Iodel59

Lui non era un faro qualunque; uno di quelli che se ne stanno fermi col mondo che gli gira intorno. No, davvero! Lui aveva deciso di camminare e seppur con un’andatura da “faro”, cominciò il suo viaggio verso la meta piú ambita di tutte. Pochi temerari vi erano giunti. Si trattava del Tempio del Sacro Ventaglio dell’Opinione.

Tra i fari, soprattutto quelli vecchio stampo, non c’era la possibilitá di esprimere il proprio parere. I giovani fari erano educati a starsene lí a far luce senza pensare. I fari anziani erano educatori inflessibili.

Ma lui Faro-boy era un vero ribelle e fascia sulla fronte e chitarra in spalla iniziò il suo pellegrinaggio verso il Tempio.

Molti sarebbero stati gli ostacoli e lunga la strada ma la sua caparbietá e la sua fiducia erano incrollabili.

Dovette attraversare il grande e sinuoso fiume di burro ma grazie all’amico quadro, che lo traghettò…

View original post 164 altre parole