Ricordi di 3 anni fa…

Crediamo che il nostro liceo possa divenire un luogo per l’istruzione e all’istruzione ma, per fare ciò, è necessario che vi sia un profondo cambiamento tra gli studenti. Lo studio dev’essere un piacere e non unamera imposizione dei banchi di scuola, la cultura non deve essere considerata un oggetto di scherno ma di vanto. Purtroppo io che ora sto scrivendo, sono solo uno; un piccolo faro acceso nel vasto mare dell’ignoranza che pervade la nostra società, un più che raro, -per citare Foscolo-, “porto quiete” che si oppone a questo immenso oceano. Vi esorto perciò ad accendere la vostra fantasia, a navigare, se necessario, anche contro corrente: come l’amore, primordiale forza della natura, spinge i salmoni a risalire l’impetuosa corrente di torrenti montani in certi periodi dell’anno. Dante la chiamava “vascello del mio intelletto” per me invece quest’arte, che è la infimissima e potentissima arte della parola, è…

View original post 78 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...