– I casi belli, nelle frecce –

Pensieri Scritti - l'essenza - io esisto

Primo pomeriggio di un caldo giorno d’estate. L’orologio segna le 16:50 ed una voce continua ad annunciare disguidi e ritardi. Valige che corrono qua e là, il rumore delle tazzine del caffè posate velocemente nel bancone del bar della stazione, sguardi rivoltip all’insù, verso i tabelloni, che inciampano su altri sguardi. E pure qui, non mancano le note a far da sottofondo a tutto questo momento caotico. Mancano solo dieci minuti all’arrivo della freccia. Già stufa per il caldo, lo stress, il pensiero di un lungo viaggio, di cambi e cambi da stazioni a stazioni. Sembra un mini razzo, vestito di carrozze, più silenzioso rispetto i suoi simili, ma la voce annuncia il suo puntuale arrivo e la futura partenza.

Carrozza numero 5, posto 11b, frettolosamente le persone salgono alla ricerca del proprio numero, chissà, magari lo giocheranno sperando porti fortuna. Io ho il mio, lo leggo ad alta…

View original post 710 altre parole

Autore: alessandria today

Ex Dirigente, consulente e ora blogger

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...