Cheirasco: Bagno di folla alla Pieve di Viguzzolo per la Mattinata pro-pista ciclabile

Cheirasco: Bagno di folla alla Pieve di Viguzzolo per la Mattinata pro-pista ciclabile

Domenica 9 settembre 2018, puntuale alle 10.40, un lungo cordone di oltre 150 biciclette è giunto alla Pieve di Viguzzolo, dove ad attenderlo, festanti, c’erano forse altrettante persone. E’ stato questo il momento più entusiasmante della mattinata pro-pista ciclopedonale, organizzata dal Comitato Smart Land per festeggiare la vittoria del Bando regionale “Percorsi ciclabili sicuri”, che finanzierà la realizzazione dell’opera.

“Abbiamo saputo di aver vinto il bando e quindi di esserci accaparrati il finanziamento regionale a giugno, ma per festeggiare abbiamo voluto aspettare la Festa Patronale di Viguzzolo. Spiega il Comitato Smart Land, promotore della pista ciclopedonale tra Tortona e Viguzzolo. Proprio durante la Festa Patronale di due anni fa la nostra avventura ha avuto inizio e proprio durante la Festa Patronale abbiamo voluto festeggiare il successo ottenuto”.

L’orario della Conferenza ha coinciso con quello della Messa, riducendo un po’ le presenze alla conferenza in programma alle 11.00 presso la Pieve romanica, ma non certo quelle della pedalata, che è stata un successo: una lungo cordone si è snodato tra la stazione di Tortona e Viguzzolo su quello che sarà il futuro percorso della pista ciclo-pedonale. Nel frattempo un gruppo di camminatori e di appassionati di Nordic Walking ha raggiunto la Pieve camminando lungo il sentiero 101 della Provincia di Alessandria, che da Tortona raggiunge Viguzzolo.

All’arrivo sul prato della Pieve tutti han trovato ad attenderli un punto di ristoro, organizzato con l’aiuto degli sponsor.

Moderatore della Conferenza “La rete ciclabile del tortonese tra progetti e buone pratiche” è stato Claudio Cheirasco, il giornalista e blogger tortonese che è anche addetto stampa del Comitato. Per la priva volta il Comitato Smart Land ha presentato in maniera ufficiale il lavoro svolto in più di due anni di attività.

La Conferenza è stata aperta commentando le immagini di Amsterdam, fotografata nello stesso luogo nel 1976 e poi nel 2017. Nel 1976 la capitale olandese era completamente intasata dalle auto (un po’ come avviene qui da noi ancora adesso). Nella foto del 2017 le auto non sono sparite del tutto, ma hanno lasciato spazio anche a un altro tipo di viabilità: quella dei pedoni e delle biciclette. Amsterdam oggi è considerata una delle capitali mondiali della bicicletta, ma non è sempre stato così. C’è stato un momento in cui si è deciso che questo accadesse. L’idea è quella che anche il territorio tortonese possa diventare “bike friendly”, amico della bicicletta. La realizzazione di questo primo tratto di ciclabile è sicuramente un passo in questa direzione.

Hanno subito preso parola, per i saluti di rito, i rappresentanti dei tre Enti coinvolti dal progetto: il vice sindaco di Viguzzolo Claudio Bini, il vice sindaco di Tortona Marcella Graziano e l’assessore ai lavori pubblici della Provincia di Alessandria Matteo Gualco.

E’ stato poi il turno di Dino Antonelli che ha presentato la storia del Comitato Smart Land, costituito da 9 membri: Carmen Ciccone ed Enrico Pertusi, veri e propri cardini su cui si poggia il Comitato,  Claudio Cheirasco eDino Antonelli, che domenica han preso parola; Elena Valvecchia e Anna Ciccone; Mario Galvani, Paolo Ciccone e Giampaolo Bovone.

“Il Comitato Smart Land, che è stato fin dalla sua costituzione seguito in maniera particolare dal consigliere di minoranza Fabio Morreale all’interno della giunta, è nato da una scintilla innescata da Francesco Paciolla, il primo a parlare della necessità della pista ciclabile. Questa sua azione ha generato una sorta di reazione a catena. Quando, tramite lui, mi sono interessato ho scoperto che già molti altri lo stavano facendo. Ecco come è nato il nostro comitato, con l’incontro spontaneo di persone che credevano nel progetto. Ha detto Dino Antonelli nel suo intervento. Il nostro è un comitato che ha voluto una cosa e l’ha ottenuta. Siamo assolutamente trasversali, politicamente, socialmente, culturalmente. Siamo cittadini che chiedono un’opera bella per loro e per la comunità in cui vivono e utile per le future generazioni. Mi piacerebbe anche che il nostro possa essere un esempio che generi la nascita di altre situazioni trasversali per l’utilità di tutti.”

E’ stato quindi il momento di proiettare il video sulla rete ciclabile presente ad Hoevelhof, in Germania, realizzato con Valter Ponta. Non potendo essere presente di persona, Valter ha raccolto immagini e video che descrivono la rete ciclabile presente nella cittadina tedesca in cui vive sua figlia che poi sono state montate in un video ralizzato da TortonaOggiTV per il Comitato Smart Land. Queste informazioni hanno saputo stupire il pubblico ed hanno avuto un grande successo. Il video dura poco meno di 15 minuti ed è visibile su YouTube col titolo “Valter Ponta: La rete ciclabile di Hövelhof in Germania” (https://www.youtube.com/watch?v=tZbVIhSTcPs)

Prima di chiudere i lavori ha preso parola Pietro Cordelli del Comitato Colli di Coppi che ha presentato l’idea del Parco del ciclismo dei Colli di Coppi, un progetto nato nel 2012, che vuole catturare i flussi internazionali del cicloturismo attraverso la valorizzazione del nostro territorio. A tal fine il Comitato ha creato un Protocollo d’intesa con 26 comuni del tortonese. Il nostro territorio ha la caratteristica di avere molte strade cosiddette mute, strade asfaltate ma a bassissimo traffico, considerate da molti ciclisti già adesso come vere e proprie piste ciclabili. La realizzazione del tratto di pista ciclabile tra Tortona e Viguzzolo potrebbe dare il via ad un intervento più organico su tutto il territorio, che il Comitato Colli di Coppi insegue da diverso tempo. Al Parco del Ciclismo sarebbe integrato anche il Parco dello Scrivia, area di inestimabile valore ambientale che in passato è stata violentata in diversi modi, non da ultimo inquinandola. Ebbene il Comitato dei Colli di Coppi sta elaborando un progetto che ne vedrebbe il recupero e che comprende anche la possibilità di realizzare una passerella ciclo-pedonale tra Tortona e Rivalta Scrivia, sui piloni del vecchio metanodotto oggi dismesso.

Ha chiuso la conferenza l’intervento di Claudio Pasero di Fiab Alessandria (Federazione Italiana Amici della Bicicletta), associazione che già era stata spontaneamente presente al Flash Mob #Vigu18 del 18 settembre 2016.

La prossima sarà la settimana europea della mobilità sostenibile e, dal 16 al 22 settembre 2018, ci saranno parecchie iniziative sul tema della sicurezza in bicicletta: “Diritti e doveri per una mobilità responsabile”. In particolare venerdì 21 settembre sarà la giornata nazionale “bike to work” in cui tutti sono invitati a recarsi a lavoro in bicicletta. Sempre per la serata di venerdì è prevista una pedalata serale con partenza alle 19:30 da Palazzo Monferrato di Alessandria e sabato pomeriggio ci sarà la tavola rotonda “Hai voluto la bicicletta? Pedala, ma in sicurezza” che si terrà alle 18.00 ancora presso Palazzo Monferrato ad Alessandria.

Nel nostro territorio le iniziative si uniranno a quelle per la celebrazione del 99° compleanno di Fausto Coppi, nato a Castellania il 15 settembre 1919) e vedranno Domenica 16 settembre una pedalata da Piazza Malaspina all’Abazia di Rivalta Scrivia e Sabato 22 settembre la tradizionale scalata a Castellania con partenza dal Museo dei Campionissimi di Novi Ligure.

Claudio Cheirasco

Autore: alessandria today

Ex Dirigente, consulente e ora blogger

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...