La morte di Benito Pera, di Lia Tommi

Alessandria: Un grave lutto ha colpito il mondo dell’industria del caffè: è deceduto all’età di 89 anni Benito Pera, il fondatore della torrefazione Pera. Lascia la moglie Adele e il figlio Arnaldo.

Il Caffè Pera era nato nel 1953, nel 1967 l’azienda si è trasferita dove è rimasta fino a settembre 2017 nella traversa di corso Acqui, dove continuava vivere insieme alla moglie Adele. Dopo l’ingresso del figlio Arnaldo nell’azienda come presidente nel 2003 e del nipote Alessandro nel 2011 come amministratore delegato, è avvenuta nel 2016 la fusione nella Torrefattori Associati S.p.A. (che possiede i marchi Caffè Pera, Caffè Boasi e Rostkafè). L’azienda, ora, si trova a Serravalle.

L’Homme des Arbres alla fattoria didattica “La Fornace “, di Lia Tommi

Venerdì 21 settembre , alle 21 , all’azienda agricola che opera in qualità di fattoria didattica “La Fornace”, in viale Teresa Michel, 52, si terrà, con il patrocinio della Città di Alessandria, un evento di sensibilizzazione sull’importanza della conoscenza del verde nel quale coabitiamo, del contrasto alla siccità e delle buone pratiche che ciascuno di noi può mettere in moto per dare il proprio contributo al miglioramento dell’ambiente e della qualità della vita.

Ospite d’eccezione della serata sarà Daniel Balimà, un uomo di 67 anni proveniente dal Burkina Faso che ha dedicato la sua vita alla semina di più di un milione di alberi. L’evento, che si svolgerà in concomitanza con il salone internazionale Terra Madre a Torino , sarà l’occasione per mostrare in anteprima, con la collaborazione della associazione Pacefuturo, il documentario sulla straordinaria vita di Daniel Balimà ribattezzato L’Homme des Arbres. Daniel, privo dell’uso delle gambe fino dalla nascita, percorre ogni giorno in carrozzina otto chilometri di sentiero per arrivare nel suo giardino in cui coltiva ortaggi e piante nel cuore del Sahel (Africa). In cinquant’anni di lavoro in Burkina Faso ha seminato e fatto crescere più di un milione di alberi.

Obiettivo della serata, partendo dalla visione di un breve filmato (venti minuti) sull’esperienza di Balimà, è la riflessione sulle buone pratiche che possono scaturire, nella nostra realtà, dall’esempio e dalla forza di un uomo che nonostante le proprie difficoltà, ha percepito la gravità dell’avanzare del deserto del Sahara, alle porte del suo paese e ha concentrato le sue energie in tal senso. La visione del breve filmato, in anteprima assoluta, sarà seguita da uno scambio con il protagonista e con l’esperto in Scienze Ambientali Angelo Ranzenigo, per stimolare la riflessione e il dibattito dei partecipanti sul problema della siccità in Alessandria e provincia, fornendo indicazioni operative e pratiche per la cura del verde e focalizzandosi su tutte le attività che quotidianamente ciascuno di noi può mettere in campo per migliorare l’ambiente in cui viviamo.

Sarà presente il regista del filmato, Andrea Trivero.

Daniel Balima è un anziano orticoltore di Tenkodogo, una piccola cittadina dell’africa subsaharina nel Burkina Faso, dove vive e lavora con la sua numerosa famiglia da quando è nato. Daniel appena nato si ammala di poliomelite e, pur crescendo senza l’uso delle gambe, riesce a seguire il padre nel vivaio di famiglia, spostandosi con l’aiuto delle sole mani.
Lavora da subito con grande passione e talento tanto che la sua disabilità, che per molti in Africa significa un destino segnato, è per Daniel un’occasione: “Potevo prendere due strade: chiedere l’elemosina o prendere in mano la mia vita e dedicarmi al lavoro con dignità”.
Daniel ha scelto e vinto questa grande sfida e, ogni giorno, semina e coltiva con fatica e gratitudine numerosi ortaggi e piante. Spesso chi non ha cibo si reca nell’orto, perché sa che anche senza soldi potrà aprire quel cancello, guardare negli occhi quest’uomo, che con pochi gesti e qualche parola gentile gli farà raccogliere e portare a casa quanto necessario per sfamarsi.
Nei cinquant’anni di attività ha seminato e visto crescere più di un milione di alberi e questo è ciò che più è importante per Daniel perché, come ci racconta, il suo paese, a causa della desertificazione, ha bisogno di molti alberi.
Le condizioni di lavoro per Daniel peggiorano con gli anni e la fatica aumenta, tanto che a volte non riesce a portare a termine il lavoro della giornata. Il vivaio ha bisogno di una nuova recinzione che lo protegga dalle capre e dagli animali che entrano e mangiano piante e ortaggi. Fondamentali sono anche un pozzo e un sistema di irrigazione moderno ed ecocompatibile (fotovoltaico), ormai indispensabile all’anziano orticoltore, che porta avanti il lavoro con la sola forza delle sua forti braccia e pochi strumenti.
Pacefuturo ha deciso di far conoscere questa straordinaria storia producendo il filmato “L’Homme des Arbres” e promuovendo una raccolta fondi per sostenere l’attività di Daniel per far crescere una coscienza ambientale nel suo paese e nel mondo.

ascolti amArgine: Caravan Of Love – Housemartins (1986)

almerighi

E’ quasi Natale (ops! mancano più di tre mesi) questo brano degli Housemartins, così a cappella e accattivante, mi è piaciuto fin dal 1986, anno della sua uscita. E’ tratto dall’album d’esordio di questa graziosa band: London 0 – Hull 4 (un po’ come di re juv****s 0 – Imolese 4), ottimo esordio di una band dalla vita breve ma molto dignitosa. Artefici di un sound che coniugava elementi tipicamente soul con arrangiamenti chitarristici e melodie tipiche della tradizione pop rock britannica, hanno creato un mix di successo nell’arco di un solo lustro. Si sono sciolti trent’anni fa dopo due soli album di studio.

CAROVANA D’AMORE

Sei pronta per il periodo più bello della tua vita?
E’ tempo di alzarsi e battersi
(va tutto bene)
mano nella mano faremo una carovana
verso la madrepatria

Uno ad uno ci alzeremo con l’orgoglio
che non si può rinnegare
(alziamoci)
dalle montagne più…

View original post 437 altre parole

letture amArgine: Alcune poesie di Cipriano Gentilino

almerighi

Cipriano Gentilino è un signore, figlio del suo tempo e della propria sensibilità, che si presta alla poesia col garbo di chi tiene nascosto una daga per autodifesa tra le pieghe del vestito. Ne apprezzo la capacità di sintesi che rende questi versi forti e compatti sotto ogni punto di vista. Non prende distanza dal personale, ma offre occhiate e punti di vista molto trancianti sul mondo circostante e sulle ingiustizie di cui è costellato. Buona poesia che vi propongo con convinzione, buona lettura.

per saperne di più

https://ciprianogentilinonuccio.wordpress.com/

Si vis pacem para pacem

Nella notte
vagano foglie
di sogni stropicciati
sui dirupi
degli eccidi indifferenti
cadono sogni
nel museo dei perturbanti
senza cielo

*

Barconi

Voi che venite
lasciatemi un barcone
senza più Dei
carovane di figli di tuareg
e monili di suk e the’
nei cortili conviventi
di amori senza peccato
canto di poesia berbera
e vino fino…

View original post 187 altre parole

La Scuola va al Museo, di Lia Tommi

Alessandria: La scuola è iniziata e anche quest’anno il Servizio Musei dell’ASM Costruire Insieme propone un ricco elenco di percorsi didattici dedicati alle scuole di ogni ordine e grado.

Sale d’Arte, I percorsi del Museo Civico di Palazzo Cuttica, il Teatro delle Scienze e il Marengo Museum sono, per studenti ed insegnanti, un utile strumento di affiancamento alla didattica e di promozione della storia e della cultura del territorio alessandrino.

Agli studenti verrà poi richiesto di accendere la propria curiosità e di mettere alla prova manualità ed inventiva con laboratori creativi, cacce al tesoro e approfondimenti tematici che seguono le visite guidate.

Novità di quest’anno scolastico sono i due percorsi che vedono la collaborazione tra le Sale d’Arte e la Biblioteca Civica e che mirano a far conoscere l’oggetto “libro” in tutte le sue componenti, caratteristiche e varietà.

Sull’onda del successo riscontrato con i più piccoli, poi, viene riconfermata la presenza dei percorsi didattici legati alla promozione della lettura all’interno della Rete Nati per Leggere: i libri entrano così al museo e per la fascia 3-6 anni introducono i bambini alla visita delle sale museali.

Riconfermati anche, dopo l’ottimo riscontro dello scorso anno, i percorsi itineranti: attività e laboratori che prevedono sia interventi in classe che al Museo.

COSTI:

Tutti i percorsi hanno il costo di € 2,00 a studente ad eccezione dei percorsi itineranti che costano € 5,00 a studente.

Roberto Maestri: La Douja d’oro a Palermo

Roberto Maestri: La Douja d’oro a Palermo

Davvero notevole l’interesse riscosso dal Convegno Aleramici in Sicilia. Personaggi Astigiani e “Lombardi” protagonisti di una emigrazione medievale tenutosi presso la sede della Camera di Commercio di Asti e organizzato dal Circolo Culturale “I Marchesi del Monferrato”: studiosi provenienti dal Piemonte, Liguria e Lombardia hanno presentato contributi, spesso inediti, sulla presenza dei nostri conterranei nell’isola.

Palermo Douja-1.jpg

Particolarmente significativa la consegna della Douja d’Or da parte del presidente della Camera di Commercio, Erminio Renato Goria, al presidente de “I Marchesi del Monferrato” Roberto Maestri che avrà l’incarico di esporla a Palermo in occasione del Convegno Dalle terre degli Aleramici alla Sicilia. La migrazione “Lombarda” nella Sicilia arabo-normanna in programma il 5 ottobre.

L’evento palermitano rappresenta la più importante iniziativa culturale mai tenutasi su queste tematiche: vedrà la presenza di assessori e consiglieri regionali piemontesi e siciliani, del sindaco di Palermo, dei direttori dei siti UNESCO di Langhe-Roero e Monferrato e della Sicilia. A presentare i contenuti scientifici relatori appartenenti a “I Marchesi del Monferrato”, alle Università di Bologna, Catania, Messina, Palermo e Richmond (USA). Continua a leggere “Roberto Maestri: La Douja d’oro a Palermo”

Perché siamo disposti a dimenticare i torti?

ORME SVELATE

Risultati immagini per forgive saatchi art I Don’t Forgive (Martin X)

Nel valutare il carattere morale degli altri, le persone si lasciano guidare dalle buone impressioni, ma adattano prontamente le loro opinioni circa coloro che si sono comportati male. La ricerca – condotta da psicologi di Yale, Oxford, University College di Londra e pubblicata sulla rivista Nature Human Behaviour – sostiene che questa flessibilità nel giudicare i trasgressori potrebbe aiutare a spiegare sia il modo in cui gli umani perdonano, sia il motivo per cui a volte rimangono in cattive relazioni. Il cervello forma impressioni sociali in un modo che può rendere possibile il perdono. Poiché le persone a volte si comportano male per sbaglio, dobbiamo essere in grado di aggiornare le cattive impressioni che risultano errate. Altrimenti, potremmo interrompere prematuramente le relazioni e perdere i numerosi vantaggi della connessione sociale. Attraverso una serie di esperimenti, più di 1500 soggetti hanno osservato le scelte di due…

View original post 282 altre parole

Funghi boom ma fate attenzione

Creando Idee

Con l’arrivo di settembre incrementa il numero di funghi sul nostro territorio e con loro anche il numero di casi di intossicazione o avvelenamento. Dal Centro  antiveleni del Territorio  arrivano le 10 regole d’oro per poter mangiare funghi in sicurezza evitando di sentirsi male. Ecco dunque a cosa prestare attenzione per mangiare funghi in sicurezza: non mangiare i funghi raccolti lungo le strade e in luoghi a rischio contaminazione, industrie e campi agricoli per esempio portare tutti i funghi raccolti al controllo di commestibilità degli Ispettorati micologici delle Asl presenti in tutta Italia utilizzare contenitori specifici per la raccolta che siano, ad esempio, aerati evitare le buste di plastica non raccogliere funghi se non si è in possesso del tesserino autorizzativo ricordarsi che non è vero che i funghi che crescono sugli alberi non sono tossici non mangiare troppi funghi, quindi moderare le quantità in fase di cottura non coprire…

View original post 124 altre parole

Gli oli aromatizzati

Creando Idee

Gli oli aromatizzati sono semplicissimi da preparare in casa e possono dare una marcia in più a tantissime ricette, oltre ad essere davvero gradevoli! Il procedimento di base per preparare gli oli aromatizzati a freddo richiede pochi strumenti e ingredienti assai semplici. Munitevi di piccoli barattoli di vetro oppure di mini-bottigliette; procuratevi un olio extravergine do ottima qualità; pensate alle vostre spezie o alle erbe aromatiche che preferite. I contenitori per la macerazione devono essere ben lavati e sterilizzati prima dell’uso e vanno conservati in un luogo buio e asciutto per un tempo che può variare da 1 settimana ad 1 mese, prima che l’olio aromatizzato abbia ottenuto il gusto desiderato e possa essere consumato. Una buona idea per evitare l’ossidazione causata dalla luce consiste nell’avvolgere i contenitori con la carta argentata. Tutti gli oli aromatizzati possono essere conservato per circa 12 mesi. Ecco alcune idee.Olio all’aglio

View original post 169 altre parole

Spettacoli nel Chiostro di Santa Maria di Castello

Spettacoli nel Chiostro di Santa Maria di Castello

Sabato 22 settembre 2018.
Cortile del Chiostro di Santa Maria di Castello, Piazza Santa Maria di Castello 14, Alessandria. 
In caso di maltempo, gli spettacoli si terranno all’interno della Sala dell’Affresco, sempre nel Chiostro di Santa Maria di Castello. Rassegna Chiostro in una notte di mezza estate – Progetto Borgo del Teatro

Ore 21.30

Il fosso senza vergogna

Liberamente tratto da un testo di Franco Zaffanella

Con Emma, Jacques, Laura, Leonardo, Paolo e Sara.

Compagnia I Tr’Attorini, compagnia teatrale amatoriale formata da ragazzini di Rivarone.

A cura dell’Associazione ARCA di Rivarone. Continua a leggere “Spettacoli nel Chiostro di Santa Maria di Castello”

Books&Blues alla Biblioteca Civica

Books&Blues alla Biblioteca Civica, venerdì 28 settembre

Casale Monferrato: Books&Blues, la rassegna di musica e libri ideata e diretta da Paolo Bonfanti, fa tappa alla Biblioteca Civica di Casale Monferrato con la formula “classica” di intersezione tra generi e forme di divulgazione culturale, ma anche con molte novità: la principale è la collaborazione con gli Assessorati alla Cultura e alla Pubblica Istruzione del Comune di Casale Monferrato e con la Biblioteca Civica “Giovanni Canna”, che ospiterà le diverse iniziative sia nella sua sede di Palazzo Langosco sia nei locali del Castello del Monferrato e della Biblioteca delle Ragazze e dei Ragazzi Luzzati.

JUSTUS-locandina-min casale.jpg

Books&Blues si è caratterizzata nel corso degli anni come uno dei più importanti appuntamenti culturali della città e del Monferrato proponendo musicisti, scrittori, artisti impegnati a riflettere sulle commistioni tra i generi, sulle intersezioni tra le culture, sull’importanza degli scambi, sempre fruttiferi, tra tradizioni e storie anche molto diverse tra di loro. Sarà così anche nel primo evento di quest’anno dove si confronteranno e dialogheranno tra di loro non solo la musica e la scrittura ma anche la grafica e le arti visive. Continua a leggere “Books&Blues alla Biblioteca Civica”

Piervittorio Ciccaglioni: Avviso pubblico per la co-progettazione di 30 tirocini formativi per disoccupati

Piervittorio Ciccaglioni: Avviso pubblico per la co-progettazione di 30 tirocini formativi per disoccupati

Domande entro il 1° ottobre

Il Comune di Alessandria ha pubblicato un avviso pubblico per l’individuazione di soggetti del Terzo settore disponibili alla co-progettazione per la realizzazione di almeno 30 tirocini formativi, volti all’inserimento/reinserimento lavorativo di adulti disoccupati.

Con il progetto “Al lavoro… chi ben (ri)comincia…” l’Amministrazione Comunale intende offrire a Cittadini al momento senza lavoro, in particolare ai genitori appartenenti a nuclei monoparentali e giovani disoccupati, un’occasione di avvicinamento al mondo del lavoro, investendo sulle loro capacità e sulle loro potenzialità e propensione a (ri)mettersi in gioco.

piervittorio-ciccaglioni

L’avviso è rivolto a tutti i soggetti del Terzo Settore  (Enti, Associazioni, Consorzi  regolarmente accreditati dalla Regione Piemonte in materia)  che in forma singola o di raggruppamento temporaneo, siano interessati a collaborare con l’Amministrazione comunale.

I tirocini dovranno avere luogo presso imprese, aziende e diverse realtà idonee del territorio nelle zone limitrofe ove più facilmente risultano reperibili le strutture di inserimento (comprese le aziende agricole), preferibilmente all’interno dell’area di competenza del Centro per l’Impiego di Alessandria, e devono prevedere una“indennità di partecipazione” non inferiore a € 500 mensili. Continua a leggere “Piervittorio Ciccaglioni: Avviso pubblico per la co-progettazione di 30 tirocini formativi per disoccupati”

AMEMANERA e APERIGAGLIAUDO

AMEMANERA e APERIGAGLIAUDO

Alessandria: Sabato 29 settembre, alle ore 21, in piazza Marconi, si terrà un concerto del gruppo ‘Amemanera’.

Il concerto, ad ingresso libero e gratuito, vuole completare la proposta complessiva di eventi dell’edizione 2018 di ‘Gagliaudo fra i Mercanti’ , ofrendo un’esperienza di alto profilo musicale che unirà la ricerca dei linguaggi identitari del nostro territorio con l’attualità degli stili musicali.

2

Per arricchire ulteriormente il programma della serata l’Amministrazione Comunale invita  tutti i titolari dei pubblici esercizi a partecipare, con proposte gastronomiche e aperitivi a tema “Gagliaudo’,  lanciando la novità dell’APERIGAGLIAUDO, un format di sicuro successo che potrà essere poi rivisitato e riproposto anche nelle prossime edizioni della manifestazione.

Le comunicazioni di adesione dei singoli esercizi dovranno pervenire entro le ore 12 di giovedì 27 Settembre all’indirizzo e-mail: pubblici.esercizi@comune.alessandria.it Continua a leggere “AMEMANERA e APERIGAGLIAUDO”