Space Clearing

Creando Idee

Space Clearing è essenzialmente l’arte di liberare lo spazio. Ovviamente questa ‘disciplina’ molto particolare e consigliata da numerosi psicologi d’oltre oceano che rende lo Space Clearing un’arte che va oltre le mere esigenze casalinghe. Le nostre mamme applicavano gli stessi principi anche senza conoscere il Feng shui! E se applicassimo le regole dello Space Clearing anche nell’ambito della nostra vita sociale?” Se una casa piena di oggetti inutili ci stressa e non ci permette di utilizzare al meglio le energie bloccate tra cumuli di vecchi abiti e cassetti pieni di ricordi della nostra adolescenza, cosa dire allora di una vita sociale ostacolata da personaggi inutili e legati al passato? Qualcuno potrebbe pensare che è spietato mettere sullo stesso piano una scatola colma di oggetti senza valore e un’agenda infarcita di nomi e cognomi  che non rappresentano più nulla per noi e che ancora conserviamo. E invece si può fare e…

View original post 132 altre parole

Era da bambino

Parole in Processione

Era da bambino, tra le prime cadute,

tra ginocchia e palmi di mano graffiati e sbucciati,

tra terra masticata tra i denti, per strada,

per gioco, per la gioia di scoprire,

per gridare, di giorno,

di fiato corto, di spazi aperti e poche case,

di campagna ovunque, silenzi

tra rocce affioranti e i fioriti papaveri e

silenzi e silenzio d’intorno

e nel silenzio il respiro, il canto

d’uccelli sconosciuti e striduli di cicala

nei pini e tra i salici,

fruscii di lucertole e cieli accesi,

un blu sereno

e nuvole morbide e uccelli svelti e allegri,

pochi ricordi da ricordare

e non c’era sconforto

nei pomeriggi assolati

e se guardavo al cielo: le nuvole eran un fumo chiaro

di sigaretta accesa

fumata da mamma, da papà

e non si distinguevano,

nessuna differenza per me bambino

tra la figura di mamma e di papà.

Avrei bisogno di fuggire gli stretti spazi…

View original post 104 altre parole

Wild Love

newtoneapblog

cave-262258_960_720

I love you —
I love you wild;
I love you in all my heart.
The laity should not know our love;
They cannot understand our love,
For our love is so wild.

I loved to play with you;
I loved to play in you;
You know how wild our love was.
At dusk, I left your lap,
yet to come back to you at dawn;
So wild our love was.

You were our Sherwood,
And we often played ‘Robinhood’
Though I preferred to play Saradiel,
Who himself played ‘Robinhood’.
At dusk, we were kept behind bars,
Yet at dawn, we played ‘Robinhood’.

Only you know how wild I felt
When iron men fell your guards,
Stripped your fine clothes,
And raped you so mad,
In quest of treasure
To quench their wild pleasure.

Now you’ve been abandoned,
So, you have grown so wild,
But I cannot see your beauty;

View original post 44 altre parole

Occhi neri

Parole in Processione

Del nero degli occhi solo il colore.
Oltre, la profondità interiore,
uno sguardo secco, fermo,
un vedere inesorabilmente lontano.
Della fissità dello sguardo
la certezza di ciò che osserva,
la tua consapevolezza,
la paura nel fallimento, nell’incertezza.
Non c’è (vuoto) altro in cui trovar rifugio.
L’aria, permea d’ogni presenza,
del laconico fruscìo d’ogni onda,
non protegge, ministro d’un boia ti sostiene
nella mancanza fisica delle forze,
delle gambe ormai del tutto assenti.
Fuori e dentro, niente a cui appigliarsi,
l’acre acidità d’un rigurgito trattenuto
al cospetto di questi occhi riflettenti
il tuo vissuto, la presente e futura vacuità.
Quest’orizzonte, un cane fiero commiserevole,
non dà scampo, morde l’interstizi ormai in gola.

luca

View original post

Al riparo… di Antonietta Fragnito

Al riparo… di Antonietta Fragnito

Ci sta vita nel Web. Una vita al riparo. Una vita che ancora non crea corpi,
scevra del pericolo dell’ evoluzione.
Marx in versi La rivoluzione pacifica della parola.
L’ ingenua fanciullesca vena di agghindarsi online, usando il cerone della parola. Esistere di frasi, a colpi di lupara, di graffiti a volte indecenti, per generare morti bianche , morti azzurre, morti in diretta.
Spettegolare di fantasmi col fantasma . E poi ridere, e fare scena in questo traballantre teatro.
Recitare finanche all’ interno della vena più oscura del cuore.
E talvolta trovare un alter ego da piegare al giogo di un’ illusione
E spogliarlo di qualsiasi nefandezza per confidargli il tuo segreto più efferato .
La consapevolezza che il tuo corpo reale è in agguato.

38771774_164029307821922_7056888067717595136_n

TUTTO E’ AMORE, di Giuliana Coni

TUTTO E’ AMORE, di Giuliana Coni

tutto è amore

TUTTO E’ AMORE

Quando i nostri sguardi
si posano sull’amore di un fresco mattino
si offre ai nostri occhi
il flebile respiro del giorno
con la sospirata aria di questa vita.

Si schiude l’arrivo dell’alba
e noi siamo lì per poterla acchiappare
e conquistare a occhi socchiusi
tremanti di emozione.

Aspettiamo tutto l’amore del giorno
per stringerlo gelosamente dentro l’animo,
dentro i cuori ansiosi
di riempirsi di tutta questa bellezza
incapaci di fermare la loro gioia.

I nostri corpi carichi di passione
si lasciano andare
davanti alla stupefacente perfezione
del nascere di un giorno.

Facciamo scorta in questo breve tempo di sollievo
che terrà aperti i sorrisi belli
sempre caldi di sole
che piano andranno a posarsi sul suo sorgere impetuoso
che intiepidisce i visi aperti sulla magia del nuovo giorno.

Giulia.

–INDIMENTICABILE SPLENDIDA GIORNATA A VOI TUTTI ❤ ❤ —

23.08.2015

Tentazioni

Le Parole Mai Dette

Ci chiediamo spesso il perché finiscano le relazioni. A volte a causa nostra,altre volte a causa di altre persone e altre ancora per problemi esterni. Sta di fatto,che ognuno reagisce a proprio modo alle rotture,chi si colpevolizza di tutto e analizza la storia filo per segno,chi da la colpa al partner,chi si incappa subito in altre relazioni,e chi,decide di rimanere solo per lungo tempo.

Molte relazioni finiscono per tradimenti,si sa,l’essere umano, a volte,può essere più animale di un animale stesso. Ma quello che ho sempre pensato e creduto,é che chi ama,non tradisce, punto. Durante le nostre relazioni,ognuno di noi trova delle difficoltà,delle tentazioni,e sta a noi decidere cosa fare. Credo che quando si ami,prima di buttarsi in una tentazione,si rifletta sul cosa potresti perdere se cedi ad essa,su ciò che non potrà più tornare indietro,su ciò che non potrai avere più. Se ami davvero,a tutto questo ci pensi e fai…

View original post 74 altre parole

Eterno

Le Parole Mai Dette

Ho letto diversi romanzi d’amore,poesie,citazioni,ma quella che più mi ha colpita,al fiore dei miei 17 anni,fu :”eternamente mio,eternamente tua,eternamenti nostri”.Può sembrare banale,non c’è rima,non c’è sensazione,non c’è una storia,ma credo racchiuda la più bella dimostrazione d’amore che ci possa essere. Non si parla del passato,non si parla del presente roseo,si parla del futuro,dell’aldilá. Qualsiasi cosa succeda,i due protagonisti saranno eternamente loro,saranno insieme sempre,nonostante tutto. E non c’è dichiarazione migliore che pensare e sapere che una persona sarà tua,per sempre. E ancora meglio,non esiste al mondo amore più puro e vero da ricevere. Ci sono coppie che questo amore eterno lo hanno vissuto davvero.Ricordo ancora i miei nonni,dopo anni ed anni si amavano ancora come il primo giorno. Quando mio nonno morì,in casa non si poteva pronunciare il suo nome,altrimenti a mia nonna venivano degli attacchi di panico e pianto infiniti. Questo credo sia l’amore eterno,non dimenticare,soffrire ancora come se fosse…

View original post 58 altre parole

Sacrifici parte 3

Le Parole Mai Dette

La storia col mio compagno duró 8 anni fra tanti bassi e pochi alti. In cuor mio ho sempre saputo che meritavo di più,meritavo un uomo che mi amasse davvero,che mi trattasse come la sua unica vera donna,che mettesse la sua famiglia prima di tutto,ma avevamo una bambina insieme e non volevo distruggere tutto,anche se poi ha distrutto sempre e tutto lui.

É stato un amore che mi ha distrutto,dentro e fuori. Non auguro a nessuno di amare come ho amato io lui perché è devastante. Lo amavo più di qualsiasi cosa,anche più di me stessa e mi ha logorato dentro.

Dopo 8 anni,un giorno mi svegliai,stanca di tutto,di dover sopportare senza mai ribellarmi,stanca di non amare più me stessa,stanca di mettere lui sempre su un piedistallo e me sotto ad uno zerbino.

Feci le valige e me ne andai con mia figlia. Lui capii fin da subito che era…

View original post 83 altre parole

Sacrifici parte 2

Le Parole Mai Dette

Finalmente nacque mia figlia,Iris,una bambina stupenda,da subito rosea e con un sorrisetto stampato su quel visino che non potevo credere di aver creato io. Furono anni difficili,io sempre sola perché il mio ragazzo o lavorava o preferiva passare il suo tempo coi suoi amici e “amiche” ed io,sola con una bambina da accudire. Non volevo aiuto da nessuno,come mi diceva sempre mia madre:”hai voluto la bicicletta,ora pedali”. E così feci. Restai a casa per il primo anno di vita di mia figlia e tra alti e bassi continuavo la mia relazione col padre. Non sopportavo più la solitudine e decisi di trovarmi un lavoretto part time,volevo un minimo di indipendenza,volevo ritrovare me stessa.

Arrivò il tempo di crisi economica anche per noi,cosi iniziai a fare due lavori per poter mantenere la mia famiglia. Il problema fu,che per riuscire ad andare avanti,come si dice,a campare, persi una delle cose più belle…

View original post 165 altre parole

Sacrifici parte 1

Le Parole Mai Dette

La vita ci porta a fare differenti sacrifici. Io,nonostante la mia giovane età,ne ho dovuti far parecchi,ma mai rimpianti.

Tutto incominciò una mattina di giugno 2011.

Mia madre notò un ritardo nel mio ciclo e decise che a tutti i costi dovevo fare il test di gravidanza,nonostante il primo esame scritto di maturità il giorno seguente. Risultò positivo,in un batter d’occhio. Vidi negli occhi di mia madre la delusione,l’arrabbiatura,lo schifo che provava nei miei confronti,mentre io,davanti a quel positivo,non facevo altro che sorridere.

Iniziò una giornata di litigate,urla,scleri,cosi decisi di andarmene e di rimanere dal mio ragazzo fino a che le acque non si fossero calmate. Feci tutti gli esami scritti,e andarano malissimo,per una che aveva sempre ottenuto ottimi voti,fu una catastrofe. Decisi di tornare a casa qualche giorno prima degli orali e dissi a mia madre che fino alla fine degli esami non  avremmo più parlato della faccenda bimbo…

View original post 122 altre parole

La menzogna

Le Parole Mai Dette

“Sei ancora innamorata di me?”

“Cosa intendi per essere innamorata?”

“Dai hai capito…”

“Intendi dire che ti penso giorno e notte? Intendi dire che non vedo l’ora di vederti ogni volta,di annusare il tuo profumo,di sfiorarti leggermente? Intendi che appena ti vedo il mio cuore inizia a fare mille battiti,mentre le mie farfalle nello stomaco vanno a ritmo con esso?

Intendi dire quando riesco a toccarti la mano,anche solo per caso, e sento una scossa elettrica che arriva fino alle punta dei piedi?

Intendi dire quando sento il tuo profumo e subito mi viene un brivido lungo la schiena?

Intendi dire tutto ciò?”

“Si,esattamente”

“Allora si,sono ancora innamorata di te,ma posso benissimo stare da sola,posso fare a meno di te,è che non voglio”.

Questo però successe solo nella mia testa. La mia risposta fu un semplice :”no!!!”. Non so se ci credesse davvero,io sapevo di mentire.

View original post

Grecia…terra ricca di storia e profumi

Lo gnomo di crema

Finalmente in terra greca…dopo i primi giorni passati qui ad Ios posso scrivere le mie prime impressioni. Mi ha accolto una terra pietrosa e ventosa ma sotto questa sua scorza è piena di calore e ospitalità. Il primo sapore che mi accoglie alle 4 di mattina è quello di una Spanakopita. Questo piatto tradizionale è una torta salata di pasta phyllo ripiena di spinaci e Feta. Assaggiando questa pietanza appena calda di è colpiti da un intenso e allo stesso tempo delicato profumo di aneto. È una preparazione abbastanza semplice ma l’equilibrio dei sapori avvolti in questa pasta sfogliosa e friabile la rende un’esperienza gustosissima che crea quasi dipendenza.

Il secondo sapore che mi ha attirato essendo golosissima di formaggio è stato il Saganaki. Questo piatto altro non è che formaggio fritto. Preparato con formaggio di pecora o mucca, questo viene tagliato a fette , bagnato infarinato e poi fritto…

View original post 662 altre parole

El quinto elemento

Tiempos Y Relojes

No es odio opuesto al amor… es miedo:

Miedo a un abrazo, porque en algún instante daño nos hicieron.

Compartir, porque en algún descuido nos robaron algo que era nuestro.

Levantar a otros, porque nadie estuvo cuando tropezamos y caímos.

Miedo a intentar… porque un día al fracaso, le observamos a los ojos.

Miedo a soñar, porque muchas veces los sueños se derritieron.

A elogiar a otros, porque en momentos fuimos ignorados e incomprendidos

Miedo a ser auténticos, porque el mundo no podría aceptarnos con defectos.

Porque no amar nos hace infelices, inseguros y vacíos.

Porque sobrevivimos no vivimos, nos preocupamos; no confiamos en nosotros mismos.

No es odio… es miedo opuesto al amor que sentimos.

No solo amar hace felices a los hombres, también les hace libres.

Author Angel Voset, ACG. Photography by timeAndDate.com, aliexpress.com

View original post

Noche sin luna

Tiempos Y Relojes

No es que muera de amor… muero de olvido, de buscar en otros labios, en ajenos el sabor que tuve y fue mío.

De saber que agonizan al roce de extraños mis besos, lentamente como el sol al rocío.

No es que muera de soledad, muero de no encontrar la manera de llenar este vacío.

De no tener el timbre de su voz susurrando a mi oído.

No es que muera de amor… muero de miedo, de caminar por las sombras, de divagar sin destino.

De deambular por las callejuelas, por la noche sin la luz de sus ojos sombríos.

De despertar con un pensamiento, con un verso y su recuerdo… de como era en otoño, en invierno.

No es que muera de amor… muero con esta herida en mi pecho, con la flecha que clavaron sus dedos.

Con el tiempo que se ahoga en lamentos, con esta delirante mirada…

View original post 30 altre parole

Ama, di Antonietta Fragnito

Essere madri, padri, figli, mariti, mogli, non sia mai una condizione di prigionia. Non incastrate mai nessuno in un ruolo, se lo amate davvero.

Non può esistere il quadretto del genitore perfetto, del nonno che deve stare buono ai giardinetti. In tanti cedono a questo stereotipo che gli ha confezionato una società bisognosa di standard.

Non vi vergognate di un congiunto che non è linea con l’ ideale che avete di lui. Non lo relegate in un ruolo , lasciate che esprima il suo ideale di vita se davvero lo amate. I rapporti spesso non funzionano perché l’uomo ha la propensione a diventare il carceriere di chi ha vicino.

Alcuni lo fanno in modo eclatante ed esplicito, altri in modo subdolo. Il controllo, la sopraffazione, il voler gestire il percorso degli altri e’ contro natura, ce lo insegnano gli animali che non si sposano e che accudiscono i loro piccoli solo per il tempo necessario.

La Turchia di Erdogan e le sfide nel Medio Oriente

La Turchia di Erdogan e le sfide nel Medio Oriente

Mercoledì 5 settembre presentazione in Biblioteca a casale Monferrato

Casale Monferrato

La Biblioteca Civica “Giovanni Canna”, in via Corte d’Appello 12, riprende l’attività di presentazione di libri affrontando un tema di grande attualità storica e geopolitica, mercoledì 5 settembre alle ore 21 (ingesso libero) con la presentazione del volume di Alberto Gasparetto, La Turchia di Erdogan e le sfide del Medio Oriente (Roma, Carocci, 2018).

A discuterne con Gasparetto, che per diversi anni ha vissuto a Casale Monferrato ed è ora cultore di Scienze Politiche all’Università di Padova, ci sarà Giuseppe Acconcia, anch’egli docente all’Università di Padova e grande esperto di Medio Oriente (è stato, tra l’altro, Visiting Scholar all’Università della California, UCLA – Centro Studio per il Vicino Oriente). Continua a leggere “La Turchia di Erdogan e le sfide nel Medio Oriente”

Mattia Roggero: Nuova area di stazionamento TAXI in Piazza Ceriana al quartiere Cristo

Mattia Roggero: Nuova area di stazionamento TAXI in Piazza Ceriana al quartiere Cristo

mattia-roggero

Alessandria: La Giunta Comunale ha dato parere favorevole per l’insediamento di una nuova area Taxi al quartiere Cristo, dando seguito alla richiesta presentata dal sindacato Federtaxi Cisal. La richiesta è stata accompagnata da una nota depositata presso gli uffici comunali competenti con la firma di 24 dei 28 concessionari di licenza TAXI in Città.

Sentito il parere della Commissione consultiva Taxi, prevista dall’art. 40 del Regolamento Comunale sull’Esercizio del Servizio Pubblico di linea a mezzo Taxi’ e acquisito il parere tecnico viabile favorevole, è stato concesso il nulla osta per il posizionamento di due stalli per la sosta dei Taxi in via Boito (lato piazza Ceriana). Continua a leggere “Mattia Roggero: Nuova area di stazionamento TAXI in Piazza Ceriana al quartiere Cristo”

Cinzia Lumiera: Segnalazione Truffa ai danni dei cittadini

Cinzia Lumiera: Segnalazione Truffa ai danni dei cittadini

Cinzia Lumiera

Alessandria: L’Amministrazione Comunale informa che è stata segnalata una truffa ai danni di alcuni contribuenti alessandrini i quali sono stati raggiunti da una falsa e-mail, inviata da un non ben specificato ufficio Tributi (Ufficio Tributi – Comune <ufficio@tributi.it>), riportante il testo seguente:

“Cordiale utente, l’ufficio si occupa dei procedimenti relativi all’accertamento, alla liquidazione ed alla riscossione dei tributi di competenza comunale, quali i seguenti principali:
I.C.I./I.M.U. Imposta Municipale Propria;
Tassa Smaltimento Rifiuti Solidi Urbani;
Tassa o Canone sull’Occupazione Spazi ed aree Pubbliche;
Imposta sulla Pubblicità e Diritto sulle pubbliche affissioni. 

Al momento al nostro ufficio non risulta pagata la retta di quest’anno dei rifiuti delle tasse elencate. 
Nel caso avesse già provveduto al pagamento, la preghiamo di compilare il modulo allegato alla presente mail e spedirlo entro 24 ore. Scarica il modulo allegato qui”.
Continua a leggere “Cinzia Lumiera: Segnalazione Truffa ai danni dei cittadini”

Alegas e Ascom Confcommercio rilanciano la collaborazione avviata lo scorso anno

Alegas e Ascom Confcommercio rilanciano la collaborazione avviata lo scorso anno

Il 3 settembre ripartono le consulenze luce e gas in via Modena 29, Alessandria

collab Alegas_Ascom

 

Schermata 2018-08-30 a 17.42.24

Dopo quasi dieci mesi dall’avvio della prima collaborazione, è tempo di bilanci e di nuovi progetti per l’accoppiata Alegas e Ascom Confcommercio Alessandria – l’una la società del Gruppo Amag attiva nella vendita e distribuzione di luce e gas, l’altro l’ente che tutela e rappresenta il commercio locale.

Le due realtà alessandrine hanno deciso di rinnovare la sinergia che nel novembre 2017 aveva portato all’apertura di uno sportello informativo Alegas, presso la sede dell’associazione di categoria, in via Modena 29 ad Alessandria.


In questi mesi il personale Alegas ha fornito consulenza sulle possibilità di risparmio energetico, ha effettuato valutazioni dei costi di gas e luce per le attività economiche, ha offerto assistenza per l’attivazione di contratti e condiviso informazioni sugli scarichi produttivi, sulle imposte di consumo ad aliquota ridotta per usi industriali e artigianali, ristoranti e attività ricettive.
Continua a leggere “Alegas e Ascom Confcommercio rilanciano la collaborazione avviata lo scorso anno”

UILTUCS su MENSE SCOLASTICHE ALESSANDRIA e VALENZA

UILTUCS su MENSE SCOLASTICHE ALESSANDRIA e VALENZA

Ufa2cG2-_400x400

Alessandria: L’incontro iniziato ieri in sede sindacale con le aziende aggiudicatarie degli appalti del servizio mense scolastiche di Alessandria e Valenza, Cooperativa Solidarietà e Lavoro e Vivenda, è proseguito stamattina in sede istituzionale presso l’ITL di Alessandria, Ispettorato territoriale del lavoro.

Dopo due giorni di trattativa serrata che vede sul tavolo il passaggio di 112 addetti ai servizi mense scolastiche, purtroppo come UILTUCS Alessandria riscontriamo al momento una distanza incolmabile per il raggiungimento di un accordo. Infatti, per quanto ci riguarda, l’unico dato accettabile è il passaggio ai sensi del contratto nazionale di lavoro di tutti i lavoratori al momento occupati nell’erogazione del servizio. Continua a leggere “UILTUCS su MENSE SCOLASTICHE ALESSANDRIA e VALENZA”

Stile di vita e salute mentale nei giovani

ORME SVELATE

Risultati immagini per young adults saatchi artI ricercatori dell’Università di Oxford, in collaborazione con ricercatori provenienti dal Canada e dalle università di Bristol e Londra, hanno utilizzato tecniche avanzate di risonanza magnetica per indagare se fattori come pressione sanguigna, fitness, fumo e assunzione di alcool durante la vita da giovani adulti sono associati a cambiamenti nei vasi sanguigni all’interno del cervello. Lo studio, che ha avuto luogo presso il Centro di ricerca clinica cardiovascolare dell’Ospedale John Radcliffe di Oxford, ha coinvolto 125 giovani adulti di età compresa tra i 18 ei 40 anni. I partecipanti con profili di rischio cardiovascolare sani, come quelli con pressione arteriosa ottimale che stanno seguendo le linee guida di salute pubblica dei dirigenti medici del Regno Unito per la partecipazione agli esercizi e un minore consumo di alcolici, hanno una maggiore densità di vasi sanguigni nel cervello e un cervello con più alto flusso sanguigno e meno lesioni da iperintensità della…

View original post 426 altre parole

Con un nudo en la garganta

Tiempos Y Relojes

Fijamente te miré a los ojos y con un nudo en la garganta, con ganas de decirte tantas cosas… terminé diciéndote nada.

En ese instante al cruzar nuestras miradas, cuando el miedo de mí se apoderaba, entendí que junto a ti… es difícil arrancar de mi boca las palabras.

Que al tenerte cerca, mi corazón se debilita y a tus órdenes… sin pensar se desnuda mi alma.

Comprendí en verdad que el mundo puede estar de cabeza, que da vueltas con los días que pasan.

Que este corazón pierde el juego contigo, aún teniendo las mejores cartas.

Fijamente miré tus ojos grandes y con un nudo en la garganta, con ganas de abrazarte… me fui, te di una vez más la espalda.

Y así dejé que todo esto pasara, porque algunas veces soy como una frágil taza… cae, se quiebra, nadie puede arreglarla o pegarla.

You can close your eyes…

View original post 31 altre parole

Generous Love

parallax

Parsimonious – Word of the Day

adult-beautiful-blur-219776.jpg

Photo: http://www.pexels.com/photo/adult-beautiful-blur-bride-219776/

Generous Love

The chair,
the wobbly chair,
well, I fixed that chair
with a cardboard wedge
as good as new.
Your dress,
that holy dress,
more sacred since you patched it
with stitches like ancient runes,
an artifact of history.
We’re saving for posterity,
we’re saving for calamity,
we’re saving for a bust.
Though we’ve never known one yet,
“You never know”
my father used to say,
“There’ll be one soon you mark my words.”
But even though we eat so lean,
pare the cheese,
and nothing’s thrown,
there’s that one luxury we set no bounds,
an exorbitant expense,
when we take time to fool around
and spend our love for all its worth.

©Paul Vincent Cannon

Paul,

pvcann.com

View original post

Azzurro intenso cielo

ORME SVELATE

img_3867.jpgQuesta immagine bellissima di un fotografo famoso mi incanta.
Mi fa pensare che se la nostra anima è scossa, uno spiraglio c’è.
Soffierà un bel vento, soffierà per aprire quella fessura di azzurro intenso.
Sono una contemplatrice di nuvole e i cieli completamente azzurri mi annoiano.
Se ogni nuvola è una difficoltà prendiamola come sfida.
E amiamoci sempre. E perdoniamoci pure. La perfezione non è di questo mondo, per fortuna.

Giada

View original post

Io lotto, di Antonietta Fragnito

wp-15347872568901328297901.jpg

Ecco il racconto che si e’ classificato tra i finalisti al Concorso “Autori in evoluzione”. Il protagonista di questo mio scritto, e’ un personaggio di fantasia controverso, lucidamente folle, scevro di umanità e carico di vuote ambizioni.

Io sono uno che lotta- di Antonietta Fragnito

Io sono uno che lotta per la normalità. Mi contraddistingue una sorta di multiproprietà interiore, una somma variegata di tanti me. D’acchito sembrerebbe che sono un uomo al singolare. Di certo mi è terapeutico essere il Presidente di una grande società. L’esercizio del potere mi seda; l’ammirazione, l’ossequio mi gratificano.

In questo ufficio ordinato, che rispecchia la mia vita, si affacciano una serie di altri da me, per nulla raffinati. Sono i miei lacchè, le mie maschere, gli uomini di fatica al servizio del mio io bulimico.

La vistosa segretaria, ad esempio, è a me invisibile. Incarna il mio femminino, di cui il mio inconscio si vergogna. Tante donne, come lei, sono le mie stampelle. Tranne mia madre che è inafferrabile. Non saprò mai se qualche volta, guardandomi, mi abbia visto.

NOI E IL MARE, di Giuliana Coni

NOI E IL MARE, di Giuliana Coni

Noi e il mare

NOI E IL MARE

Il suo muoversi armonioso, sinuoso
il suo rumore amorevole, carezzevole
il suo ansimare appassionato,
caloroso, ardente.

Il suo respiro con trasporto
si insinua nei nostri cuori,
il suo dondolio ci riempie gli occhi
drogandoci il pensiero.

Noi e il mare che ci prende
nel suo magico manto
nella notte appare immenso,
interminabile, infinito.

Noi e il mare che ci fa compagnia
con la sua voce fonda
piena di incantesimi
ci regala libertà, amore, la sua forza.

Veniamo a colmarci di lui,
la sera ci aspetta col suo tepore
con una fiaba sempre nuova
che ci lascia stupiti.

Giulia

16.08.2015

Tutti i diritti riservati all’autore
Legge 633/1941

Ordinanza Sindacale per la tutela pubblica incolumità e sicurezza urbana per il “Capodanno Alessandrino 2018”

Ordinanza Sindacale n. 509 relativa alla tutela pubblica incolumità e sicurezza urbana per la manifestazione “Capodanno Alessandrino 2018”

Il Sindaco di Alessandria, Gianfranco Cuttica di Revigliasco — in occasione della manifestazione “Capodanno Alessandrino 2018” comprensiva di eventi artistico culturali ed intrattenimenti musicali e di punti temporanei di somministrazione al pubblico di alimenti e bevande posizionati sul suolo pubblico, particolarmente concentrati in zona centro — ha emesso nella giornata di oggi l’ordinanza n. 509 relativa alla tutela della pubblica incolumità e sicurezza urbana durante la manifestazione che coinvolgerà gli esercizi commerciali e i pubblici esercizi di somministrazione alimenti e bevande aderenti alla manifestazione, in particolare quelli ubicati nelle vie interessate dall’evento.

Per tutti gli esercizi di somministrazione, artigianali e di commercio alimenti e bevande, autorizzati anche in forma itinerante e/o temporanea, ubicati nell’area interessata dalla manifestazione “Capodanno Alessandrino 2018”, come individuata nella planimetria del piano di sicurezza, allegata alla citata Ordinanza,  nel periodo compreso dalle ore 19.00 del giorno 31/08/2018 alle ore 05.00 del 01/09/2018 è disposto: Continua a leggere “Ordinanza Sindacale per la tutela pubblica incolumità e sicurezza urbana per il “Capodanno Alessandrino 2018””

Accorpamento ATL Asti-Alba: Commento del Sindaco Cuttica e dell’assessore al Turismo

Accorpamento ATL Asti-Alba: Commento del Sindaco Cuttica e dell’assessore al Turismo

Il Monferrato alessandrino è stato recentemente escluso dall’accorpamento delle ATL, le agenzie turistiche locali, con la creazione di un ‘alleanza’ fra le città di Asti e Alba che, di fatto, esclude la Città di Alessandria ed il suo territorio proprio poche settimane dopo l’avvenuto conferimento ad Alessandria del titolo di ‘comune turistico’ da parte della Regione Piemonte (D.R. n. 297 del 24 luglio 2018).

Cuttica-2

Il sindaco di Alessandria, Gianfranco Cuttica di Revigliasco, ha così commentato la notizia:

Una scelta che mi lascia perplesso e sorpreso perché l’unione ed il coinvolgimento del nostro territorio avrebbe consentito prospettive di sviluppo su più ampia scala. Tuttavia, se queste sono le scelte, non mi  dispero perché abbiamo le idee chiare su chi siamo e dove vogliamo andare e molta strada  è già stata fatta in questo senso. I dati testimoniano che il Turismo, nella nostra provincia, è cresciuto sensibilmente nel corso dell’ultimo anno: siamo stati  favoriti dalla nostra centrale posizione geografica che privilegia i collegamenti e che fa di Alessandria la porta di ingresso del Monferrato. Facendo squadra avremmo potuto beneficiare di una alleanza strategica e proporci come serbatoio di afflusso di turisti per il circondario. Andremo avanti con le nostre idee ed i nostri progetti e sono fiducioso nel risultato che riusciremo a consolidare”. Continua a leggere “Accorpamento ATL Asti-Alba: Commento del Sindaco Cuttica e dell’assessore al Turismo”

Autostrade, ponte Morandi, annunci poco credibili?

Autostrade, ponte Morandi, annunci poco credibili?

crollo-ponte-morandi

foto: http://gds.it/

Dopo avere ascoltato in TV gli annunci della Società Autostrade, Atlantia: “Autostrade ha avanzato delle proposte che prevedono tre mesi per abbattere i due tronconi del ponte Morandi e cinque mesi per la costruzione di un nuovo ponte”.

A quanto pare non sono bastati i 43 morti a seguito del recente crollo del ponte, sul quale la magistratura sta indagando per stabilire di chi è la responsabilità (anche se da più parti si sostiene che è per colpa della mancata manutenzione).

Ora dobbiamo anche sorbirci delle proposte che appaiono quantomeno fantasiose, dato che in Italia questi tempi sono poco credibili, a meno di non fare le cose in fretta rischiando di correre grandi e inaccettabili rischi e piangere in futuro nuove vittime, da chi ci segue mi piacerebbe leggere cosa ne pensa in merito, grazie…

Alessandria today

Pier Carlo Lava

Diario di, Antonietta Fragnito

 

Vorrei scrivere

Inizio mia giornata tipo….. tipica.
Preghiera atea e inutile: fa’ che incontri qualche briciola di bello, ma non troppo , non sono abituata e mi spavento. A seguire si presenta madame poesia.

Ed ecco il mio piede destro dealmente fuori dal letto, mentre l’ altro rimane avvinto con tenacia al lettone…
Bip bip bip…messaggi e notifiche fin dall ‘alba, insieme a inverosimili, cremosi pensieri frullati e desueti Alcuni da riporre senza esito.

Poi il dovere del dovere di racimolare le quattro membra per tentare un salvataggio con una volgare, dozzinale crema, non perché sono tirchia: soltanto per il mio passato con Marx e la categorica, forsennata lotta di classe..archetipi che mi restano appiccicati addosso.

Vivaddio la mia pelle si rigenera per la frazione di secondo. Grazie cielo di questa illusione nel fosso dello specchio! E poi inizio a vagare tra il lavabo e il web. Sta pensieroso intanto su uno scranno l’ inferno mediatico
con le sue infinite trappole.

Quando l’Università non c’è, di Riccardo Lera

Quando l’Università non c’è, di Riccardo Lera

Un gruppo di pediatri diabetologi piemontesi da qualche anno accompagna adolescenti affetti da diabete di tipo 1 in un’esperienza sportiva in montagna. Titolo dell’iniziativa Diab3king. Oltre alla presenza dei medici, capitanati, per conto di JADA, dal Dr. Franco Fontana e dalla Dr.ssa Valeria De Donno, accompagnano i ragazzi una dietista, alcune guide del CAI e alcuni alpinisti diabetici con alle spalle esperienze alpine e himalajane.

Riccardo Lera

Nel 2017, l’evento è si è svolto nel mese di settembre, con un bel giro di tre giorni intorno al Monviso. Gestire il diabete è spesso difficile, farlo in alta quota un bel compito, sia se affrontato con un’insulinizzazione tradizionale multi iniettiva, sia avvalendosi di un microinfusore.

Tutti i ragazzi ricorrono ad un costante controllo delle proprie glicemie grazie ad un sensore. Queste esperienze condotte in aerobiosi richiedono un gran consumo di energia e di glucosio e necessitano di una forte riduzione delle dosi di insulinizzazione abituali.

Per farla breve: il nocciolo del Diab3king è prevedere e gestire la comparsa di un’ipoglicemia, utilizzando tutte le risorse e gli accorgimenti disponibili. Avendo appreso dalla recentissima bibliografia internazionale di come uno sforzo in anaerobiosi, immediatamente condotto al termine di quello prodotto in aerobiosi, preserva un soggetto diabetico dalla comparsa di un’ipoglicemia nelle due ore successive, ci siamo avvalsi della collaborazione di una studentessa all’ultimo anno di scienze motorie per raccogliere tutti i dati necessari a confermare un simile comportamento, strutturandoli in una tesi di laurea. Continua a leggere “Quando l’Università non c’è, di Riccardo Lera”

Balduzzi: Quando l’immediatezza può mettere a rischio la vita democratica

Balduzzi: Quando l’immediatezza può mettere a rischio la vita democratica

Ministro-Balduzzi-a-Pescara_02

“Il crollo del ponte Morandi e la vicenda della nave Diciotti: come non di rado succede, moltissimi italiani si sono scoperti improvvisamente esperti di grandi opere infrastrutturali e flussi migratori e hanno utilizzato soprattutto i social per veicolare opinioni, invettive, sovente rancori”.

Inizia così la riflessione che Renato Balduzzi propone questa mattina nella rubrica Pane e giustizia, la quale riprende oggi le pubblicazioni, dopo la pausa estiva, su Avvenire.

Per leggere il testo dell’articolo, clicca sul seguente link: Pane e giustizia – 30 agosto 2018.

Ufficio stampa del prof. Renato Balduzzi

www.renatobalduzzi.com

Alessandria, il turismo, la sfida con Asti e Langhe (e i contributi milionari). E un futuro nebuloso…

Alessandria, il turismo, la sfida con Asti e Langhe (e i contributi milionari). E un futuro nebuloso…

di Enrico Sozzetti

https://160caratteri.wordpress.com

La storia è ormai nota. A settembre l’Atl (agenzia di promozione turistica locale) di Asti dovrebbe procedere all’accorpamento con quella di Alba Bra Langhe e Roero, creando così l’Atl Langhe, Monferrato e Roero “sulla scia dei paesaggi vitivinicoli riconosciuti Patrimonio dell’umanità dall’Unesco” come si è letto nelle cronache dei giorni scorsi.

E ad Alessandria che succede? “S’indigna, s’impegna, poi getta la spugna con gran dignità” verrebbe da rispondere con le parole di Fabrizio de Andrà scritte per ‘Don Raffaè’.

ales il turismo

E sì, perché i commenti letti finora non vanno oltre. Certo, l’atteggiamento dell’amministrazione comunale astigiana si presta a una buona dose di critiche, anche perché sembra proprio che la regia sia tutta di Alba e che la decisione di Asti di aderire al progetto dell’Atl unica rappresenti una sorta di ultima spiaggia per un territorio piccolo e i cui numeri rischiano di diventare asfittici. Però la scelta poteva essere diversa. Per esempio, ragionare su un’area vasta di maggiori dimensioni e con grandi capacità attrattive, visto che, come ha dichiarato Mauro Carbone, direttore dell’Atl di Alba, un “turista di Chicago non sceglie fra Langhe e Monferrato, ma tra Piemonte e Borgogna”. Questi territori visti da fuori sono davvero microscopici. E l’unico modo per renderli competitivi sul fronte del mercato turistico nazionale e internazionale è creare identità forti e territori attrattivi grazie alle moltissime peculiarità. Ci riuscirà, da sola, a questo punto la nuova Atl? Vedremo. Continua a leggere “Alessandria, il turismo, la sfida con Asti e Langhe (e i contributi milionari). E un futuro nebuloso…”

Hai fame non mangiarti chi ti sta vicino

Creando Idee

Quante volte ci sentiamo nervosi e mal disposti verso il prossimo senza un visibile motivo. Quando capita dovremmo, però, provare a chiederci se, per caso, non abbiamo un po’ di fame. Secondo una recente ricerca, infatti, la rabbia e l’aggressività potrebbero essere una reazione all’appetito. Alle volte, quindi, anzichè “aggredire” il prossimo basterebbe fare uno spuntino per ritrovare il buon umore. Mettere qualcosa sotto i denti potrebbe evitare discussioni spiacevoli e potrebbe farci sentire subito meglio. A giungere a questa conclusione sono stati i ricercatori dell’Università della Carolina del Nord. Il team ha analizzato i meccanismi psicologici che si attivano nelle persone a seconda del livello di appetito. E il Daily Mail ha riportato i risultati ottenuti. La sensazione della fame è, sicuramente, spiacevole. E benché, talvolta, si pensi di poterla controllare, l’organismo potrebbe, invece, innescare delle reazioni negative senza che ci si renda conto di quale sia la loro…

View original post 137 altre parole

L’amore non basta

La Lampada di Aladino

Non si può amare solo con la voglia di amare.

Con il voler amare.

Con il voler restare.

Con il crederci.

Con io lo amo.

Perché poi non basta.

Non regge.

L’amore non basta per amare.

Bisogna che ci sia la storia, per amare.

La vita, per amare.

Non bastano le parole, per amare.

Neanche quelle giuste, bastano.

Neanche le parole d’amore bastano per amare.

Dobbiamo fare una passeggiata.

Dobbiamo cenare insieme.

Leggere un giornale.

Andare a fare la spesa.

Fare una cosa insieme.

Che sia nostra.

Che siamo noi.

Io e te.

Non basta fare sesso per fare l’amore.

Anzi.

Ci vogliono i baci.

Ci vuole anche solo stare con la fronte appoggiata alla fronte.

Per amare ci vuole una storia. Da vivere. Vissuta.

Ci vuole tempo.

Non puoi non esserci mai.

Per amare ci vuole una storia. Da fare e raccontarsi.

Non puoi non aver voglia di parlare.

View original post 159 altre parole

L’unione fa la forza

ORME SVELATE

Risultati immagini per ant saatchi art Ants (Dunja Zubak)

La saggezza comune suggerisce che due teste siano meglio di una. Eppure, due teste possono anche scontrarsi: e quando le risorse sono scarse, la concorrenza può sembrare più attraente della collaborazione. Con questo in mente, i biologi si sono chiesti come si evolveranno le società civili nel lungo periodo. Si potrebbe pensare che, se si associano individui simili di una singola specie, la loro funzione sarebbe ridondante, per cui dovrebbe esserci competizione tra individui. Tuttavia, in uno studio recente pubblicato su Nature, i ricercatori mostrano che la vita di gruppo conferisce benefici immediati, anche tra individui geneticamente identici. Durante un periodo di 45 giorni, il team di ricerca ha monitorato le formiche da raider clonale (Ooceraea biroi) in gruppi di dimensioni variabili da 1 a 16 individui. Hanno osservato che gruppi più grandi producevano più discendenti e sperimentavano una maggiore stabilità rispetto ai gruppi più piccoli. I…

View original post 275 altre parole

Dreams

newtoneapblog

dreams-2904682_960_720

“Do dream, do dream,”
ear drums resound,
but dreams – are dreams,
they just abound.

A man did dream
and harpooned a Marlin;
then brought with him,
but a monstrous fin.

A dame did dream
marrying a rich prince;
she cracked her pot
and broke her dream.

A man did dream
to find an assassin
but found in him
the greatest sin.

“Do dream, do dream,”
ear drums resound,
but dreams – are dreams,
they just abound.

Copyright © August 21, 2018, Newton Ranaweera
Image source: Pixabay

Inspiration from Ernest Hemingway’s The Old Man and the Sea; Sophocles’ King Oedipus and a well-known tale.

View original post

Umano troppo umano

Un'ora

Cerchiamo con fatica una logica in tutto quello che ci circonda, quando da molto tempo ormai non ne esiste più neanche una vaga forma. Sapete perché? Perché ci siamo allontanati anni luce da ogni traccia di umanità. Tutto è  disumano e diabolico, noi stessi  diventiamo ogni giorno più disumani, non facciamo altro che nasconderci dietro una falsa tempra apparente. Continuiamo a stringere compromessi con chi ci manovra, sperando di bruciare posizioni e trovarci prima o poi più avanti di tutti. Ma chi sta davvero sopra tutti quanti noi neanche lo intravediamo. E sarà sempre così. Un tempo potevi avere per la tua vita tutto quel che desideravi, bastava che lasciassi in pegno la tua anima per poi bruciare tutta l’eternità all’inferno; adesso invece si brucia la propria vita in un istante con la promessa di un biglietto di prima classe per il paradiso.

Ma voi sapreste dirmi esattamente qual’è la differenza?

View original post

Minnie Mouse

Diario di una Zingara

E’ qualche giorno che Leone mi chiama Minni, invece che mamma, e poi ride come un matto.

Non so cosa gli sia passato per la testa, ma a pensarci bene non mi dispiace mica il paragone.

Tanto per cominciare, sapere che Minnie è il diminutivo di Minerva, suo vero nome, la fa sembrare già molto più interessante: Minerva è il corrispettivo romano della divinità greca Atena, figlia di Giove, Dea della saggezza e della lealtà in guerra.

E poi Minnie ha una bella casa ed un armadio ben fornito, nonostante indossi sempre la stessa gonna a pois.

E’ pettegola e con numerosi altri difetti, ma è felicemente fidanzata con il suo uomo, pardon, topo.

Ha tanti soldi, pur non lavorando, e se ne va in giro con la sua decappottabile rosa.

Ha un’amica fidata.

Ha le ciglia lunghe e riesce a camminare sui tacchi tutto il giorno. Insomma, è una gran…

View original post 1 altra parola