Un Posto di vacanza

big_0da567ee6fe22b9833a1980b78d6cb13_11899830_10207988264613245_4621613763921198420_nAnna Bertini

(Poesie inedite tratte da:

Vibrisse, progetto per una nuova silloge”)

Oltre sempre

Dall’aria che circonda gli eventi
spesso madida di presagi
lo avverti.
Vedi i loro sguardi,
consapevoli teneri tragici.

Era troppo tardi.
Chiudere cerchi
prima che il diaframma si disintegri,
mettersi nudi, sfiorarsi senza mani.
Io ti conto le coste così scarne
prima che la morte le scavi oltre,
tu ti immagini il calore della barba
sempre così scura nonostante gli anni.

Ci siamo amati l’ultima volta
quando eravamo rabbia e ferite,
ora per unirci basta
stare nell’aura di questa lampada
che come una benedizione regala una piccola pace.
La nostalgia di un amore, prima che si fermi il respiro.
Ora che ti perdo io so quanto ti adoro.

E li lasciamo soli,
ce ne andiamo sulle punte dei piedi,
anche se loro non lo sanno,
che tu li vedi.

***
Duende di notte

Croce…

View original post 738 altre parole