Crèmisi Poetica

il mio è un corpo differente
ed io mi perdo in esso
come fosse un meccanismo che si rimette a posto da solo
che sbaglia ancora di giorno nei suoi strati di pelle avanzata
senza tenere conto che la notte può essere
una piena trasparente / nutriente
a coppa sul tuo zigomo / sbieco

il mio è un corpo reclinato su muri artigliati di latte
bruciante del trapasso di un giorno restio all’altro
un tonfo siderale che avanza e si fa avanti da solo
su ossa esposte che non lasciano traccia
ma che stringono le mie alle tue
con parole precipitate tra gli spazi di freddo
che sopraggiungono a velo sulla schiuma del tuo [ non ] senso

©Rosy :  Posted on maggio 7, 2015

on air : https://www.youtube.com/watch?v=4CrnJjmz8Y0

38712047_10213114660643711_7696039726041530368_n.jpg

Vorrei poter riuscire a non dimenticare mai , a non omettere nessun dettaglio della mia vita precedente , di ogni sbaglio …

View original post 54 altre parole