Faber suae quisque

Antalgica Poetica

Son come te un cristo qualunque
con lo sceriffo litigai per denaro
ci siamo sfidati in strada alle cinque
e ora arranco cavalcando un somaro

anche qui nel far west ci son differenze
e chi come me a volte non le capisce
non si procura ben ma sol sofferenze
specie quando invece di uccider ferisce

la fortuna qui in terra ha mille facce
e quando sparandogli con occhi socchiusi
la sua pistola è saltata fra le dita pagliacce
pensavo: sono il prescelto fra tanti delusi!

e sopra il mio asino felice son saltato …
però ora son solo, senza casa e lavoro
non so dove andare e mi sento braccato
incazzato ho dietrolui come un toro

la fortuna non è regalo passivo come un jolly
è una barca che insperata ti sfiora tra l’onde
se ti aggrappi alla biscaglina e più non la molli
molto ti pentirai di non…

View original post 4 altre parole

Autore: alessandria today

Ex Dirigente, consulente e ora blogger

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...