Bugie, di Grazia Torriglia

Bugie, di Grazia Torriglia

Bugie

Bugie

Era una rosa appoggiata sui tasti …
musica di un notturno
suonato a due mani .

Era poi un fiore blu
un fiordaliso nel grano
nel fruscio di un vento
che cantava la pazzia d amore.

Presto divenne stelo
senza petali
rubati da un ‘ illusione
portata da un bugiardo rifolo di sola aria.

Grazia Torriglia@

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...