Il mio paese natio, di Mariella Bartolucci

Il mio paese natio, di Mariella Bartolucci

38228848_2179173479028965_3120583500512624640_n

Poesia.
Il mio paese natio.

Da una bassa scogliera
contemplo la spiaggia
di una città costiera,
a fior di costa
osservo un mare
placido e
ozioso.
I pensieri scorrono via
come piccole onde
che si dileguano
nelle ombre sabbiose
dell’età giovanile…..
Penso al mio paese
natio…

Quante volte ho cantato
nelle feste paesane!
Anche se spesso
avezza
a cantar dolore!

Paese mio,
forse un giorno
canterò anche per te,
non con voce bianca
ma intonata solo
a ricordi
quasi trasparenti!

Fior di amaranto….
Nella mia povera casa
si è sempre riso
o pianto!
Si sentiva fino a sera
un picchio
che su un albero
ormai lacero
batteva….batteva…..

Poi si correva
tra boschi e campi,
torri e palazzi
e vicoli antichi
nel mio dolce
paese natio.

Fior di rosa
lì son cresciuta
come una gioconda
e colorata farfalla,
che vuol prendere
il volo
e andar via……

Fior di ulivo grigio. …
Lentamente di me
la vita si è impadronita
e lontana mi ha portato…

Ma quella dolce
sensazione
di vivere in un nido
di sogno e di luce
ahimè è sparita!

Mondolfo 2/ 8/2018.

Autore: alessandria today

Ex Dirigente, consulente e ora blogger

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...