso di camminare e seppur con un’andatura da “faro”, cominciò il suo viaggio verso la meta piú ambita di tutte. Pochi temerari vi erano giunti. Si trattava del Tempio del Sacro Ventaglio dell’Opinione.

Tra i fari, soprattutto quelli vecchio stampo, non c’era la possibilitá di esprimere il proprio parere. I giovani fari erano educati a starsene lí a far luce senza pensare. I fari anziani erano educatori inflessibili.

Ma lui Faro-boy era un vero ribelle e fascia sulla fronte e chitarra in spalla iniziò il suo pellegrinaggio verso il Tempio.

Molti sarebbero stati gli ostacoli e lunga la strada ma la sua caparbietá e la sua fiducia erano incrollabili.

Dovette attraversare il grande e sinuoso fiume di burro ma grazie all’amico quadro, che lo traghettò…

View original post 164 altre parole

“Mamme con la partita Iva”, di Valentina Simeoni

“Mamme con la partita Iva”, di Valentina Simeoni

By

di giuliomozzi

[Il libro Mamme con la partita iva, di Valentina Simeoni, pubblicato presso Sonzogno, sarà in libreria il 28 giugno 2018].

Conobbi Valentina Simeoni nel 2013, quando lei si iscrisse a un breve corso di scrittura presso il circolo Arci di Padova “Lanterna Magica”. Era un momento difficile della mia vita e in quel corso, devo ammetterlo, non detti il meglio di me stesso. Mancavo di concentrazione, mancavo di tempo, mancavo dunque di tutto ciò che mi serve per condurre bene un corso. Amen: mi dispiacque, mi dispiace, e me ne scuso ancora oggi con chi partecipò.

Il mio stato poco felice non mi impedì, peraltro, di notare Valentina. Mi sembrò, per dirla nel modo più semplice, una persona dall’intelligenza fuori dal comune: per di più, sgobbona. E perciò, negli anni successivi, anche grazie a quegli strumenti diabolici ma meravigliosi che sono i social media, cercai di non perderla di vista. Lei è antropologa («La cosa che mi piace di più fare e che so fare meglio – parole sue – è osservare le persone»), lessi nel tempo alcune sue pubblicazioni, mi rafforzai nella mia opinione. Di tanto in tanto, quando se ne presentava l’occasione, cercavo di far sentire la mia presenza. Lei mi prestò dei libri, io le prestai dei libri. Cose molto semplici.

È così che funziona, più spesso di quanto non si creda, il lavoro di scouting. Quando conobbi Valentina non avevo la possibilità di proporle niente di preciso; e, in effetti, in ogni caso non avrei saputo che cosa proporle. Ma in tutto ci vuole pazienza, e nell’editoria più che in altri ambiti. Un’occasione sarebbe arrivata, pensavo, anche se non sapevo un’occasione per cosa.

Continua a leggere ““Mamme con la partita Iva”, di Valentina Simeoni”

Note di lettura: “Neghentopia” di Matteo Meschiari

Note di lettura: “Neghentopia” di Matteo Meschiari

By

di Luigi Preziosi

Difficile definire Neghentopia diMatteo Meschiari, uscito da qualche mese presso Exorma.Certo ne è il contenuto distopico, per la rappresentazione proiettata in un futuro indefinito e particolarmente drammatico, di un mondo collassato, popolato da un’umanità ridotta al minimo delle sue funzioni vitali e tesa ad una mera quanto precaria sopravvivenza.

Il testo è poi impostato come una sceneggiatura cinematografica. Ne deriva una prosa scarnificata, ma paradossalmente di non facile decifrazione: il rigoglioso fiorire di immagini lascia intuire la particolare densità concettuale che le ha generate.

Ma tentare di incasellare il libro in un qualche genere narrativo canonico è ulteriormente complicatoper la compresenza di forme espressive eterogenee. Innanzitutto, la narrazione è splendidamente accompagnata dalle suggestive illustrazioni di Rocco Lombardi, evocanti, in piena coerenza con il testo, una rappresentazione purgatoriale del mondo, immerso in una foschia che intorbidisce insieme il paesaggio e le menti degli uomini.

Ancora: il libro andrebbe letto ascoltando la musica che il testo, tra parentesi, di volta in volta propone: si va da Patti Smith a Ernst Reijseger, da Brian Eno a Schoenenberg. La dimensione musicale, nel suo complesso e per i riferimenti scelti, aumenta ulteriormente il senso di spaesamento che dalla parola scritta promana.

L’ambientazione nel futuro è palese, ma l’incombere del grigiore che pare opacizzare la pagina induce al dubbio che ciò che il libro rappresenta sia un tempo verso cui si sta già ora degradando, il prolungarsi inevitabile di un adesso, nel quale stentiamo a cogliere i prodromi della catastrofe che ci aspetta.

Continua a leggere “Note di lettura: “Neghentopia” di Matteo Meschiari”

Ad Alessandria non c’è niente…

a d alessandria palazzo-vetus-1080x675571200039

Di Maria Luisa Pirrone

Ad Alessandria non c’è niente.

Quante volte ce la raccontiamo questa storia?

Poi, un accecante giorno di luglio, a Palatium Vetus arriva una famiglia di turisti tedeschi.

Si soffermano su un quadro di Pellizza che quasi nessuno guarda mai con attenzione.
Ti parlano della meraviglia che hanno provato quando hanno visto il Chiostro di S. Maria di Castello, dove alloggiano. Ti dicono che vorrebbero visitare anche la chiesa, ma purtroppo finora l’hanno trovata chiusa…

Ad un certo punto, ti chiedono perché Alessandria si chiami proprio così, Alessandria. E tu improvvisamente ti inorgoglisci.

Ti inorgoglisci perché qualcuno che viene da molto lontano e che forse ignorava che la tua città esistesse, oggi si è accorto che c’è, non l’ha trovata così brutta come pensi e ti chiede perfino quale sia la sua origine, la sua identità. E tu, che non sei abituato a parlare dei tuoi luoghi a turisti stranieri, sulle prime rimani sconcertato, quasi impacciato e frenato dal dubbio che valga veramente la pena raccontare tutto o che possa davvero interessare fino in fondo a chi, forse, ha sentito parlare solo dei Medici, di Cesare o della Magna Grecia. Continua a leggere “Ad Alessandria non c’è niente…”

Pensieri Sparsi

☆ Pensieri Sparsi di una Psicopatica ☆

Sono ammalata. Scrivo spesso quando sono ammalata. Ho il naso arrossato che mi fa sembrare un clown. E le dita piene di germi. Ho poca voglia di parlare. Il mal di gola è l’unica cosa che riesce a placare la mia voce in certi giorni. Sono quasi senza voce. Quasi perchè, in fin dei conti, la voce non la perdo mai del tutto. Ho tante cose da dire, pensieri sparsi da raccontare. Forse dovrei farli fruire senza ragionarci troppo.

talk-to-me-gif-2

Essere ammalati in estate fa schifo. Capiamoci, non sto affermando che in inverno quando le mie pessime difese immunitarie vanno a farsi un giro consentendo party sfrenati nel mio corpo ai microbi ci sia tutto questo carnevale di Rio, ma in estate fa tutto decisamente più schifo. C’è un caldo che si muore e il fantastico mix naso tappato + apnea forzata è un biglietto solo andata per un non mi…

View original post 523 altre parole

Il Pikaciccio esisteva già …..e noi che credavamo di essere gli unici

Il Pikaciccio

Questa poi è bella proprio bella …..

L’altro giorno abbiamo pubblicato un articolo nel quale raccontavamo come è nato il nome Pikaciccio ….

https://pikaciccio.blog/2018/07/27/e-siamo-partiti-da-un-foglia-di-cactus-chissa-dove-ci-portera/

eravamo convinti che fosse esclusivo ed invece no ……

Pika e Ciccio esistevano già , e sempre attacati proprio come noi ……

Infatti la nostra cara amica Caterina nonchè fantastica blogger di

https://perseidesinasce.com/

ci ha mandato questa foto ( che risale al 2002) dove il suo amato Macchia soprannominato Ciccio ( pesava 11 KG) , dormiva sempre attaccato al Pikachu …..

Uguali uguali a noi …..  quando diventeremo famosi ci toccherà pagargli i diritti …..

Lo diceva Ciccio che dovevamo registrare il nome …

A parte gli scherzi, siamo molto felici di aver ricordato a Caterina questi due meravigliosi batuffoli … e ancora più felici di aver scoperto questo legame che ci unisce ancora di più a lei ……………

Felici di esserci scoperti in due ……

View original post 6 altre parole

Il Cammino di Francesco: la via del Nord

Veronica Iovino

Esiste qualcosa che rende felici quasi quanto una partenza per un viaggio: organizzarne uno per un’amica in difficoltà 😊

E’ quello che mi è successo lo scorso venerdì quando Bruna, una mia carissima amica che sta attraversando un periodo burrascoso della sua vita, è venuta da me con un grande sorriso stampato sulla faccia dicendomi:

“Ho deciso: ad agosto mi prendo 10 giorni per stare sola e voglio andare a camminare sulla Via Francigena, solo tu puoi aiutarmi ad organizzare questo viaggio, ho paura ma sento che devo andare…”

Pensando al lasso di tempo limitato e al periodo inflazionatissimo per i cammini più famosi (Santiago e Francigena in primis) mi è venuto spontaneo proporle un altro cammino che ho puntato da qualche mese: il Cammino di Francesco.

for cas

Appena ho pronunciato questo nome le si sono illuminati gli occhi e senza esitare un istante ha esclamato:

“Voglio fare questo, adoro l’Umbria…

View original post 420 altre parole

Torna il razzismo in Italia?

Blog IIS Giorgi milano prof. manna

1920px-Corriere_testata_1938

In Italia non si possono dimenticare le leggi razziali del 1938 come recita il quotidiano “Corriere della sera” dell’11 novembre 1938.

Ultimamente, per varie ragioni che non si possono sottovalutare nè banalizzare, sembra esserci una caccia al nero.

La cartina sottostante testimonia il numero e la localizzazione spaziale delle aggressioni recenti:

mappa-aggressioni

L’apoteosi di questa situazione è testimoniata dal seguente fatto:

Nella notte tra il 29 e il 30 luglio Daisy Osakue, la 22enne della nazionale italiana di atletica e di origini nigeriane, è stata aggredita a Moncalieri, vicino a Torino.

Daisy, nata a Torino da genitori arrivati in Italia dalla Nigeria, è stata colpita al volto riportando una tumefazione dell’occhio.

daisy_osakue-675x275

Per non parlare di quanto avvenuto ad Aprilia, nel lazio, dove un immigrato di origine marocchine è stato inseguito ed ucciso (pare che avesse uno zaino con attrezzi da scasso).

E l’episodio avvenuto a Giulianova in Abruzzo? Un impiegato dell’ASL…

View original post 180 altre parole

Il “Nobel per la matematica” è Italiano

Blog IIS Giorgi milano prof. manna

Finalmente una splendida notizia per il nostro paese.

Il riconoscimento equivalente al premio nobel per la matematica è stato vinto da un Italiano. Non accadeva da 44 anni.

Alessio Figalli, nella foto, nato a Roma il 2 aprile 1984, Figalli studia al liceo classico “Francesco Vivona”. Nel 2002 è stato ammesso alla Scuola Normale di Pisa, dove si è laureato in meno di quattro anni, contro i cinque previsti dal piano di studio. Nell’ottobre del 2007 consegue il dottorato di ricerca in un solo anno, svolgendo il secondo semestre del corso di perfezionamento presso l’École Normale Supérieure di Lione. L’anno successivo ha avuto la docenza all’École Polytechnique di Parigi e nel 2009 nell’Università del Texas ad Austin, dove nel 2011 è diventato professore ordinario. Dal 2016 insegna nel Politecnico di Zurigo.

Di sè dice: «Questo premio mi dà tantissima gioia, è qualcosa di così grande che mi risulta difficile credere…

View original post 125 altre parole

la baita

"La casa nel bosco"

La nonna racconta: sai perché ho vinto tante coppe nelle gare di sci? Abitavo in alta montagna,  la neve spesso raggiungeva i tre metri  e andavo a scuola con gli sci. Nella baita c’era la stalla con gli animali e un grande fienile. Nei mesi estivi passavo le giornate al pascolo con immensa fatica. Avevo paura dei fruscii delle foglie mosse dal vento e dai lampi dei temporali. Attendevo con ansia che passasse qualcuno in cerca di funghi. Non parlavo con loro, mi bastava vederli. Mi nascondevo dietro gli alberi attorniati da rovi e li osservano. Mangiavo il pane nero di segale con la frittata di erbe, poche volte il formaggio perché si doveva vendere. Trovavo la frutta nel bosco: more mirtilli, lamponi, azzeruoli e qualche mela raccolta su esili piante nate da semi portati dagli uccelli. Per compagnia tenevo stretto il Corriere dei Piccoli, giornalino che leggevo e…

View original post 126 altre parole

L’artista

"La casa nel bosco"

L’amicizia con un vicino di casa, che era un grande artista, ci riservò molte sorprese.
Arrivato dall’estero con una famiglia numerosa, senza lavoro e con la sola possibilità di vendere i quadri che dipingeva.
All’inizio nessuno comprò i suoi quadri, ma li accettavano come scambio merce. Li accettò il commestibile, il negozio di sport, il rilegatore in cambio di cornici e infine anche il proprietario del locale da adibire a esposizione.
In poco tempo nelle case ci furono parecchi suoi quadri di montagne innevate.
I figli vestivano sempre uguale, pantaloni di fustagno alla zuava, scarponi e calzettoni da montagna, camicie a quadri di tessuto pesante.
Quest’abbigliamento serviva d’ estate con molto caldo e d’ inverno con freddo e gelo.
La sua filosofia serviva ad educare i figli a non essere conformisti. I ragazzi di ieri, oggi hanno importanti posizioni in società.
I ragazzi non la pensavano come lui, specialmente se…

View original post 308 altre parole

Le Cronache Gialle Geraint Thomas ha Vinto il Tour de France 2018

Giorgio Viola

TH0MAS
Tratto da aosport.com
Geraint Thomas ha ufficialmente vinto il Tour de France 2018. Il 32enne ha trionfato nella Grande Boucle al termine di tre settimane durissime ma in cui il gallese si è sempre ben comportato contenendo tutti gli avversario. Partito come gregario di Chris Froome, l’uomo del Team Sky si è poi scatenato strada facendo e ha così ottenuto il primo trionfo in una grande corsa a tappe. L’ex pistard, Campione Olimpico nell’inseguimento a squadre, ha così indossato la maglia gialla sul podio allestito sui Campi Elisi di Parigi dove ha poi pronunciato il tradizionale discorso pubblico.

Geraint Thomas era visibilmente emozionato: “Non sono bravo con le parole quindi mi perdonerete, sarò breve. Devo ringraziare il mio team, i direttori, lo staff, i miei compagni di squadra, in particolare Froomey per cui ho sempre nutrito un grande rispetto. Ho iniziato a correre guardando questa corsa, quando tornavo a…

View original post 117 altre parole

Ecco gli effetti del caldo e della carenza di sonno…

Ecco gli effetti del caldo e della carenza di sonno…

di Pier Carlo Lava

Alessandria: Questa, si avvia ad essere una delle estati più calde della storia, gli esperti, tra l’altro, consigliano alle persone anziane di non uscire nelle ore più calde del giorno e quindi in particolare al pomeriggio per non rischiare malori a volte anche fatali.

Marte?

Il termometro che segna temperature con punte anche di 38*-40°, unitamente ad un elevato tasso di umidità fanno percepire al corpo umano un livello di calore, che oltre ai problemi durante il giorno rendono quasi impossibile dormire la notte.

Questa mattina intorno alle cinque, dopo la solita notte quasi insonne di questo periodo, mi sono alzato e affacciandomi alla finestra per sentire se c’era un po di fresco proveniente dal giardino, guardo verso l’orizzonte dopo gli ultimi palazzi del quartiere Borsalino, Alessandria Sud-Est in direzione Genova e vedo in cielo un punto luminoso.

Perbacco è Marte, possibile?, proprio ieri si parlava che sarebbe stato visibile anche ad occhio nudo, ancora mezzo assonnato corro a prendere la mia Nikon, trovo un punto di appoggio alla finestra e con il massimo del teleobiettivo disponibile scatto velocemente alcune fotografie. Continua a leggere “Ecco gli effetti del caldo e della carenza di sonno…”

Gianfranco Cuttica di Revigliasco. Progetto Mobilità Garantita: Il Comune di Alessandria aderisce ed un nuovo automezzo viene donato all’AISM Alessandria

Progetto Mobilità Garantita: Il Comune di Alessandria aderisce ed un nuovo automezzo viene donato all’AISM Alessandria

prog IMG_8586

E’ stato formalizzato nell’ufficio del sindaco Gianfranco Cuttica di Revigliasco, l’iter per la consegna di un nuovo pulmino per il trasporto assistito all’AISM di Alessandria

Il Comune di Alessandria ha aderito, infatti, al progetto di Mobilità Garantita promosso dalla società PMG Italia spa che si pone l’obiettivo di mettere a disposizione di Enti Pubblici o istituti assistenziali,  in forma totalmente gratuita, dei mezzi, anche appositamente modificati, per il trasporto di anziani, disabili o persone con ridotte possibilità motorie.

L’associazione AISM – Alessandria da qualche mese, aveva segnalato, con istanza motivata al Comune di Alessandria, la necessità di provvedere alla sostituzione di un automezzo per svolgere la propria attività. Continua a leggere “Gianfranco Cuttica di Revigliasco. Progetto Mobilità Garantita: Il Comune di Alessandria aderisce ed un nuovo automezzo viene donato all’AISM Alessandria”

Progetto per i disturbi del comportamento alimentare, di Lia Tommi

15324687138761940627492(1)-912118538.jpg

Alessandria: Lo scorso 11 giugno è iniziato il Progetto di sostegno per i DCA “Spazio quotidiano di condivisione, cura e creazione peradolescenti”, co-finanziato dalla Fondazione SociAL nell’ambito del Bando 2017 e promosso da una rete di Associazioni che lavorano in modo integrato con il contributo specialistico della SC di Neuropsichiatria infantile dell’Azienda Ospedaliera di Alessandria.

L’Associazione Volontari Ospedalieri per l’Infanzia (AVOI), in collaborazione con l’Associazione GAPP, Coompany&, la Comunità Il Gabbiano, Un cane per sorridere, offre uno spazio quotidiano di condivisione e relazione per pre-adolescenti e adolescenti con disturbi del comportamento alimentare (DCA) e/o problematiche legate al corpo e al cibo.

Il progetto nasce dalla necessità di incrementare la presenza sul territorio di gruppi di lavoro interdisciplinari al fine di rispondere ai bisogni di presa in carico di pazienti con disturbi alimentari (DCA), in aumento, come confermato dai dati epidemiologici. Gli interventi terapeutici di un’équipe multidisciplinare hanno come obiettivi quelli di ridurre il numero di ricoveri e ricadute dei pazienti con DCA;

prevenire la cronicizzazione del disturbo alimentare con un intervento specifico e quotidiano; favorire la socializzazione di adolescenti con problematiche alimentari e legate al corpo.Il progetto coglie l’importanza di una presa in carico specialistica, integrata e multidisciplinare dei pazienti e delle loro famiglie, offrendo un percorso di sostegno terapeutico suddiviso in moduli trimestrali. Continua a leggere “Progetto per i disturbi del comportamento alimentare, di Lia Tommi”

Anche il silenzio fa rumore

Diario di una Zingara

Le mie parole sono in continuo movimento. Sempre in movimento: cambiano, si evolvono o si involvono, dipende dai punti di vista.

A volte sono timide, come un raggio di sole che si affaccia tra le nuvole di Novembre.

Altre sono delicate come il suono di un violino, o irruenti come la chitarra di Slash.

A volte sono buie la notte, ma è anche attraverso di lei che si accende la speranza.

Le mie parole sono sempre incostanti, un po’ come la vita.

Sono plasmate da concetti detti e ripetuti mille volte, a volte seguiti a volte no. Ma che sicuramente mi hanno stufato.

A volte non vogliono proprio uscire, come oggi, e non trovano una forma adatta per passare dalla porta. Come per il gioco delle formine dei bambini: puoi spingere finchè vuoi il triangolo nel foro quadrato, ma lui non ci passerà mai.

Altri giorni invece non riescono proprio…

View original post 44 altre parole

Biosimilari: sì di Salute Donna onlus al loro utilizzo ma prudenza sullo switch

HarDoctor News, il Blog di Carlo Cottone

Favorevoli all’utilizzo dei biosimilari; favorevoli al loro uso sui pazienti oncologici di nuova diagnosi; ma cauti rispetto allo switch, l’eventuale passaggio dal farmaco biologico originatore al biosimilare, nei pazienti già in cura con l’originatore, specie se questo funziona.

È questo il parere dei pazienti espresso da Salute Donna onlus, che risponde favorevolmente ma con una certa dose di prudenza al nuovo Position Paper congiunto di oncologi e farmacisti, presentato ieri al Ministero della Salute da AIOM, SIF, SIFO, Cipomo e Fondazione AIOM.

Le Società scientifiche hanno aderito appieno alla posizione della Società Europea di Oncologia Medica (ESMO) e dell’Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA) di fronte a tutte le Associazioni dei pazienti presenti all’evento, ribadendo che la scelta del trattamento deve rimanere una decisione affidata solo al medico prescrittore, principio valido anche per i pazienti già in cura, in cui la scelta dell’eventuale passaggio…

View original post 336 altre parole

Ombra spettinata

ORME SVELATE

IMG_2749L’ombra prepara lo sguardo alla luce. (Giordano Bruno)    Dove c’è molta luce, l’ombra è più nera. (Johann Wolfgang von Goethe)
una candela accesa non fa ombra (lo so)
In questa foto scattata da me in casa mia c’è ombra della pianta verde e rigogliosa che invade la parete. Sembrano capelli arruffati e disordinati.
Posso affermare che le immagini create dai nostri obiettivi se osservate, se analizzate, AIUTANO LA FANTASIA a sdrammatizzare, in questo caso le ombre della mente cercando in esse significati bizzarri e fantasiosi.

Giada

View original post

Saper perdonare

Lascia vivere il pensiero...

Saper perdonare è un arte, è un atto caritatevole, di amore, di compassione verso colui che innocentemente ha commesso un errore. E’ un atto di speranza e di coraggio, coraggio nel fare un passo di lato e porgere la guancia all’individuo. A volte l’orgoglio può rendere corrosivo l’atto del perdono, il sentirsi superiori nei confronti del peccatore, sentirsi forti e non capire le sofferenze dell’altro (ammesso che si sia pentito con il cuore e non solo a parole), non mettersi in comunicazione con lui e cancellare via con un soffio di grazia quei frammenti di pietra riversati sulla propria anima… perdonare è in parte perdonare se stessi anche nel passato, è un gesto candido, spogliare di traccie di sporcizia l’altro e renderlo lucente ai propri occhi…

Non sempre così… non sempre è così facile come scrivere un pensiero del genere…

Raffaele

View original post

I meccanismi cerebrali del desiderio di cibo

ORME SVELATE

Risultati immagini per Food Cravings saatchiart Temptation in White (Marianna Foster)

Un recente studio dell’Università di Waterloo mostra che quando l’attività in una parte specifica del cervello viene soppressa, aumenta il nostro desiderio di alimenti ipercalorici. I ricercatori hanno scoperto che quando viene diminuita temporaneamente l’attività nella corteccia prefrontale dorsolaterale – la rete cervello responsabile per l’auto-controllo – i partecipanti hanno valutato snack ad alto contenuto calorico in modo più positivo, dando più attenzione alle accattivanti immagini di tali alimenti, e riportando stimoli più forti del solito a mangiarli. Hanno utilizzato una tecnica chiamata stimolazione magnetica transcranica per sopprimere temporaneamente il funzionamento di una parte del cervello che è coinvolto nella inibizione, conosciuta come la corteccia prefrontale dorsolaterale. Ciò ha determinato una maggiore attenzione alle immagini ad alto contenuto calorico alimentare, così come il desiderio più forte e anche di più il consumo di tali alimenti quando veniva data l’opportunità di assaggiarli. Lo studio ha coinvolto…

View original post 142 altre parole

BENEFICI DI UNA PASSEGGIATA DI 30 MINUTI AL GIORNO

Antonella Lallo

BENEFICI DI UNA PASSEGGIATA DI 30 MINUTI AL GIORNO

By Antonella Lallo

Un’attività semplice come passeggiare può migliorare molti aspetti della vita. Molte persone non sanno che passeggiare è uno dei migliori esercizi che si possono fare ogni giorno, visto che una semplice camminata eseguita regolarmente può apportare molti benefici per la salute.

Passeggiare è uno dei migliori esercizi per aiutare ad allenare i muscoli, bruciare calorie. I benefici si concentrano soprattutto quando la passeggiata viene fatta in modo regolare, aumentando a poco a poco il ritmo. Se volete approfittare dei benefici di questa attività, quindi, la cosa migliore è dedicarle almeno 30 minuti al giorno tutti i giorni, senza distrazione e raggiungendo ogni volta un ritmo migliore.

Si rafforza il cuore e previene le malattie cardiovascolari. Riduce il rischio di soffrire di malattie cardiache e di incidenti cerebrovascolari fino al 27%. Ideale per tenere sotto controllo la pressione alta…

View original post 257 altre parole

Progetto “Oggi mi devo fermare a casa tua “, di Lia Tommi

” Oggi mi devo fermare a casa tua”: nuovi alloggi per garantire il diritto alla casa

Alessandria: La perdurante crisi economica incrementa le condizioni di disagio che colpiscono numerose famiglie residenti nel territorio del Comune di Alessandria fino a minare il fondamentale diritto alla casa.

Nonostante gli enti pubblici e gli operatori sociali stiano cercando di ovviare con ogni mezzo alla crisi degli affitti e all’incremento
inarrestabile degli sfratti e nonostante l’aumento di alloggi di edilizia popolare, rimangono ancora numerose le famiglie che sono in attesa di ricevere l’assegnazione definitiva di un alloggio. Continua a leggere “Progetto “Oggi mi devo fermare a casa tua “, di Lia Tommi”

Casale Monferrato: Orari estivi degli Uffici Comunali

Casale Monferrato: Orari estivi degli Uffici Comunali


Il Comune di Casale Monferrato comunica le seguenti variazioni di orario per il periodo estivo.

Casale Monferrato

Nella giornata di lunedì 14 agosto a partire dalle ore 14,30 saranno chiusi tutti gli uffici comunali di via Mameli, 10 e 14.

L’Informagiovani di via Magnocavallo sarà chiuso dal 4 al 24 agosto compresi.

Il Museo Civico e la Gipsoteca Bistolfi saranno regolarmente aperti il giovedì (8,30-12,30 e 14,30 – 16,30), il venerdì, il sabato, la domenica e i festivi (10,30-13 e 15-18,30).

La Biblioteca Civica Canna in agosto sarà aperta dal lunedì al venerdì dalle 9,30 alle 12,30 e sarà chiusa da lunedì 13 a sabato 18 agosto inclusi. Continua a leggere “Casale Monferrato: Orari estivi degli Uffici Comunali”

Cinque giorni di festa della Lega Piemont a Capriata d’Orba

Cinque giorni di festa della Lega Piemont a Capriata d’Orba

Festa Capriata

Cinque giorni per festeggiare la Lega Piemont: a Capriata d’Orba, dal 1° al 5 agosto, si terrà la Festa Nazionale della Lega Piemont. Ospiti importantissimi e temi all’ordine del giorno, per parlare del presente e del futuro del Piemonte

Cinque giorni importanti per festeggiare la Lega Piemont: si terrà a Capriata d’Orba, dal 1° al 5 agosto, la festa nazionale della Lega Piemont. Un’iniziativa ricca di appuntamenti e di dibattiti interessanti, che coinvolgeranno militanti e ospiti illustri, in una cornice – quella delle Cantine Produttori Insieme – davvero d’eccellenza.

La festa inizierà mercoledì 1° agosto, alle 18.30, con l’inaugurazione alla presenza dei consiglieri regionali della Lega Piemont, e poi, dalle 21, con l’intervento di Gianfranco Cuttica di Revigliasco, sindaco di Alessandria, e di Alessandro Canelli, sindaco di Novara. Il giorno dopo, giovedì 2 agosto, dalle 21, avrà luogo un importante dibattito sull’immigrazione. Alla presenza dei parlamentari della Lega Piemont, il dibattito sarà l’occasione anche per l’intervento della professoressa Anna Bono e di Marco Zacchera, che presenteranno i propri libri. A moderare l’incontro, il giornalista Ettore Grassano. Continua a leggere “Cinque giorni di festa della Lega Piemont a Capriata d’Orba”

La crisi del piccolo commercio, di Pier Carlo Lava

Il commercio

La crisi del piccolo commercio, di Pier Carlo Lava

Alessandria: Tempo fa avevamo scritto un articolo dal titolo Manager che vai Azienda che trovi, a questo link: https://alessandria.today/2017/11/28/manager-che-vai-azienda-che-trovi-il-caso-pernigotti/ nel quale illustravamo le vicende di una società dolciaria con sede nella nostra provincia, in precedenza leader di mercato e le conseguenti negative vicissitudini a seguito del cambio dei Manager. Sino ai recenti e negativi sviluppi per l’occupazione di 100 lavoratori.

La storia in questione non è completamente rapportabile a quella del Commercio alessandrino come più sotto esposto, ma è comunque una conferma che il successo o l’insuccesso di un impresa, non importa di quali dimensioni è direttamente conseguente al livello di professionalità di chi la gestisce.

Il commercio tradizionale di Alessandria sta morendo: storia, cause e rimedi

Ringrazio la Redazione di Alessandrianews per la pubblicazione dell’articolo. Pier Carlo Lava

Che fare oggi per evitare ulteriori chiusure? La risposta è una sola: diversificare, innovare, qualificare e operare tramite il web, in sintesi specializzarsi

http://www.alessandrianews.it/

OPINIONI – La situazione del commercio tradizionale alessandrino è da tempo al centro dell’attenzione della politica, delle Associazioni e ovviamente dei media locali. Come risaputo da anni è in atto un trend di continue chiusure di piccole attività commerciali in passato fiorenti, l’ultimo caso in ordine di tempo è la nota polleria Boano, che dopo 63 anni di attività chiude i battenti e si prende una pausa di riflessione. Continua a leggere “La crisi del piccolo commercio, di Pier Carlo Lava”

Stasera c’è , di Antonio Scarito

Stasera c’è , di Antonio Scarito

stasera

Stasera c’è
uno strano silenzio,
circonda me
mentre viaggio
con la mente
a cercar ricordi,
quelli che ora
vorrei vivessero .
Vado per strade
dove non c’è gente,
solo il rumori di
un gatto randagio
corre a cercare
una gatta in calore
sa ch’è arrivata
la nuova stagione
è quella degli amori.
Giro e rigiro,
rivedo le immagini
di un passato che
più non ritorna,
di questa vita
andata avanti per
portarmi dove
io sto adesso. Continua a leggere “Stasera c’è , di Antonio Scarito”

La cultura non è un optional, ma non per certi politici…

La cultura non è un optional, ma non per certi politici…

di Pier Carlo Lava

la cultura palazzo-ducale

L’articolo 9 della Costituzione italiana sul cultura recita così:

“La Repubblica promuove lo sviluppo della cultura e la ricerca scientifica e tecnica [cfr. artt. 33, 34]. Tutela il paesaggio e il patrimonio storico e artistico della Nazione”.

La cultura non è un optional, proprio così, ma per quanto riguarda il nostro Paese bisognerebbe farlo capire a certi politici, che in un recente passato affermavano pubblicamente che con la cultura non si mangia e di conseguenza all’epoca si tagliavano i fondi per la stessa, ora invece il Ministro Bonisoli vuole eliminare le visite gratis ai musei nella prima domenica del mese. 

Questi politici dimenticano che il patrimonio culturale e artistico dell’Italia è il più importante del mondo e che per noi è l’equivalente del petrolio dei paesi arabi.

Gli stessi dimenticano inoltre che la Francia (senza andare tanto distante), con la cultura ci campa benissimo, solo il museo del Louvre fa oltre 10 milioni di visitatori all’anno.  Continua a leggere “La cultura non è un optional, ma non per certi politici…”

La nuova stagione teatrale della Compagnia Stregatti, di Lia Tommi

Compagnia Teatrale STREGATTI. Un Classico è per sempre 2018\19 Abbonati!

TEATRO SAN FRANCESCO ALESSANDRIA. La Stagione teatrale Stregatti 2018\19 è pronta!

Chiama il 3314019616 e fai l’abbonamento!

Tanti spettacoli di prosa classica, perchè un classico è come un diamante è per sempre. Grandi nomi, interpreti e spettacoli ti aspettatano per passare un anno ricco di emozioni e cultura.

.facebook_1533029956873.jpg2036350776.jpg

FONDAZIONE PIEMONTE DAL VIVO LIVE – CORTOCIRCUITO

Comune di Alessandria

Teatro San Francesco

Stagione M.AR.T.E. 2018/19 UN CLASSICO è PER SEMPRE!

Calendario:

DI NOI TRE ALESSANDRIA

1) Domenica 30 settembre2018 ore 20.00

PRESENTAZIONE STAGIONE + SPETTACOLO MACBETH di DAVIDE LORENZO PALLA

TOURNÉE DA BAR

MACBETH #UNPLUGGED

Da W. Shakespeare

In questo dramma, chiamato dai teatranti “la tragedia scozzese” a causa delle superstizioni che lo accompagnano, viene evocato un mondo magico al confine tra il fantasy, l’horror e la black comedy. La storia ruota attorno alla follia e la solitudine di un uomo che riceve una premonizione che ha tutto il suono dell’anatema ed al suo turpe viaggio verso il raggiungimento del trono, e si conclude con la sua solitaria lotta contro la maledizione della magia che sembrava illuminarlo ed invece lo ha accecato.

Uno spettacolo che alterna momenti comici, lirici e drammatici in cui il pubblico è coinvolto direttamente e accompagnato dagli attori all’interno dei segreti che si nascondono tra le righe di questo grande classico shakespeariano. Continua a leggere “La nuova stagione teatrale della Compagnia Stregatti, di Lia Tommi”

Tra il pensiero e la vita regna il sogno, di Gianni Regalzi

Tra il

di Gianni Regalzi

Tra il pensiero e la vita regna il sogno

Tra il pensiero e la vita regna il sogno
e quando il sogno soffia sulla fiamma
d’incanto lì fiorisce la Poesia.

E una lama di luce
illuminò la strada insanguinata.

Quell’ora della sera
s’affievolì, si perse in lontananza
e la grancassa nelle ignare strade
cominciò il suo concerto.

Alessandria, 12 Shevat 5775 (1/2/2015)
Gianni Regalzi
(Da “Silenzi e Pensieri” dir.ris.)
(foto by web)

Arrivederci caffè Marini, di Cristina Saracano

Arrivederci caffè Marini, di Cristina Saracano

Alessandria: Anche la seconda asta è andata deserta: il futuro del caffè Marini si.annuncia sempre più incerto.

Lo storico locale, anche a causa dell’inattivita’ del vicino teatro comunale, dopo un periodo di crisi, ha chiuso i battenti lo scorso febbraio

Riaprirlo sarebbe un modo per rilanciare una zona buia della nostra città: quella dei giardini adiacenti alla stazione ferroviaria.

Il caffè Marini ha ospitato nelle scorse stagioni gruppi musicali della provincia, organizzato cene a tema e feste di compleanno.

È stato un punto di svago per gli Alessandrini e anche per chi arriva da fuori.

Si spera che a settembre qualcuno decida di riaprirlo, anche senz’asta.

La Vigilanza Rai boccia la nomina di Marcello Foa a presidente della tv pubblica

La Vigilanza Rai boccia la nomina di Marcello Foa a presidente della tv pubblica

ed74aeb2-955d-11e8-85b1-2756beea5b35_ab70a0b46bbf583d7205cdf2514f9829-krAB-id6-1024x576@LaStampa.it

ANSA

SCOPRI TOP NEWS

http://www.lastampa.it

La commissione di Vigilanza sulla Rai non ha approvato la nomina di Marcello Foa a presidente della tv pubblica. A San Macuto hanno votato 23 componenti della commissione: i voti favorevoli sono stati 22 (sotto il previsto quorum di 27), una scheda bianca.  

In Vigilanza non hanno partecipato al voto su Foa presidente, pur essendo presenti nell’aula della commissione, i parlamentari di Forza Italia (fatta eccezione per il presidente Alberto Barachini, che ha votato), del Partito democratico e di Liberi e Uguali.  

A questo punto la nomina di Foa, dopo l’ok a maggioranza di ieri nel cda Rai, non è efficace: la legge prevede infatti il parere vincolante della Vigilanza, a maggioranza di due terzi (quindi 27 voti su 40), per la ratifica definitiva.  

«Prendo atto con rispetto della decisione della commissione di Vigilanza della Rai – ha dichiarato Marcello Foa -. Come noto, non ho chiesto alcun incarico nel consiglio che mi è stato proposto dall’azionista. Non posso, pertanto, che mettermi a sua disposizione invitandolo a indicarmi quali siano i passi più opportuni da intraprendere nell’interesse della Rai». 

Le strade della vita

In medio stat virtus… gli estremi e le esagerazioni non sono mai la soluzione migliore.Ovidio “seguendo la via di mezzo, camminerai sicurissimo”

by, Pier Carlo Lava. Alessandria

Oggi viviamo tempi complessi, dove molti di noi sono chiamati a prendere decisioni a volte difficili, che in seguito possono determinare conseguenze positive o negative.

Le Strade.jpg

In questo contesto un eccessivo dinamismo può portare a calpestare tutti gli ostacoli, persone comprese e a commettere degli errori anche irrimediabili. All’opposto un eccessivo perfezionismo, nella migliore delle ipotesi può determinare ritardi controproducenti e nella peggiore può portare anche all’immobilismo.

Perciò alfine di coniugare la velocità delle nostre azioni da intraprendere (presupposto indispensabile nell’attuale contesto sociale) con la qualità e l’efficienza del risultato finale, occorre prendere delle decisioni ponderate ed equilibrate e che sopratutto tengano conto delle persone che vengono eventualmente coinvolte.

Le coppie felici ingrassano

Creando Idee

Le coppie felici ingrassano? Ecco perché! Felicità e crisi nei novelli sposi sono fondamentali per la ciccia? Sembra una cosa incredibile, ma…La felicità e la crisi in un matrimonio giocano un ruolo chiave nel nostro peso corporeo. Infatti, da una ricerca pubblicata su Health Psychology affiora come le coppie felici ingrassano, mentre quelle in forte crisi tendono a perdere peso. È la scienza a dirlo!Pertanto più felice è il vostro matrimonio e più grande è la probabilità di prendere peso! Secondo gli studiosi, i divorziati tenderebbero a dimagrire perché vogliono curare il loro aspetto fisico per piacere agli altri… Tutta colpa dell’amore! I In una coppia armonica, invece, ci si sente più sicuri di piacere al proprio partner. Per questo motivo i novelli sposi felici non si fanno tanti problemi nella cura della linea, tendendo a ingrassare. Il 32% delle coppie felici dichiara di essere ingrassato da quando…

View original post 179 altre parole

L'arte dei piccoli passi

Scansare i sassi facendo piccoli passi

La Chimica Delle Parole

L'unica cosa certa è il cambiamento

CapoVerso: New Leader

Per una buona leadership

Il sasso nello stagno di AnGre

insistenze poetico-artistiche per (ri)connettere Cultura & Persona a cura di Angela Greco & Co.

Gifted and Talent: tra realtà e quotidianità

Informarsi e formarsi sulla Plusdotazione nei bambini, per essere più consapevoli e responsabili

"...e poi Letteratura e Politica"

La specie si odia. E mi permetto di aggiungere: "A volte di coppie non si può parlare, ma d'amore sì; altre volte di coppie sì, ma non d'amore, e è il caso un po' più ordinario". R. Musil, 'L'uomo senza qualità', Ed. Einaudi, 1996, p. 1386. Ah, a proposito di 'relazioni': SE APRI IL TUO CUORE SI TRATTA DI AMICIZIA. SE APRI LE GAMBE SI TRATTA DI SESSO. SE APRI ENTRAMBI E' AMORE

Quarchedundepegi's Blog

Just another WordPress.com weblog

VALENTINE MOONRISE

Parole di una sconosciuta

laulilla film blog

un sito per parlare di cinema liberamente, ma se volete anche d'altro

Poesie di Massimiliana

Benvenuti nel mondo della poesia di Massy!

danielastraccamore

Le Passioni non conoscono ostacoli

Writer's Choice

Blog filled with the Breathings of my heart

LOCANDA DELL'ARTE

DIMORA OSPITALE E MUSEO APERTO

Bricolage

Appunt'attenti di un'acuta osservatrice

it rains in my heart

Just another WordPress.com site

Ilblogdinucciavip

"...I consigli lo sai, non si ascoltano mai e puoi seguire solo il tuo istinto..." (S.B.)

lementelettriche

Just another WordPress.com site

Controvento

“La lettura della poesia è un atto anarchico” Hans M. Enzensberger