AnnaC Books

Premetto che adoro lo stile di scrittura di Luca Bianchini, ho letto “Io che amo solo te” prima dell’uscita del film, quindi ho avuto il privilegio, passatemi il termine, di immaginare a modo mio i personaggi e non identificarli con gli attori del film stesso…anche se poi penso che la scelta non poteva essere più azzeccata.

Oltre la trama, che lascio in seguito,sono i personaggi che in questo romanzo fanno davvero la differenza:

Ninella, una donna forte e bella, che dalla vita ha avuto più dolori che gioie, che, nella sua corazza di ferro, non ha avuto nemmeno il coraggio di lasciarsi andare all’ amore per le sue figlie, frutto di un amore di ripiego. Una donna legata al passato, a don Mimì nello specifico, un passato che le è rimasto addosso, fino a che il destino non ha deciso di farsi avanti con prepotenza, portando Chiara, la sua…

View original post 483 altre parole