Noi poeti

di Luigi Meloni

NOI POETI

Vorrei avere pensieri, sogni d’amore,
aver le ali della fantasia per venirti
incontro, con il vento del maestrale
volando con forza, fino al tuo tuo
davanzale.

Fermare il tempo lungo fissando nel
cielo l’aurora, perché rifletta sul
tuo viso illuminando le rosee tue labbra,
per abbracciarti in un respiro come
l aria arde nei cieli di agosto.

E ogni volta che il sole ti bacerà innalzerò
una torre tra le nuvole e vivremo insieme
nel nostro castello, e quando il vento si
innalzerà accarezzando la chioma degli alberi,
noi saremo li seduti a guardare come la natura
fa di essa l’amore.

Anche se avolte non ci saro, e se ti volterai
non mi vedrai, ricordami come tutte le cose
belle del creato, e se chiuderai gli occhi
capirai e sentirai il tuo cuore nel mio.

Dove i Poeti sono gli amanti più folli capaci
di tagliarsi la pelle, e scrivere con il proprio
sangue,e non sentire nulla e farti rabbrividire
con una sola parola accarezzando l’anima.
LUIGI MELONI