Orban divide il giallo dal verde. M5S voterà le sanzioni europee al premier ungherese

Il “Rapporto Sargentini” spacca il governo sul voto sulle violazioni di Budapest dei valori fondanti dell’Ue. Ma Salvini fa spallucce: “Nessun problema”. L’Ungheria costituisce una minaccia per l’Europa? Cosa fare con Viktor Orban? Approda oggi al Parlamento europeo, riunito in sessione plenaria, il “rapporto Sargentini” – dal nome della europarlamentare olandese dei Verdi Judith Sargentini – sulle violazioni allo stato di diritto compiute da Budapest.

Il voto di mercoledì si preannuncia infuocato, ma servono i due terzi a Strasburgo per approvare una proposta di iniziativa legislativa che potrebbe innescare la procedura dell’articolo 7 e condurre anche alla sospensione del diritto di voto di Budapest in senso al Consiglio Ue. Nulla accadrà se il primo ministro ungherese avrà il sostegno del suo gruppo, il Ppe. Ma proprio il gruppo parlamentare più numeroso dell’emiciclo è l’osservato speciale. A pochi giorni dal voto in Svezia, che ha visto avanzare – ma non sfondare – l’estrema destra populista, e con l’affermarsi del Governo gialloverde in Italia, molti eurodeputati, anche tra i Popolari, valutano se sia il momento di dare un segnale… continua su: Orban divide il giallo dal verde. M5S voterà le sanzioni europee al premier ungherese

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...