Di Rosmina Raiteri

Anche Alessandria, come Milano, Catania, Brescia ed altre città, fa sentire la propria voce con la manifestazione “Per un’Europa senza muri”.

Si tratta di un’iniziativa promossa dall’Associazione radicale Adelaide Aglietta (attraverso la sua rappresentante Rosmina Raiteri), che coinvolge altre diciassette associazioni: Acli, Libera, Altrementi, Comunità San Benedetto al Porto, Coop. Coompany, Emergency, Rete Radio Resc, Aps Cambalache, Aps Parcival, Aps Sine Limes, Refugees Welcome, Cooperativa Equazione, Caritas di Tortona, Possibile Comitato Macchiarossa, o.d.v. Fiab, Associazione Idea Onlus, Associazione per la Pace e la Nonviolenza di Acqui e di Alessandria.

Le adesioni sono ancora aperte.

L’evento si svolgerà venerdì 14 settembre e inizierà alle 17 con un presidio in piazzetta della Lega, da cui alle 18 partirà un corteo che avrà il seguente percorso: corso Roma, via Caniggia, via San Lorenzo, piazza della Libertà (Prefettura).

Durante il presidio tutti i cittadini potranno aderire alla raccolta firme di Welcoming Europe per decriminalizzare la solidarietà, creare passaggi sicuri per i rifugiati e proteggere le vittime di abusi.

Oltre a rendere collettivamente pubbliche la nostra indignazione e la nostra opposizione alle attuali politiche governative, vogliamo costruttivamente contribuire a diffondere una cultura dell’accoglienza e dell’integrazione, attraverso interventi e messaggi scritti di corretta informazione e di concrete ipotesi politiche alternative.

Vogliamo contribuire ad opporre la ribellione morale, l’empatia e l’appello all’unità dei più deboli al cinismo, all’indifferenza e alla caccia al consenso fondata sulla paura.

Scegliamo così da che parte stare.

Rosmina Raiteri