Festa dell’agricoltura a Sale, di Lia Tommi

GLI AMICI DELLA FESTA DELL’ AGRICOLTURA ORGANIZZANO A SALE (AL) :

◐ SABATO 22 SETTEMBRE 2018 ◑

ASPETTANDO LA FESTA DELL’AGRICOLTURA
◆ ore 20:00 Bar Gamon – APERICENA E MUSICA con “ALEX THE KING OF THE NIGHT”
◆ ore 21:30 Caffè del Mercato CONCERTO dei “CLAN BANLIEU”

◐ DOMENICA 23 SETTEMBRE 2018 ◑

△ QUINTA EDIZIONE DELLA FESTA DELL’AGRICOLTURA ▽

per le vie del paese dalle 9.00 alle 20:00

◆ ESPOSIZIONE nuove macchine agricole e mezzi tecnici per l’agricoltura.
◆ Quinto raduno trattori d’epoca “LA DOMENICA DELLE TESTE CALDE”

◆ dimostrazione di ARATURA e TREBBIATURA con mezzi d’epoca.
◆ la focaccia solidale dei panificatori alessandrini.

◆ MERCATO DELLA TERRA, DELL’ARTIGIANATO E DEL TERRITORIO

◆ MADONNARI DI BERGAMO E ARTIGIANI all’opera.

◆ GIOCHI per BAMBINI con “LUDOBUS”

◆ MOSTRE D’ARTE FOTOGRAFIA E MODELLISMO

◆ AGROTRENINO DELL’AVIS

◆ “Mangià par la strà” – STREET FOOD contadino a Km zero.

◆ BIRRIFICI ARTIGIANALI

◆ Musica con il corpo musicale banda “LA CITTADINA” di Meda (MB)

◆ visite guidate della chiesa di Santa Maria e San Siro.

◆ ore 17:00 – area Trianon TEATRO CON I GRANI DI SALE

◆ ore 19:00 Bar Roma – SERATA IN MUSICA in collaborazione con L’Agnolotto Tortona.

◆ ore 19:30 APERICENA IN MUSICA al Cannone D’Oro

◆RASSEGNA DELLE SAGRE E DELLA BIRRA ARTIGIANALE DI QUALITÁ

TERRA ☆ TRADIZIONE ☆ TALENTO ☆ TERRITORIO

Si ringraziano il Gruppo Comunale di Protezione Civile per la collaborazione e l’ASD “I Diavoli” per il supporto logistico.

Giornata Nazionale AIDO, di Lia Tommi

La Giornata Nazionale AIDO si terrà il 29 settembre,dalle ore 08:00, al 30 setttembre alle ore 20:00.
A.I.D.O. è Associazione Italiana per la Donazione di Organi Tessuti e Cellule.

I volontari dell’A.I.D.O. saranno presenti in numerose piazze per incontrare i cittadini, dare loro informazioni sull’importanza della donazione come valore sociale e come opportunità per salvare la vita a chi non ha altre possibilità di sopravvivenza, offrire una piantina di Anthurium andreanum.
Le offerte ricevute sono finalizzate a ulteriori campagne informative e alla ricerca sui trapianti.

La responsabilità sociale, che è la chiave di volta della donazione, va supportata non solo attraverso un sistema sanitario che assicuri risultati , ma anche attraverso la diffusione di un’informazione continua e trasparente per chiarire soprattutto gli aspetti più controversi come, per esempio, le modalità di accertamento della morte cerebrale, le garanzie di rispetto delle volontà del potenziale donatore e dei familiari, la trasparenza delle liste d’attesa.

In 45 anni di attività dell’associazione è spesso stata percepita resistenza da parte della gente ad affrontare l’argomento della donazione, con giustificazioni quali “non ci voglio pensare”, “è un argomento imbarazzante”, “perché devo pensare alla morte adesso?”. Molto spesso, inoltre, si guarda alla donazione solo sull’onda dell’emozione di un fatto di cronaca.

Obiettivo dell’A.I.D.O. è smussare questa resistenza psicologica ed eliminare pregiudizi e disinformazione che rischiano il più delle volte di incrinare il sistema delle donazioni.

É necessario generare un cambiamento culturale nell’opinione pubblica: gli incontri con la popolazione nelle piazze, possono aiutare ad avvicinarsi in maniera cosciente e razionale alla realtà dei trapianti.

Nel 2018 la Giornata Nazionale A.I.D.O. di informazione e autofinanziamento giungerà alla sua diciassettesima edizione.

Sii cosciente

tavolozza di vita

image

Qualunque cosa fai, falla coscientemente.
E insisto: qualunque cosa fai!
Non vi dico che dovete fare certe cose e non altre, no.
Basta che tu sia consapevole di tutto quello che fai e,
un po’ alla volta, ogni tua azione
ti rendera’ sempre piu’ asciutto.
Imparerai ad essere distaccato,
perche’ il distacco e’ una conseguenza della consapevolezza.

(Bhagwan Shree Rajneesh (Osho) – L’armonia nascosta)

Seguire passo passo ogni pensiero, ogni azione, perchè la mente non scivoli da un momento all’altro, ma sia ancorata a quanto accada dentro di sè, alle azioni e persino alle intenzioni; che siano capaci di coerenza e non lascino tracce confuse, lontane dalla nostra attenzione. Portare serenità e sfatare tutte le paure, con il coraggio di smascherare ogni illusione. Comprendere le nostre debolezze e non provare rabbia, frustrazione, abbracciando noi stessi ed i nostri blocchi interiori. Provare gratitudine per le piccole o grandi cose, per le…

View original post 74 altre parole

Il tuo cervello non si inganna

Creando Idee

Mangiare in un piatto più piccolo per persuadersi di avere di fronte una porzione abbondante è un imbroglio a cui il nostro cervello non cede, soprattutto quando abbiamo fame: la moda delle diete degli ultimi anni sarebbe del tutto inutile e abbiamo comprato un servizio di piatti nuovo che potevamo evitare. Questo è quanto sostengono i ricercatori della Ben-Gurion I ricercatori sono partiti dall’illusione ottica osservando la moda dei ristoranti e delle diete degli ultimi anni di servire le portate in piatti più piccoli, facendoci credere di avere di fronte a noi portate più grandi, gli scienziati si sono chiesti quanto in realtà il nostro cervello ci cascasse. Per capirlo gli esperti hanno analizzato il modo in cui la privazione del cibo influenza la nostra sensazione del cibo in diversi contesti, hanno così chiesto ad un gruppo di persone che non mangiavano da almeno tre ore di individuare le proporzioni…

View original post 134 altre parole

Bugiardi cronici

Creando Idee

A tutte le donne è capitato d’interrogarsi sulla sincerità di un uomo. Non si tratta solo del classico “m’ama non m’ama?”, ma di uomini che spariscono senza motivo, che si contraddicono, che fanno tardi perché hanno una riunione importante e poi scopri che erano al bar a prendere un aperitivo con gli amici. A qualcuna è capitato, sulla tomba dell’amato, di non essere l’unica vedova. Uno che mente su tutto, nella vita, in amore, nel lavoro. Anche quando non ne ha motivo. Si riconosce perché è sempre sopra le righe, non conosce modestia, in lui tutto è tanto, troppo. E non ha mai un momento basso, uno di quei momenti giù che proviamo tutti quando siamo avviliti o stanchi o delusi. Lui no, non può mai toccare terra: per lui, la realtà equivale allo smascheramento. E se è costretto ad ammettere un fallimento, non è mai colpa sua, ma colpa…

View original post 65 altre parole

Poeta sgangherato

Il suono della parola

Ciò che non sai ancora
poeta sgangherato
che credi possibile agguantare la luna
nel riverbero di una pozza scura
cercando di trovare
a te solo svelata
l’accezione nascosta
nel pallido tratteggio
di un disco capovolto al cielo,
ciò che ancora ignori
è la purezza del suono
la sua genesi sacra di parola
che non sgorga da te come fonte pulita
ma attraverso la gola
e la tua voce di meretrice scalza,
poiché la scura matita
che credi trasformata in spada
non è niente più di una chiave rugginosa
con la quale spalancare il cancello del mondo
e rubare parole alla gente
spargendo seme sterile
in un deserto di sogno.

Guido Mazzolini

View original post

Passaggio, di Antonio De Simone

Passaggio

di Antonio De Simone

Albe e poi tramonti
luci sfumature buio
tutto si fonde
creando lo sfondo
alla vita
dove solo
gli occhi sinceri
possono raccontare
il suo passaggio.

Antonio De Simone

Eng_Step
Sunrise then sunsets
lights dark shades
everything blends
creating the background
to life
where only
the honest eyes
they can tell
its passage.

Se guardo i tuoi occhi, di Giulia Bartolini

Se guardo i tuoi occhi.jpg

di Giulia Bartolini

Se guardo i tuoi occhi,
divento pioggia sul tuo viso.
Ed è in un abito barocco
che ti attendo al mare.
Mentre suono musica
che s’ infrange sul tuo cuore
in abiti d’ autunno.
Mentre passi lenti
accarezzano la mente,
ed il tuo respiro
m’ accompagna.

Giulia Bartolini(c)2017
(Tutti i diritti riservati)

In arrivo nuove tendenze

Creando Idee

Aperitivi alla milanese dopo lavoro, enoteche alla moda e locali-boutique per cene «creative». Una no-stop di proposte alternative dal tramonto alla notte. Nel panorama enogastronomico da cima a fondo all’Italia sono ormai innumerevoli i punti di riferimento per i gourmet abitudinari e i non intenditori. Dal pranzo alla cena, i locali propongono tutto quello che è di tendenza, alla ricerca spesso affannosa dell’originale. Ma alla colazione chi ci pensa? E’ difficilissimo trovare un cornetto fatto bene, impresa eccezionale se si pretende addirittura un cappuccino con schiuma giusta. Sembra che la ricerca vertiginosa delle novità gastronomiche abbia deviato le abitudini tradizionali. Se ne sono accorti, i due giovani proprietari di un bar ristorante al buffet. Diversamente da molti coetanei, loro hanno scelto di puntare su due momenti della giornata, la colazione e il pranzo. Il locale è aperto dalle 7 alle 23 ma, come dicono i titolari, «per lo più ci…

View original post 193 altre parole

Gli schizofrenici sono meno sensibili alle ricompense sociali

ORME SVELATE

Risultati immagini per Schizophrenia saatchi art Schizophrenic Void of Madness (Charlie Monroe)

La schizofrenia comporta in chi ne soffre severe difficoltà ad interagire con gli altri ed i ricercatori dell’UCLA, con degli studi di imaging, hanno scoperto che il cervello delle persone con schizofrenia sono meno sensibili alle ricompense sociali, come i sentimenti positivi che possono venire dalle interazioni sociali con le persone, rispetto ai cosiddetti premi non sociali, come denaro o oggetti. Le persone in genere trovano la stimolazione sociale gratificante, che a sua volta li motiva a cercare più interazioni sociali. Al contrario, nelle persone con schizofrenia, le anomalie nel modo in cui il cervello elabora i benefici sociali probabilmente contribuiscono ai problemi di interazione umana. Uno dei tratti distintivi della schizofrenia è il deterioramento della funzione sociale, che include la capacità di condurre conversazioni quotidiane e mantenere relazioni con altre persone. Per studiare la risposta del cervello a diversi stimoli, i ricercatori hanno…

View original post 208 altre parole

Le patatine fritte che salvano l’atmosfera…

Creando Idee

I grassi rilasciati nell’atmosfera dalle fritture all’aperto causano la formazione di nuvole che sono indispensabili per rinfrescare il nostro Pianeta ormai annientato dal riscaldamento globale. Messa così sembrerebbe quasi che le patatine fritte salveranno la Terra dagli effetti dell’uomo e, per quanto ci piacerebbe pensarlo, purtroppo non è così. I ricercatori hanno studiato gli effetti delle fritture all’aperto sull’atmosfera e hanno pubblicato i loro risultati. Frittura e nuvole. In pratica quando siamo in giardino o in occasione di sagre e fiere, e friggiamo all’aperto si formano delle molecole di acidi grassi che a loro volta formano delle strutture complesse tridimensionali nelle gocce di aerosol atmosferico. Queste formazioni, spiegano gli scienziati, aumentano la durata delle vita atmosferica di queste molecole e influenzano la formazione delle nuvole. Le nubi sono indispensabili per rinfrescare l’aria. Quindi ciò che incrementa la formazione di nubi, permette anche di rinfrescare l’aria.E le patatine fritte? I…

View original post 85 altre parole

Celebrating The History Of Manchester’s First Superhero Dan Dare

The Comic Vault

As a city, Manchester has some of the richest cultural history in the world. Industry and creativity are driving forces and it’s safe to say that I love the place I grew up in. The history extends to comics, as Manchester has its very own superhero in the form of Dan Dare. Considered to be the British answer to Buck Rogers, Dare is arguably one of the greatest sci-fi characters of all time. I’m looking into the character’s background to understand how he represents the soul of his home.

View original post 360 altre parole

IL SILENZIO FUORI ORDINANZA, Antonio de Curtis

by, Antonio de Curtis

IL SILENZIO FUORI ORDINANZA a mio padre soldato d’Italia

Io quando, per la prima volta, mi trovai di fronte a quell’imponente sacrario, lo stupore mi colse ed un senso grande di piccolezza.

Lontane le teste delle sentinelle della “Guardia d’Onore” s’intravedevano appena nella terrazza che rompeva la teoria di scalini che salivano al cielo; il sepolcro intuito, pensato più che visto; i rumori intorno scomparsi, mi riempiva il silenzio solenne della Storia …

Il Milite Ignoto.

Mi tornavano a mente pagine e pagine, che, ora, rimpiangevo lette troppo in fretta, studiate troppo fugacemente …

il silenzio Antonio De Curtis

E sentii il colpo di fucile, e “il fischio rabbioso“, ed il rumore dei rami che si spezzavano sotto il peso del corpo che precipitava “a capo fitto e con le braccia aperte”; e rividi l’ufficiale avvicinarsi alla casa, levare dalla finestra la bandiera tricolore e distenderla come fosse un drappo funebre sul corpo di quel “bel ragazzo, dal viso ardito, …, con i capelli biondi e lunghi”: eroica, piccola vedetta lombarda!

Un velo di pianto mi inumidì gli occhi; e cercai di trattenerlo, nasconderlo; e scoppiò assordante il fragore del traffico usuale. I gradini pieni di scollacciati, immondi turisti, di venditori ambulanti, di un vociare blasfemo: la scalinata violata, violentata, impotente, nuda e assolata nella città indifferente. Continua a leggere “IL SILENZIO FUORI ORDINANZA, Antonio de Curtis”

IL TEMPO PASSA, di Miriam Maria Santucci

IL TEMPO PASSA, di Miriam Maria Santucci

Il tempo passa

Il tempo passa sempre più veloce.
Ci provo a stargli dietro,
ma non serve.
Il futuro s’accorcia ad ogni istante
e ad ogni istante
mi si stringe il cuore.
Ricordi del passato e del presente
s’ intrecciano in un unico dolore,
rinchiusi tutti insieme
dentro un treno,
un treno fatto solo di parole.
Il tempo forma crepe in ogni dove
e goccia dopo goccia il sangue fugge.
Rimane solo un vuoto senza fine,
senza più sogni, senza più colore,
e il cuore si ribella ad ogni istante
in questo buco nero senza amore.

(Aprile 2014)

Poesia tratta dalla raccolta “Le Impronte della Vita”

© Copyright 2015 – Miriam Maria Santucci

Cercami, di Laura Neri poesie

Cercami, di Laura Neri poesie

Cercami

Cercami.

Cercami
in ogni brivido
cercami se non mi vedi..
Cercami in una nuova alba
o in un tramonto vissuto.
Cercami anche nel buio
La notte ascolta…..
Conservami
tra le pieghe della tua anima..
È li che conservo pensieri
speranze.
Lascia che i sogni volino
Ferma quella voce che grida
raccogli la parte migliore
e aspettami
@ Laura