Evaporata

Il classico chicchissimo che tutte anelano

Sino  ai primi anni del nuovo secolo ero nottambula di professione: di giorno lavoravo in una radio privata e poi facevo mattina come frequentatrice/barista/lavabicchieri/cassiera/giuria musicale/intrattenitrice, e anche lavapiatti quando capitava l’occasione, nei locali più quotati della provincia.
Quando ho cambiato professione, e dopo la pesante indigestione di vita spericolata, sono stata obbligata a scegliere accuratamente le occasioni mondane che, negli ultimi anni, sono pressoché inesistenti per ragioni economiche e per disinteresse totale verso i soliti posti dove si va a buttare la gamba.
Tuttavia qualche giorno fa, dopo una serata mondana spettacolare nel vero senso della parola perché offriva la visione di strepitosi esibizioni di acrobati e ballerini professionisti, sono stata “attirata” da amici in un locale notturno di recente inaugurazione.

Qualcuno le chiama “scarpe da camera da letto”

Abito in una zona molto feconda in ogni genere di attività ludica prettamente notturna.
Discoteche…

View original post 649 altre parole