Intervista a Tania Scavolini a cura di Izabella Teresa Kostka

Intervista a Tania Scavolini a cura di Izabella Teresa Kostka

Tania Scavolini

di izabella teresa kostka, https://versospazioletterarioindipendente.wordpress.com
1.I.T.K.: Carissima Tania, è un piacere ospitarTi sulle pagine del VERSO – SPAZIO LETTERARIO INDIPENDENTE.
Sei un’ artista poliedrica ed eclettica, ti trovi a tuo agio sia generando intensi e scaltri versi poetici, sia dipingendo o disegnando con successo. Qual è il significato dell’arte per Te? Ti senti realizzata oppure sei alla ricerca infinita di un impeccabile e personalizzato linguaggio artistico?

T.S.: Cara Izabella è un grande piacere anche per me essere ospitata sulle pagine del “Verso” e ti ringrazio dell’intervista. Sono effettivamente una persona poliedrica, con tanti interessi in diverse forme artistiche. Continua a leggere “Intervista a Tania Scavolini a cura di Izabella Teresa Kostka”

Intervista al poeta e scrittore Vito Sorrenti, a cura di Pier Carlo Lava

Intervista al poeta e scrittore Vito Sorrenti, a cura di Pier Carlo Lava

Questo slideshow richiede JavaScript.

Vito ciao e benvenuto su Alessandria today è veramente un piacere ospitarti, ci vuoi raccontare chi sei, cosa fai nella vita oltre a scrivere e qualcosa della città dove vivi?

Grazie a Voi per l’ospitalità. Chi sono? Per definire chi sono prendo in prestito le parole, assai calzanti, che il Centro d’Arte Coreografica “Aglaia” Premio “Nicola Mirto” 2009, ha utilizzato per attribuirmi il Premio Cultura “Adriano Angelo Gennai” “per alti meriti poetici”:  “Uomo di grande rettitudine morale, signorile nei modi, colto e sensibile…”.  Per oltre 40 anni ho svolto la professione di Tecnico Sanitario di Radiologia Medica dapprima presso Il Centro Traumatologico Ortopedico di Milano e successivamente presso l’INAIL. Ora, da pensionato, mi dedico ai miei affetti e alle mie passioni, in primis alla poesia, e, in pari tempo, assisto, dolente e impotente, ai tragici eventi che si dipanano, giorno dopo giorno, sotto i nostri occhi. Dal 1978 vivo a Sesto San Giovanni, una città ricca di storia, che al momento del mio arrivo era disseminata di grandi fabbriche che ne facevano uno dei maggiori poli industriali non solo della Lombardia ma dell’intero Paese. Nel corso degli anni ho avuto modo di assistere ai suoi profondi cambiamenti che l’hanno trasformata da città industriale a città del terziario avanzato.

Quando hai iniziato a scrivere e cosa ti ha spinto a farlo?

Le prime poesie l’ho scritte all’inizio dell’età adolescenziale per un amore segreto che è rimasto tale. Subito dopo, quando ancora non avevo compiuto i 16 anni, sono andato via da casa per lavorare. E il lavoro di giorno e la scuola di sera, mi hanno assorbito completamente. Successivamente il matrimonio e la nascita dei figli… Insomma per un lungo periodo non ho scritto niente ma ho utilizzato il mio poco tempo libero per leggere tutto quello che mi destava interesse e piacere e appuntare sui miei diari le riflessioni che le letture mi destavano. Solo intorno ai 35 anni, in seguito a un evento che mi ha tenuto lontano dal lavoro per alcuni mesi, si è riaffacciata l’ispirazione insieme al desiderio di registrare il mio sentire. Continua a leggere “Intervista al poeta e scrittore Vito Sorrenti, a cura di Pier Carlo Lava”

Lascia che sia, di Alessia Ferrari Dream

Lascia che sia, di Alessia Ferrari Dream

Lascia che sia alessia-ferrari-2-copia

Lascia che sia

Lascia che mi avvicini,

nonostante gli alti flutti

agitati,

il faro dei tuoi occhi

mi chiama.

Lascia che approdi,

le nostre mani

come gòmene

agli ormeggi.

Lascia che io sia

azzurra atmosfera

sopra di te;

inalerò ogni goccia

del tuo dolore,

diverrò nube,

ma non lacrimerò,

rimarrò soffice

appoggio

al tuo animo.

Alessia Ferrari Dream

Ivano Mugnaini, scrittore, poeta saggistica e critico teatrale, note biografiche

Ivano Mugnaini, scrittore, poeta saggistica e critico teatrale, note biografiche

Ivano Mugnaini - Foto R copia

di Pier Carlo Lava

Alessandria today è lieta di presentare la biografia di Ivano Mugnaini, Autore di romanzi, racconti, poesie e saggistica, scrive anche critica teatrale, del quale in seguito pubblicheremo un intervista in esclusiva per il blog.

Note biografiche:

Nato a Viareggio, si è laureato a Pisa con una tesi sul teatro rinascimentale. Autore di romanzi, racconti, poesia e saggistica, scrive anche critica teatrale.

Collabora con alcune case editrici come redattore, e curatore di note critiche, recensioni e schede riguardanti libri e volumi antologici.

Scrive per alcune riviste, sia cartacee che on line, tra cui “Nuova Prosa”, “Gradiva”, “Il Grandevetro”, “Italian Poetry Review”, “Doppiozero”,  “L’ Immaginazione” e altre. 

Cura il blog letterario “DEDALUS: corsi, concorsi, testi e contesti di volo letterario”, www.ivanomugnainidedalus.wordpress.com, in cui, oltre ai suoi lavori, pubblica con un commento introduttivo liriche e prose di alcune delle voci più significative del panorama letterario contemporaneo. Cura inoltre il sito www.ivanomugnaini.it . Continua a leggere “Ivano Mugnaini, scrittore, poeta saggistica e critico teatrale, note biografiche”

LA MIA PARENTESI TUMORE: LE RISONANZE

LA MIA PARENTESI TUMORE: LE RISONANZE

Amiche per mano

Questa parentesi tumore è dedicata a Marzia e a al suo progetto “Le Risonanze”. Marzia, dopo la sua personale esperienza di tumore al seno decide di “rispondere” alla malattia attraverso la sua passione, la fotografia. Un mezzo per sensibilizzare le donne e per incentivare alla prevenzione, oltre che sostenere la ricerca e le attività a supporto delle donne e delle famiglie che hanno attraversato la parentesi oncologica.

La mia

La malattia è arrivata un giorno di febbraio. Inaspettata. Inconcepibile per me giovane e nel pieno della vita. È un attimo e la vita si ferma.

I primi mesi sono stati difficili, ansia, incognite e paure dominavano su tutto. Il cancro fa paura, se ne parla ancora poco e male.

Durante la mia parentesi ho cercato il supporto di donne che avevano attraversato la malattia, per trovare qualcuno che fosse simile a me, forse per trovare risposte e dare un senso a quello che mi stava accadendo. Queste donne sono state fondamentali, e molte si sono trasformate in vere amicizie importanti. Ognuna di loro è stata capace di risuonare nella sua unicità e in grado di darmi spunti per iniziare il mio percorso di ricostruzione e rinascita. Continua a leggere “LA MIA PARENTESI TUMORE: LE RISONANZE”

Si può rimpiangere in silenzio, di Mariella Bartolucci

Si può rimpiangere in silenzio, di Mariella Bartolucci

Poesia
(dedicata al mio nipotino ).

si può rimpiangere

Si può rimpiangere
– in silenzio –
un tenero fanciullo
che teneva
la mia mano
come fosse entrato
dolcemente
nel mio mondo?

Occhi
di cielo,
guance profumate
come gelsomini
e sorrisi
che rifioriscono
ad ogni gioco
della fanciullezza.

Si,

rimpiangerlo

si può.

È il gioco

segreto

di un animo,

presagio

di un lungo

sonno

invernale.

Matteo Renzi, PD. Enews 539

Matteo Renzi, PD. Enews 539

Martedì 4 settembre 2018

Ben ritrovati, amici! Spero che abbiate passato un ottimo Agosto.
Io sono stato al lavoro per tutto il mese sul progetto culturale “Firenze”. L’obiettivo è offrire un’occasione per riflettere sulla bellezza che salva il mondo. E per non arrendersi davanti alla volgarità di questa stagione della politica. Quiun primo trailer: Mi dite che ne pensate?

unnamed

Quanto alla vicenda politica.

1. Sono stato ospite di Barbara Palombelli ieri nella prima puntata di Stasera Italia su Rete4. Qui il video della trasmissione: per chi ha tempo, attendo commenti.

2. Per il funerale di McCain, suo avversario alle Presidenziali 2008, Obama ha tenuto un discorso molto bello che vi invito a leggere. Questa è la politica del rispetto contro l’odio e il qualunquismo. Una politica ben diversa da quella di Trump. E di altri leader anche europei.

3. Infiammano le polemiche a Genova. Ribadisco quanto ho scritto nell’ultima E-News: nel rinnovare il cordoglio per le vittime, bisogna pensare a ricostruire subito. Restituire alloggi agli sfollati. Rifare immediatamente questo benedetto Ponte. E realizzare subito la Gronda e il Terzo Valico, accelerando i lavori sul Bisagno e per il Porto. Speriamo che Di Maio e Toninelli abbiano finito di sciacallare sulla tragedia e si mettano al lavoro presto.


Continua a leggere “Matteo Renzi, PD. Enews 539”

LEGGIMI SE PUOI, di vittoriano borrelli

LEGGIMI SE PUOI, di vittoriano borrelli

LEGGIMI SE PUOI

Gli scrittori hanno dieci, cento, mille vite da vivere tutte le volte che lo desiderano facendo leva semplicemente sull’immaginazione, l’unica in grado di spaziare da un contesto all’altro in ogni tempo. Ma lo stesso privilegio può essere goduto dal lettore che si appassiona ad una storia, un racconto, uno scritto che regala emozioni forti ed indescrivibili. Il dono della lettura è ambivalente sia per chi scrive che per chi legge.

Una delle soluzioni migliori per spendere bene il proprio tempo è aprirsi a questo connubio, riporre lo smartphone nel cassetto, spegnere la radio, la tele, regalarsi il silenzio facendo parlare le sole parole della lettura. Volare via da tutto il resto, anche solo per poche ore, è un esercizio semplice da seguire se si ha voglia di appartenersi, di esplorare le vie infinite dell’anima. Continua a leggere “LEGGIMI SE PUOI, di vittoriano borrelli”

Poesia di Alejandra Pizarnik

Il Mondo di Dora Millaci

Sull’altra riva della notte
l’amore è possibile
– portami là –
portami tra le dolci sostanze
che muoiono ogni dì nel tuo ricordo.

 

Alejandra Pizarnik, L’oblio, in L’altro sguardo. Antologia delle poetesse del ‘900, a cura di Guido Davico Bonino e Paola Mastrocola, Milano, Mondadori, 1996, pagina 348; la traduzione è di Francesco Tentori Montalto.

Alejandra Pizarnik (Buenos Aires, 29 aprile 1936 – Buenos Aires, 25 settembre 1972) è stata una poetessa argentina. Figlia di immigranti ebrei russi, studia Lettere e Filosofia all’Università di Buenos Aires. In seguito, studia pittura con Juan Batlle Planas. Dal 1960 al 1964 lavora a Parigi per la rivista Cuadernos e per varie case editrici. Traduce anche autori come Antonin Artaud, Aimé Césaire, Yves Bonnefoy ed altri. Nel frattempo studia storia delle religioni all’Università della Sorbona. I suoi principali lavori risalgono al periodo in cui torna a vivere a Buenos Aires. Sono di…

View original post 68 altre parole

Quando la memoria emozionale ti paralizza focalizzati sul contesto

ORME SVELATE

Risultati immagini per PTSD saatchi art Nightmare for a Nightmare (Eli Shaw)

Un nuovo studio condotto dagli psicologi dell’Università dell’Illinois suggerisce che quando le memorie negative si intromettono, concentrarsi sui dettagli contestuali dell’incidente piuttosto che sulla ricaduta emotiva potrebbe aiutare a ridurre al minimo le perturbazioni cognitive e reindirizzare le risorse del cervello al compito da svolgere. Tutti hanno incontrato qualcosa di angosciante nel passato recente o nel passato remoto. Questi ricordi possono entrare nelle nostre menti e distrarre da qualsiasi cosa stiamo facendo. Capire cosa possiamo fare per rimanere concentrati è importante, non solo per le persone in casi estremi in cui tali ricordi possono portare a difficoltà nella vita quotidiana – come quelli con disturbo da stress post-traumatico, ansia o depressione – ma per tutti. In un articolo pubblicato sulla rivista Cerebral Cortex, i ricercatori hanno esaminato come l’attività cerebrale e le prestazioni in un compito di memoria sono cambiate quando ai partecipanti è…

View original post 537 altre parole

Meccanismi di resilienza contro lo stress

ORME SVELATE

Risultati immagini per resilience saatchi art RESILIENCE (Susana Villa)

Se ti senti ansioso prima degli esami, prendi nota: gli studi suggeriscono che puoi imparare come essere resiliente e gestire lo stress e l’ansia. I ricercatori del Beckman Institute for Advanced Science and Technology dell’Università dell’Illinois hanno recentemente esaminato un campione di 85 studenti universitari in buona salute per vedere come un certo numero di tratti della personalità può proteggere il cervello di un individuo dai sintomi di disagio emotivo, cioè depressione e ansia. In questo studio, volevano esaminare le caratteristiche comuni in tutte le regioni del cervello e tra i tratti della personalità che contribuiscono a fattori protettivi. Hanno preso di mira un numero di regioni nella corteccia prefrontale, osservando specificamente il volume di quelle regioni che utilizzano la risonanza magnetica strutturale. Hanno effettuato un’analisi fattoriale di conferma, che è fondamentalmente un approccio statistico per verificare se esiste un fattore comune alla base delle misurazioni osservate…

View original post 379 altre parole

Alessandria today presenta il poeta, sceneggiatore, scrittore e paroliere Sergio Melchiorre.

Alessandria today presenta il poeta, sceneggiatore, scrittore e paroliere Sergio Melchiorre.

di Pier Carlo Lava

La redazione di Alessandria today è lieta di presentare la biografia di Sergio Melchiorre, poeta, sceneggiatore cinematografico, scrittore di racconti brevi e paroliere, del quale in seguito pubblicheremo anche un intervista in esclusiva per il blog.

Sergio Melchiorre copia 2

Sergio Melchiorre (poeta, sceneggiatore cinematografico, scrittore di racconti brevi e paroliere) insegna francese all’I.S.I.S. «Città di Luino/Carlo Volonté» di Luino (VA).

Ha scritto cinque sceneggiature cinematografiche.

Ha pubblicato la raccolta di poesie e aforismi «Uno di noi» e «Rosso purpureo».

Alcune sue liriche compaiono nell’antologia «La poesia contemporaneaScrittori italiani del secondo Dopoguerra».

Diverse liriche sono state trasformate in videopoesie da parte di vari registi e pubblicate su YouTube.

Il suo sito personalizzato http://sergiomelchiorre.scrivere.info/ ha raggiunto circa 2.100.000 di visite.

Molte poesie sono state tradotte in spagnolo, mentre altre sono state studiate in una Scuola Media Statale di Firenze.

La scrittrice belga Pascale Lora Schyns (l’autrice del romanzo «Les survivants de Sallimoc») lo ha inserito nel suo blog ufficiale. Continua a leggere “Alessandria today presenta il poeta, sceneggiatore, scrittore e paroliere Sergio Melchiorre.”

Gli amori degli scrittori

Francesca, non solo la curiosità e donna, ma anche l’ingegno, la creatività e la sensibilità… un post interessante, complimenti…

Gli Amabili Libri

La curiosità è donna, questo lo sapete e in quanto donna anche io non sfuggo a questa particolarità. Ultimamente mi è capitato di entrare in fissa con la sfera privata degli scrittori. Non parliamo di becero gossip, ma mi affascinava il rapporto che questi avevano con le loro dolci metà. Stare accanto a uno scrittore non deve essere facile secondo me, anzi avranno degli sbalzi umorali che noi donne manco ci avviciniamo. Me lo immagino lì, alla ricerca della parola perfetta, a disperarsi per ore ed ore sulla punteggiatura, sul nome giusto da dare al loro personaggio, su quale intrigo creare per destare più curiosità possibile nel lettore mentre le mogli da lontano osservano i loro compagni e pensano ma questo un lavoro serio non se lo poteva trovare? 

Di cose curiose in giro ne ho trovate parecchie e ho suddiviso questo topic in due parti. La prima dedicata agli…

View original post 770 altre parole