Biosimilari: sì di Salute Donna onlus al loro utilizzo ma prudenza sullo switch

HarDoctor News, il Blog di Carlo Cottone

Favorevoli all’utilizzo dei biosimilari; favorevoli al loro uso sui pazienti oncologici di nuova diagnosi; ma cauti rispetto allo switch, l’eventuale passaggio dal farmaco biologico originatore al biosimilare, nei pazienti già in cura con l’originatore, specie se questo funziona.

È questo il parere dei pazienti espresso da Salute Donna onlus, che risponde favorevolmente ma con una certa dose di prudenza al nuovo Position Paper congiunto di oncologi e farmacisti, presentato ieri al Ministero della Salute da AIOM, SIF, SIFO, Cipomo e Fondazione AIOM.

Le Società scientifiche hanno aderito appieno alla posizione della Società Europea di Oncologia Medica (ESMO) e dell’Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA) di fronte a tutte le Associazioni dei pazienti presenti all’evento, ribadendo che la scelta del trattamento deve rimanere una decisione affidata solo al medico prescrittore, principio valido anche per i pazienti già in cura, in cui la scelta dell’eventuale passaggio…

View original post 336 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...