Luci che non ci sono

LetteraB

Tuttavia

Vagavo felice,

nella notte sinistra,

nulla poteva contro il mio sorriso,

deriso dal buio e dalle ombre sui muri.

“Cosa cerchi principessa?”

“Luci meravigliose, animi splendenti, felicità e bontà in ogni cuore”

Ridevano le creature della notte,

sapevano la verità, condannavano l’ingenuità.

L’ho fatta tutta quella strada, 27 volte.

Andavo e tornavo prima saltellando, poi al trotto, poi camminando, a volte strusciando i piedi.

Non dico più cosa vado cercando,

non parlo più dei nobili intenti e delle aspettative intessute nei sogni,

ma ogni giorno, ogni notte, ogni ombra,

porta per me, con sè, la speranza di trovarle,

quelle luci che non ci sono.

E il sorriso traballa,

ma è l’unica luce,

debole e soffusa,

non ancora, per ora, spenta.

View original post

Autore: alessandria today

Ex Dirigente, consulente e ora blogger

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...