Ricordando Carlo Alberto, di Cristina Saracano

Oggi, 3 settembre, ricorre un triste anniversario: l’attentato di Cosa Nostra in cui morirono a Palermo il generale Carlo Alberto Dalla Chiesa, sua moglie e l’agente della scorta Domenico Russo,

Nato a Saluzzo, in provincia di Cuneo nel 1920, due lauree in Giurisprudenza e Scienze Politiche, membro della Resistenza durante la seconda guerra mondiale, entra nell’Arma dei carabinieri e presta servizio in varie città del nord Italia.

Successivamente, lotta contro il banditismo in Campania e dal 1973 al 1979 a Torino si impegna con successo per sconfiggere le Brigate Rosse.

Grazie a questo risultato positivo, viene mandato in Sicilia per cercare di fermare le organizzazioni mafiose.

Nel 1982 viene nominato prefetto di Palermo per poter far luce sulla criminalità organizzata, ma, purtroppo, il suo incarico dura pochi mesi.

Ma la memoria resta, come il ricordo vivo di un uomo forte, uno dei tanti che ce la mettono tutta per avere un’Italia migliore.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...