Una poesia di Ferdinand Call

Una poesia di Ferdinand Call

38624353_282503345891574_348421916148629504_n.jpg

Tra le lapidi confonde
l’eco l’aria a una preghiera
scritta in lettere in cornice
d’una sorte tetra

li dove recita lo scritto
chi, e cos’era

bugiarda bestemmia
oltraggio a una vita vera
l’oro d’una carezza cara
pagata indegna
a un sogno

una ricchezza
un sorriso dolce al mondo
che dietro ad una porta
rubò poesia e pianto
d’una fanciulla
che dell’amore
senti lo stesso bacio
anche in quel pugno.

FcBg

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...