TE LO SUSSURRO SOTTOVOCE, di Gregorio Asero

E quando camminerai
sola sotto i tetti spioventi
di questa mia solitaria vita
non resterà che un malinconico ricordo
Come tutti gli uomini che creano leggende
sono destinato a svanire dalla tua vita
La favola che ho costruito per il tuo cuore
è la favola del fanciullo felice
Che tanto commosse il tuo animo
Ed io fanciullo solitario
in mezzo al bosco della mia vita
intendo disegnare un nuovo mondo
Mi pongo davanti al tuo viso
per sussurrarti con la voce della bellezza
i miei canti d’amore
Te lo sussurro sottovoce:
Ti amo

da “POESIE SPARSE”
Gregorio Asero
copyright legge 22 aprile 1941 n. 633