Piccole Storie d'Amore

Sono solo

Ma ho la solitudine accanto

Sempre

Mi investe di raggi pallidi

Eppure è distante come la luna

È appiccicata addosso

Come il buio

Come una donna gelosa.

È discreta

Non parla

Non si intromette

Non dice cosa pensa.

Ma ascolta guarda capisce

Conta i miei passi.

S’infila con me nel letto

E mi sta accanto.

Sento i suoi occhi addosso.

Al cinema, ai concerti, dal medico,

Resta fuori

Non vuol disturbare.

A volte mi lascia respirare e vivere.

Non parliamo mai.

O meglio,

Io le parlo, in auto, in casa,

Sotto la doccia, mentre leggo un libro.

Lei ascolta e non parla.

E quando le parlo di Te

Che sei e sarai il mio Amore

Abbassa la testa,

Vorrebbe andar via, lo sento,

E resta e resterà qui con me

A farmi compagnia

E spera che un giorno

Al tuo ritorno

Tu entrerai ancora nella mia vita

Mentre…

View original post 18 altre parole