Alla pugna!

Skeggvaldr

L’interpretazione della guerra d’età medievale è stata una sorgente per tutti quegli scritti nati sull’onda di un immaginario simile o verosimile : libri, film, serie tv, continui rimandi alle battaglie, all’acciaio che incrocia acciaio e al sangue che sgorga dalle membra del perdente, caduto ai piedi del vincitore. Il bene e il male, una concezione dualistica comune che trova aderenza allo stereotipo del cavaliere, del paladino, in aperta lotta contro l’elemento barbarico, l’incarnazione del male.
Ecco però che tutto questo non può trovare riscontri con la fonte scritta o la fonte archeologica, benché la realtà è del tutto diversa per chi si ferma alla bellezza di un racconto fantasy.

438px-Codex_Manesse_(Herzog)_von_Anhalt Rappresentazione di un esercito medievale, Codex Manesse, 1305 -1315

Innanzitutto è opportuno fare distinzione tra ciò che è apertamente guerra e quelli che sono casi ben lungi dall’essere ufficiose guerra a campo aperto, come ad esempio le razzie e i raid…

View original post 1.462 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...