Ascoltiamoci – Centro di ascolto medico a Novi Ligure, di Lia Tommi

Il progetto “ASCOLTIAMOCI – Centro di ascolto medico“, promosso dalla Cooperativa sociale Agape in collaborazione con una rete di partner di Tortona e Novi Ligure e sostenuto dalla Fondazione SociAL nell’ambito del Bando 2017, supporta, senza naturalmente sostituirsi, il sistema sanitario nazionale con lo scopo di garantire benefici sanitari all’intera comunità locale.

Il progetto nasce dall’analisi delle esigenze manifestate dallo Sportello medico del territorio di Novi Ligure, attivo da aprile 2017. Nel Centro d’Ascolto di Novi, i volontari e gli operatori coinvolti hanno registrato una difficoltà terminologica e legislativa crescente da parte dei cittadini stranieri ad avvicinarsi a questioni mediche e di cura della salute; l’assenza di un servizio di supporto al SSN favorendo l’ampliamento di tempi di attesa per i servizi specialistici (in media di 3 mesi).

Il Centro di ascolto medico agisce in risposta alle necessità evidenziate in un’ottica di “Educazione alla salute” dove gli utenti vengono ascoltati rispetto alla loro situazione medica grazie alla consulenza di medici di base e specialistici (regolarmente iscritti all’Albo dell’Ordine dei medici di Alessandria), la cui opera viene prestata in regime di assoluta gratuità.

Il servizio sarà caratterizzato da un servizio di segreteria per gli appuntamenti, una sala d’attesa, una sala per l’ascolto medico e un gabinetto odontoiatrico. La Cooperativa ha riscontrato la necessità di attivare prioritariamente interventi specialistici odontoiatrici in quanto risultano essere quelli più richiesti e di più lunga attesa (4 mesi di attesa al Sistema Sanitario Nazionale). Per le prospettive future, si prevede tuttavia di integrare con altri specialisti quali il dermatologo, il ginecologo, il cardiologo e l’ortopedico.

Si stima che le famiglie che inizialmente potrebbero aderire al servizio siano 500 per un totale di circa 1.600 persone. Una volta consolidata l’attività dello sportello gli effetti si manifesterebbero anche a livello comunitario: informare e accompagnare l’utenza ai servizi medici comporterebbe minori momenti di attesa presso i medici di base e minori ingressi ingiustificati al pronto soccorso.

La Cooperativa Sociale Agape Onlus nasce come emanazione operativa della Caritas Diocesana di Tortona al fine di essere risorsa occupazionale e produttiva per l’interesse generale della comunità, la promozione umana e l’integrazione sociale dei cittadini. La Cooperativa si ispira ai principi che sono alla base del movimento cooperativo mondiale ed in rapporto ad essi agisce: la mutualità, la solidarietà, la democraticità, l’impegno, l’equilibrio delle responsabilità rispetto ai ruoli, lo spirito comunitario, il legame con il territorio, un equilibrato rapporto con lo Stato e le istituzioni pubbliche.

Craco: Basilicata’s Ghost City

Where The Snows Go

On our recent trip to Matera, we heard about another town in Basilicata that immediately captured our attentionCraco. Less than an hour drive from Matera, we decided to detour and visit this intriguing place on our way back to Puglia.

Craco is a historic hill town in southern Italy that, for centuries, was a dynamic place with a large population of agricultural laborers, artisans, clergymen, and professionals. Throughout the years the town weathered many challenges such as raids by brigands and the plague, but the populace always rebounded. In its centuries of existence, the town and its people have continued to evolve. Craco became a center of education and religion, with a university established in 1276, and the monastery of San Pietro founded in 1630. A grand baroque church, San Nicola, was built in the 19th century. As a testament to the city’s success and prosperity…

View original post 1.033 altre parole

Quello che mi porta la primavera.

MrsBean. Margherita Penza.

Primavera

Un sonno costante, cronico, incolmabile.

Due ragazzi irrequieti che fanno il conto alla rovescia dei giorni che li separano dalla fine della scuola.

Due Kg in più sui fianchi di pizzette, gelati e un eccesso di bollicine

Un marito convertito al bio che compra Kg di fragole della Basilicata, pianta il basilico e cucina la quinoa.

Una ragazza che aspetta l’estate, l’arrivo di un nuovo amore, un compleanno da celebrare.

Un senso di incompiutezza che fa rima con stanchezza, manchevolezza, inadeguatezza.

Un ragazzo che rincorre desideri tecnologici, appuntamenti al bar dell’angolo vicino a scuola, pizzate di fine anno.

Un manipolo di sensi di colpa per l’imminente estate e la consapevolezza di una pigrizia sfacciata.

L’impressione di perdere costantemente pezzi … perché all’ultimo consiglio di classe c’erano quasi tutti i genitori e tu no? Ti sei ricordata di andare a parlare con la prof di francese? Lo sai vero che scade…

View original post 150 altre parole

Dopo i Cat Cafe, ecco il primo bar con i ricci

Creando Idee

Sempre più bar di ogni tipo spopolano in Giappone, con locali riservati a vari tipi di attività o di animali. L’ultimo è stato aperto nella capitale Tokyo  star del locale sono dei tenerissimi ricci. Questi animali non sono originari del Giappone ma il loro aspetto buffo e dolce ha conquistato la popolazione, che li ama sempre più. Per questa ragione è stato creato il primo Hedgehog Cafe il bar dei ricci di nome Harry. Bastano circa 8 € per prendersi un caffè e stare un’ora nel bar Harry e coccolare fino a 30 adorabili ricci di diverse razze. E’ inoltre possibile adottare uno di questi animali portandolo a casa: una lavagnetta nel locale segna i ricci disponibili per l’adozione, la razza e il sesso. Abitualmente tutti i ricci del bar sono amichevoli e coccoloni ma può capitare, se non si sta attenti, di essere punti. Per questo motivo lo staff…

View original post 25 altre parole

Seminario di introduzione alla Mindfulness, di Lia Tommi

Giovedi 13 settembre dalle ore 18:30 alle ore 20:00
Studio Medico e Psicologico “Centro Umanistico” Alessandria
Via Carlo Pisacane 29, 15121

SEMINARIO DI INTRODUZIONE ALLA MINDUFLNESS.
Il seminario divulgativo, a carattere teorico-esperienziale, è gratuito ed è aperto a tutti, non è richiesto alcun prerequisito per partecipare.

La finalità del seminario:
1) offrire una comprensione chiara della Mindfulness, al di là delle distorsioni generate dalla sua rapida diffusione.
2) permettere alle persone di sperimentare a livello pratico alcune semplici ed efficaci tecniche di consapevolezza, strumenti che potranno essere utilizzati anche autonomamente.

Collocata in una terra di confine tra le tradizionali pratiche di consapevolezza ed il mondo scientifico, la Mindfulness costituisce una via laica, praticabile ed adatta all’uomo occidentale, per coltivare un contatto più profondo con sé stessi e vivere con più serenità ed autenticità.

Il Seminario sarà riproposto ad Alessandria in un’unica altra data, il 17 ottobre alle 18.45.
Per informazioni consultare il seguente link:
https://www.facebook.com/events/420037771738587/

ISCRIZIONI

Per partecipare al seminario è obbligatorio confermare la propria partecipazione a:
-mindfulness.psicosomatica@gmail.com
-320 08856 (via SMS anche whatsapp)
indicando nome, cognome e data del seminario.
Per garantire un migliore svolgimento del seminario i posti sono limitati, saranno ammessi 20 partecipanti. Le inscrizioni chiudono al raggiungimento del numero massimo dei posti disponibili.

L’ISTRUTTRICE

Conduce il corso Shreya Paola Benzi, istruttrice certificata di Mindfulness PMP (https://www.psicosomaticapnei.com/) e di protocolli mindfulness based (Progetto Benessere, Progetto Gaia, Protocollo Nascita Consapevole), Counselor Olistico ad approccio PNEI (https://www.villaggioglobale.eu/), specializzata presso l’integrai Being Institute (https://integralbeing.com/) sulle tematiche del Giudice Interiore e dell’Essenza. Facilitatrice dei percorsi di crescita personale e spirituale #iFondamantali (http://ifondamentali.net/).
Si dedica allo studio ed alla pratica della meditazione da più di dieci anni, seguendo seminari di meditazione e yoga in Europa ed in Asia. Ha avuto come maestri ed insegnanti di meditazione Swami Chidananda, Nitamo Montecucco, Kapil Pileri, Mario Thanavaro, Roberto Maria Sassone e Avikal Costantino.
Conduce gruppi di Mindfulness dal 2014.

Premio Adelio Ferrero, di Cristina Saracano

Scade il 15 settembre il termine per la partecipazione al premio “Adelio Ferrero”, il bando è consultabile sul sito http://www.circoloferrero.blog.spot.it

È possibile inviare saggi e pezzi di critica cinematografica.

La premiazione avverrà il 14 ottobre durante una kermesse interamente dedicata al mondo cinatografico.

SERA D’ ESTATE, di Laura Neri poesie

SERA D’ ESTATE, di Laura Neri poesie

sera d'estate

SERA D’ ESTATE
Sera d’ estate
un volteggiare di rondini
un palpito di sogni
un lume …
quella lampada accesa
mi riporta la canzone
del mare.
Noi viviamo li’
è una giungla di silenzi
noi corriamo nel vento
incuranti del tempo
Il vento sferza i volti
…e fa male….
Ho specchiato il mio volto
uguale…
solo una ruga … li’si è posato
il silenzio…
Laura@DirittiaRiservati

Gabriel Delta Band a Castelletto Monferrato, di Lia Tommi

Domenica 2 settembre alle 21
Piazza Astori, 15040 Castelletto Monferrato

GABRIEL DELTA BAND

Gabriel Delta: chitarra e voce
Daniele Mignone: basso
Luca Serrapiglio: saxs
Daniele Porcu: batteria
Paolo Gambino: piano e hammond

La Gabriel Delta Band da origine ad un suono fresco e moderno, aperto a tutti i tipi di pubblico, che ne evidenzia la forte personalità di questo artista, che sta festeggiando i suoi primi 30 anni di carriera.
Gabriel Delta chitarrista, cantante e compositore argentino che con passione e talento continua a conquistare pubblico e stampa specializzata tramite i suoi dischi e concerti dal vivo, presenta un potente show dove il blues si miscela con i ritmi latini, il funky, lo swing, il soul, il jump, dando cosi vita ad uno spettacolo diverso e ricco di emozioni. Gabriel fa del Blues il suo linguaggio per comunicare nel mondo della musica, questo sia con brani propri, in spagnolo ed inglese, oppure riproponendo originali versioni dei “classici”. La sua musica è stata presentata ed apprezzata in Argentina, Brasile, Messico, Cuba, Germania, Canada, Italia, Spagna, Francia, Belgio, Svizzera, Olanda, Austria,Norvegia, Polonia e USA, consacrandolo così uno tra i più importanti esponenti attuali del blues Latinoamericano.

Leggi, di Giuseppe La mura

Leggi, di Giuseppe La mura

Leggi

Leggi come se guardassi le onde

Quelle impetuose del mare

Quelle che non si fermano mai

Anche quando il giorno sembra calmo e piatto.

Leggi

E ti spogli di te

Mentre sfogli quel libro.

E io

Vorrei esser quelle pagine

Che accarezzi con le dita

Nei tuoi gesti delicati

Che divori con gli occhi

E assorbi nell’intimo dei tuoi pensieri.

Vorrei guardarti

Vorrei esser quel libro

Mentre tu mi leggi

E non ti stanchi mai di me

Di guardar l’oceano

Che non smette mai

Di muoversi nei tuoi occhi.

 

Giuseppe La Mura ago 2018
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web

Le parole, di Giuseppe La Mura

Le parole, di Giuseppe La Mura

Le parole

Le parole

Non cadranno mai dal cuore.

Non saranno nuvole

Non saranno vento

Non saranno polvere

Non saranno cumulo di cenere

Non saranno tempo perduto.

Le parole resteranno,

Saranno baci

Saranno carezze e abbracci

Saranno ricordi indelebili

Saranno promesse eterne

Saranno attimi fugaci

Saranno piogge sui deserti

Saranno impossibili

Saranno delicate

Dedicate

Saranno parole

Immerse nei silenzi

Le stesse degli amanti

Mentre guardandosi faranno l’amore.

 

Giuseppe La Mura ago 2018
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web

Ti arrampichi, di Giuseppe La Mura

Ti arrampichi, di Giuseppe La Mura

Ti arrampichi

Ti arrampichi

Sui fili nudi dei versi

Le parole sono sospese

Come capita ai desideri

E allora per prenderle

Scrivi di Te

Per alleviare l’Anima

Sorridi ancora

E sogni di volare

Giuseppe La Mura ago 2018
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web