Scrittore

Non di questo mondo

C’era una volta uno scrittore…

Scriveva in un abbaino disordinato,
vicino al cielo,
così vicino che le stelle parevano entrarci,
a fargli compagnia.
Fogli e appunti stavano sparsi dappertutto,
e c’ erano macchie d’ inchiostro, sui fogli,
sul pavimento e anche sui muri.

Però scriveva racconti bellissimi e la gente veniva da lontano per ascoltarli,
in quel piccolo abbaino,
sperando di poterli poi comprare.
Ma era il modo in cui li leggeva alla gente
a far sì che la gente venisse rapita
e portata in mondi lontani, di favola e fantasia,
anche senza sapere se erano quelli realmente scritti sui libri.
Perciò non li vendeva a nessuno, o quasi.

Un giorno qualcuno gli chiese, ma allora.. che te ne fai dei libri?

Li cancello. Disse

E infatti lui li cancellava davvero.
Che restino puri, e bianchi, diceva.
Uno scritto che resta nella mente cambierà continuamente,
nelle sensazioni, nei ricordi e…

View original post 128 altre parole

Autore: alessandria today

Ex Dirigente, consulente e ora blogger

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...