Gioia Lomasti, note biografiche di una scrittrice, ma non solo

Gioia Lomasti, note biografiche di una scrittrice, ma non solo

di Pier Carlo Lava

Alessandria today è lieta di presentare ai lettori la biografia della scrittrice Gioia Lomasti, della quale in seguito verrà pubblicata anche un intervista.

Gioia Lomasti copia

Gioia Lomasti nasce a Ravenna, amante della letteratura nel suo insieme, sin da bambina si mette in luce conquistando l’attenzione della critica letteraria con la partecipazione a concorsi di poesia ed eventi culturali.

Dopo un lungo e complesso studio rivolto in primo luogo verso se stessa, esce nel 2008, la sua prima opera edita «Passaggio» nella quale ella si racconta poeticamente.

Tra gli ultimi suoi progetti, ricordiamo «DolceMente al Soffio di De André» in cui Gioia Lomasti affronta le tematiche di uno dei massimi esponenti della musica italiana, il grande cantautorpoeta, come ama definire Fabrizio De André, omaggiandolo con delicata premura la cui opera viene impreziosita dai magnifici contributi del maestro Stephen Alcorn. Continua a leggere “Gioia Lomasti, note biografiche di una scrittrice, ma non solo”

Stanca delle relazioni “mordi e fuggi”? Ecco come trasformare una storia qualunque in una relazione seria

Donne in amore: un viaggio fantastico nei sentimenti

Arriva un momento nella vita di ognuno di noi, dove non si ha più voglia di flirt o di scappatelle estive, ma si cerca la cosiddetta “storia seria” ossia quella relazione importante che possa poi sfociare in qualcosa di più che una semplice attrazione.

E’ troppo facile pensare che la colpa sia sempre all’esterno, che siamo sfortunate a non trovare la persona giusta, bla..bla…bla.

In alcuni casi, è anche il modo con cui ci poniamo nei confronti dell’altro che può aprirci o meno delle prospettive.

Da mordi e fuggi a relazione duratura: ecco come

Il “mordi e fuggi” nelle relazioni, dipende molto anche dal fatto che non siamo pronti ad assumerci delle responsabilità e quindi è più facile viverci la “storia” senza troppo impegno e senza pensare al futuro.

Se vuoi, tu puoi rompere questa catena di “non relazioni” ed iniziare da subito ad…

View original post 420 altre parole

Preghiera del mare – Khaled Hosseini –

Libri da Leggere

preghiera-del-amre

Oggi vi parlo dell’ultimo libro di Khaled Hosseini: Preghiera del mare.

Quando un libro mi resta nel cuore, ho un po’ di timore a leggerne un altro dello stesso autore. Probabilmente perché le aspettative sono alte e ho paura di restare deluso. O forse si tratta di una forza che agisce a livello inconscio dentro di me, e vuole tenermi legato a una storia. A una storia tra tante.

Non so se vi è mai capitata una cosa simile. A me è successo con – Il cacciatore di aquiloni -, il primo romanzo di Hosseini che oggi si cimenta invece con questo titolo di stampo epistolare.

Leggendo Preghiera del mare, (non vi porterà via molto tempo…) pagina dopo pagina, tutte le mie preoccupazioni sono svanite, anzi, sarebbe il caso di dire che sono sprofondate nelle acque del Mediterraneo attraversate da un gruppo di persone in cerca di un presente, prima…

View original post 135 altre parole

Ladies, listen up…

The Voice of Peace Canada

You’ll never be enough for the wrong man and no matter what you do, the right one will never leave you.

Sometimes we put a lot of pressure on ourselves just to be perfect for our partner but we are so wrong. First, no one but our God in heaven is perfect. With time, I have understood that there is nothing we can do to keep someone who doesn’t want to be kept. Just like there is nothing we can do to make someone leave when their only wish is to be by your side. So take a deep breath, stop being someone else but yourself and trust me, the right person will love everything that you REALLY are. ❤

You are beautiful, worthy, strong and perfect to the right man that God has created for YOU. So stop stressing and enjoy being yourself.

View original post

Quote of the day

The Voice of Peace Canada

Change is hard at first,

Messy in the middle

And,

Gorgeous at the end.❤

So don’t you focus on how messy things are getting around you but have faith and believe that God is in control. Even if you might not understand His moves, trust Him because He knows what is best for you. And yes, He can hear your silent prayers, those prayers where it is your heart crying out to God but with no words coming out of your mouth. Even if you feel like problems are all around you, remember that it is all in your head and God is actually the one surrounding you. And always remember that, no matter what you’ve done, nothing will change his unconditionnal love for you. HE LOVES YOU, PERIOD!

May God bless you all 💕🙏🏾

Peace

View original post

Alessandria e gli UFO al Museo della Gambarina, di Lia Tommi

Sarà vero che non succede mai nulla tra Tanaro e Bormida? Eppure i nostri cieli, e non solo, sembrano aver subito misteriose frequentazioni. Il Centro Italiano Studi Ufologici (CISU) annuncia di aver concluso l’aggiornamento del catalogo di tutti gli avvistamenti di presunti UFO avvenuti in provincia di Alessandria: 482 episodi che ci posizionano, per quanto riguarda il Piemonte, secondi solo alla provincia di Torino.

Per approfondire questo singolare argomento, domenica 23 settembre alle ore 17.00, presso la sala multimediale del Museo Etnografico “C’era una volta”, Piazza della Gambarina, Alessandria, si terrà la conferenza/dibattito:

ALESSANDRIA E GLI UFO
45 ANNI DI INDAGINI

Un viaggio affascinante attraverso incontri ravvicinati e apparizioni extraterrestri condotto da Paolo Toselli, socio fondatore del Centro Italiano Studi Ufologici, e Danilo Arona, scrittore e ricercatore di storie tra realtà e immaginario.

Nei locali del Museo sino al 30 settembre prosegue la mostra “La famosa invasione dei dischi volanti su Bassavilla” organizzata dal Centro Italiano Studi Ufologici. Ingresso libero tutti i giorni dalle ore 9.00 alle 12.00 e dalle 15.30 alle 19.00, esclusa la domenica mattina.

Eventi sportivi benefici, di Lia Tommi

Domani, doppio appuntamento per AIDO in provincia di Alessandria con due eventi sportivi a finalità benefica: l’uno organizzato dalla Sezione Provinciale in ricordo di Marco Cavallotto, donatore a cui è titolato il Gruppo Comunale di Alessandria – CamminAido -, l’altro organizzato in favore del Gruppo Intercomunale Felizzano Quattordio “Cristina Venezia” da ASD Olimpia e Academy Torino FC – Torneo del Donatore.

Si tratta di un torneo a due gironi che si disputeranno nella mattinata di domani nei Campi Sportivi di Solero ( Girone A) e Quattordio ( Girone B), con finali al campo Sillano di Quattordio nel pomeriggio.Partecipano le migliori squadre Giovanissimi U15 Femminile del Piemonte: CIT Turin, Novara Calcio, S.Bernardo Luserna CT, Piemonte Sport 1963, Torino FC, Olimpia Sport Solero.Il ricavato del torneo sarà devoluto all’AIDO per le sue attività di promozione della cultura della donazione.

Piccoli segreti in cucina

Creando Idee

Oggi per voi alcuni piccoli segreti che ci semplificano la vita in cucina. Tenete sempre da parte gli scarti delle verdure, bucce comprese: accuratamente lavati e surgelati, possono diventare la base per un ottimo brodo vegetale da preparare in velocità! Conservate i limoni tenendoli a bagno nell’acqua, che cambierete due volte a settimana: resteranno freschi e gustosi più a lungo. Per tagliare i pomodori usate sempre un coltello a seghetto. Le foglie del pomodoro schiacciate aiutano ad alleviare il prurito delle punture d’insetto. Invece di surgelare il basilico per conservarlo, provate a metterlo, bel lavato e asciugato, in vasetti sott’olio: sentirete che aroma! Per eliminare l’odore di aglio e cipolla dalle mani, lavatele con sapone di Marsiglia e un cucchiaino di caffè macinato. Se il sedano vi risulta poco digeribile, sbiancatelo prima di consumarlo: immergetelo in acqua bollente per 2 minuti e poi raffreddatelo in acqua e…

View original post 31 altre parole

Il Bon Ton del sushi

Creando Idee

Gustare una cena con sushi, sashimi ecc. In modo elegante, proprio come fanno i giapponesi? Non è impossibile: se sapete tenere in mano le bacchette…il resto è tutto in discesa! Ecco alcune regole più importanti per consumare una vera cena giapponese rispettando il bon-ton: Utilizzate la salvietta calda e bagnata che vi portano per pulire le mani. Non chiedete mai  le posate occidentali. Fate di necessità virtù e, osservando chi è intorno a voi, ce la farete: sembra più difficile di quel che è in realtà. Se vi trovate in difficoltà, piuttosto usate le mani, è tollerato. Ogni pezzo di sushi e sashimi va mangiato in un sol boccone. Non si fuma mai in un ristorante giapponese. Non rifiutate mai un brindisi e riempite sempre il bicchiere di chi è più anziano di voi: se siete astemi, portate il bicchiere alla bocca e vi inumidite semplicemente le labbra…

View original post 123 altre parole

Introducing The Comic Curators Video Channel

The Comic Vault

At the end of 2018, I’ll have been running The Comic Vault for two years. In that time, I’ve been able to express my passion for comics in a number of ways and I’ve decided to branch out further. It’s why I’m pleased to announce the start of Comic Curators, a YouTube channel that’s going to be used in tandem with the website. Read on to find out what you can expect from Comic Curators and my thoughts on making a video for the first time ever!

View original post 391 altre parole

La mente prevede le parole prima che vengano pronunciate

ORME SVELATE

Risultati immagini per mind saatchi art The abstract mind (Abiah Avila)

Vi capita mai di ascoltare una canzone di cui non conoscete le parole, ma di riuscire a cantarla prevedendo la parola da dire? La predizione è uno dei principali meccanismi neuro-cognitivi del nostro cervello. Ogni millisecondo, l’organo più complesso dell’essere umano cerca costantemente di anticipare attivamente ciò che accadrà dopo a seconda della conoscenza che ha del suo ambiente. Negli ultimi anni sono stati avviati numerosi studi di ricerca per comprendere in profondità il fenomeno della predizione, ma finora si sapeva poco del ruolo svolto da questo fenomeno nella comprensione del linguaggio. Ora, uno studio condotto dal Centro Basco su Cognizione, Cervello e Lingua (BCBL), fa un passo avanti nella sua conoscenza ed i risultati sono stati recentemente pubblicati sulla rivista Scientific Reports. Finora, molteplici esperimenti hanno dimostrato che il cervello è in grado di anticipare le informazioni che ascolterà e sapere esattamente di cosa…

View original post 454 altre parole

Le vacanze sono finite

Creando Idee

Le più fortunate si stanno godendo il sole in riva al mare  o si preparano a viaggi settembrini o a weekend autunnali. Ma se anche l’estate è ancora  in atto, è opportuno preparare il proprio cuore già al rientro, quando ci sarà nell’aria profumo di crema nutriente, bikini stesi al vento, scatole di ricordi, foto da guardare e riguardare: in una parola, bilanci. L’autunno non é poi così lontano e forse più dell’anno nuovo rappresenta il momento giusto per mettere il cuore in controluce e domandarsi com’è andata l’estate.Periodo di divertimento o riflessione per single incallite o fanciulle appena mollate, banco di prova per le coppie appena formate, conferma o esplosione con danni per quelle di vecchia data, e scatola delle sorprese per chi, proprio durante le vacanze, ha incontrato un nuovo amore magari con uno dei tipi da spiaggia e che magari ora dovrà sostenere la distanza. E…

View original post 190 altre parole

Ubriaco del tuo sorriso

ANGOLI DI PENSIERO

Un sussurrio di delicatezza

tra il candore delle tue labbra

s’apre a sorriso indefinito

e per me è droga libera,

il sangue folleggia nelle arterie

mi espande atri ventricolari

gli occhi albeggiano di frescura

perché è tatuaggio d’amore

e non devi sborsarne odiosi pedaggi.

L’amore va e viene

e quando t’inabissa

anche affogare diventa

respiro immenso,

elemento primordiale,

sguazzare immerso in praterie

di spalle levigate su cui

s’adagiano fronde di sole

esultanze senza sbarramenti.

Tra lacrime liberatorie

tra gambe lisciate,

aggrovigliate nude

e veneziane abbozzate

in questa domenica di piovaschi.

11/03/2018, ore 21.40

Carlo Molinari copyright

Photo copyright free

http://carlomolinari.simplesite.com

View original post

Ventitrè

Diario di una Zingara

Il prossimo 21 Leone entrerà nei due anni, quelli dei capricci, dei NO!, delle mutandine che prendono il posto dei pannolini.

Oggi è una bella giornata e siamo stati tutto il pomeriggio a togliere i vestiti dall’armadio che non gli vanno più: felpe, polo, t-shirt, jeans, body e calzini. Questi ventitrè mesi sono volati, nonostante qualche pisolino pomeridiano saltato e l’ora della nanna ritardata. Prima per le coliche, poi per la fame, poi per fare le pernacchie, poi per giocare, poi per rilavare i dentini, poi per la sete. Insomma, per ritardare la messa a letto c’è sempre un motivo valido, tanto io ho il contorno occhi Clinique che mi salva.

Abbiamo riso tantissimo e pianto qualche volta. I primi mesi, poi, ho pianto molto più io di lui perchè ero appena diventata mamma, avevo male e paura e chissà quanta paura dovrò ancora avere.

Ventitrè mesi di piccoli grandi…

View original post 78 altre parole

Sorridere alla vita sempre, di Anna Nardelli

Sorridere alla vita sempre, di Anna Nardelli

Sorridere alla vita Anna Nardelli

Sorridere alla vita sempre anche quando dentro si è morti, perché da un lume di speranza. Ridere di se stessi, ridere anche quando l’angoscia e l’ansia ogni giorno ti soffocano, ti schiacciano, ti schiaffeggiano tenendoti in scacco.

Ridere alla vita anche quando ti mette sempre a dura prova è un modo per sopravvivere. Ridere nonostante osservi occhi disperati e arrabbiati per donare un po’ di leggerezza. Deridere la malattia per renderla più sopportabile.

Ridere per prendere in mano la tua vita perché il tempo non torna e va stretto ogni attimo per realizzare ciò che sentiamo ciò che siamo. Ridere per donare amore e dolcezza a tutti.

IL FLAUTO NEL CUORE, di Bruno Bellaveglia

IL FLAUTO NEL CUORE, di Bruno Bellaveglia

42269599_10212169230722198_5026443051627708416_n.jpg

Un suono,
un vibrare di flauto

nell’aria …

Inseguo la sua musica,
per celesti spirali,

da dove viene? …

Da dove?

Tra nuvole bizzarre,
contorte foreste e

gelidi abissi,
lo inseguo.

Ma, lo so,
è dentro di me.

Una musica familiare,
un canto antico e

sempre nuovo
del mio cuore.

Si, lo so,
proviene dal Tuo fiato.

E’ il Tuo respiro,
che respira nella mia pelle,

che parla e sussurra:
‘sto arrivando amore mio’!

TI CHIAMO POESIA, di Poeta Scrittore Osvaldo Rosi

TI CHIAMO POESIA, di Poeta Scrittore Osvaldo Rosi

TI CHIAMO POESIA

Nei miei tanti silenzi
ti ho cercata,
ti ho trovata nascosta
e ti ho vista tremare
al mio canto del cuore.
Come goccia che cade
ai bagnato i miei occhi
in un pianto d’amore.
Ti chiamo poesia
sulla vita che scorre
per cercar quel pensiero
che sembrava lontano.
Come un bimbo
sei nata
innocente e indifesa
sulla ter ti ho posata
di parol ti ho vestita,
Ti ho chiamata poesia
per dar luce alla vita
la dove t’eri nascosta
nei silenzi del cuore.

O R

Una storia romantica della mia gioventù … di Sergio Garbellini

Una storia romantica della mia gioventù … di Sergio Garbellini

RICORDO SEMPRE IL MIO PRIMO AMORE

Avevo una graziosa fidanzata,
diciassett’anni, occhi grigio-gatto,
capelli mori, pelle vellutata
e un fisico minuto, ma ben fatto.

C’incontravamo fuori dalla scuola
ed andavamo al parco comunale …
voleva sempre l’ultima parola,
ma era molto bella e passionale.

Estate, autunno, inverno e primavera,
stavamo sempre insieme tutto l’anno,
un primo amore in mezzo alla bufera,
perché suo padre c’era un po’ tiranno

e ci veniva sempre a far le cacce,
ma noi, con la furbizia giovanile,
gli facevamo perdere le tracce
e lui si arroventava per la bile.
Continua a leggere “Una storia romantica della mia gioventù … di Sergio Garbellini”

Il falò degli spaventapasseri a Morsasco, di Lia Tommi

Domenica 23 settembre si chiude con una grande festa l’iniziativa dedicata agli spaventapasseri che ha caratterizzato tutta la stagione estiva. Sono stati oltre 50 i buffi omini che hanno rallegrato il centro storico, le borgate e i campi del piccolo comune di Morsasco.
L’appuntamento è al giardino del castello dove alle 17.00 si partirà per un percorso che coinvolgerà tutto il paese con ascolti musicali e street food preparato dalle attività commerciali e produttive morsaschesi: ravioli fritti, salciccia, panini, crostatine, ecc.
Per partecipare sarà necessario dotarsi della moneta di scambio locale, il “Morascum”. All’evento collaborano gli alunni della scuola Leonardo da Vinci di Morsasco insieme alla società SERT che daranno consigli per la raccolta differenziata nell’ambito dell’iniziativa “Occhio alla differenza “e presidieranno i punti Econet per la raccolta delle stoviglie.
Alle ore 21,00 gli spaventapasseri verranno caricati in sfilata sul “biròcc” – il carro agricolo tradizionale – e portati sul piazzale del castello. Dopo la differenziazione dei loro componenti guidata dai ragazzi delle scuola verrà appiccato il fuoco simbolo propiziatorio della fine dell’estate.
All’evento partecipano tutte le attività produttive e commerciali del paese.
Per chi vorrà alle ore 15.30 visita guidata al castello in collaborazione con Castelli Aperti e alla mostra d’arte contemporanea “No Name”

PASSI, di Anna De Filpo

PASSI, di Anna De Filpo

 

42297060_2213181112089707_9071592741632212992_n

Io fui.
Per aprire ignara
gli occhi sul mondo,
per attraversare
le galassie della vita,
il mare calmo,
il mare furibondo.
Ed ebbero un senso i miei passi
e le mie mani
ed hanno un senso
le rughe del tempo,
i singhiozzi, le lacrime, i dinieghi.
I solchi del cuore, le anse portuali.
Le cadute, i voli della pelle
ed il nirvana.
Le battaglie dell’amore!
Ha un senso capire che cambiamo!
E fui seme e germoglio,
albero di primavera,
tronco ramificato e spoglio.
Fui la vita che cammina,
la marcia dei soldati arditi
col viso volto al sole,
coronati d’ amore e di spine!

DIRITTI RISERVATI, Anna DE FILPO @ Copyright . 22/09/2018. Photoweb

SOLITARIA RADURA, di Mariangela Ottonello Matteo Vigo

SOLITARIA RADURA, di Mariangela Ottonello Matteo Vigo

42327092_483232228849487_5122663057931108352_n

SOLITARIA RADURA

Solitaria radura
che culli tra l’erba
i sogni di un tempo,
senti questo vento freddo
che scuote gli alberi?
È l’autunno che torna.
Le farfalle son morte e le rondini
hanno lasciato silenzioso il cielo.
Solitaria radura
che ascoltasti i canti
in un giorno d’estate
e di una chitarra le melodiose note,
senti che tace anche il cuore?
È l’autunno che viene
a placare ogni vano tormento.

Mariangela Ottonello 08/08/2018 foto mia

Aspettando il Pittaluga, di Cristina Saracano

Marko Topchii, giovane ucraino vincitore della scorsa edizione del Concorso internazionale di chitarra “Michele Pittaluga” sarà ad Alessandria il 27 settembre alle 21 in conservatorio per un’interessante performance.

Il concerto ci prepara alla cinquantunesima edizione del concorso “Pittaluga”, prevista per sabato 29 settembre al Teatro Comunale di Alessandria, per l’occasione, nella sala grande.

Ancora tempo di grigliate… speciali

Creando Idee

Tempo di ultime grigliate della stagione! Avete mai pensato di grigliare anche la frutta e prepararci un dessert da leccarsi i baffi?? Le pesche grigliate sono una leccornia: gustose, dolci e saporite, vi stupiranno con un tocco affumicato che mai avreste immaginato. Vediamo come prepararle!! Vi servono pochissimi ingredienti e un barbecue caldo ma spento, altrimenti le pesche bruciano subito. Procuratevi 1 pesca noce bella matura ogni due persone, zucchero semolato, cannella panna fresca da montare e miele.In una ciotola versate la panna fresca fredda da frigo, addolcitela con due cucchiai di miele e una spruzzata di cannella. Montatela a neve e lasciatela in frigo. Tagliate a metà le pesche noci, togliete il nocciolo e passate la parte della polpa sullo zucchero semolato, avendo cura di ricoprire uniformemente tutto il lato. Ponete le pesche sulla griglia calda ma spenta, dalla parte del lato ricoperto di zucchero, che piano…

View original post 24 altre parole

Il disincanto

ORME SVELATE

Risultati immagini per disenchantment saatchi art His disenchanted world 2 (Héloïse Bonin)

Diffidenti e paurosi,
nascosti nell’orgoglio
ma profondamente insicuri
nascondete un tesoro
che non sapete di avere.
Lasciate che vi condizionino,
temendo di aprirvi alla gioia
il vostro mondo è chiuso alla speranza
le palpebre hanno smesso di aprirsi
e velano il futuro
è una rete che vi circonda
e vi paralizza nel passato.
Il disincanto arriverà con un lampo
sarà l’amore a squarciare l’angoscia
in un momento si fermerà il tempo
e finalmente riprenderai a respirare.

Daniele Corbo

View original post

Il dolore immenso di perdere due figli. La storia di Lory Del Santo

DIALOGHI APERTI

La sig. Lory si è sempre mostrata in televisione come una donna dinamica, sorridente, allegra e ironica. La vita a questa signora non li ha risparmiato niente però, da  poco più di un mese a sepelito il secondo figlio, morto anche esso in modo tragico. Connor morto a 4 anni, 27 anni, fa caduto dal 53 esimo piano di un grattacelo, e la morte bussa ancora alla sua porta,  con il terzo genito Loren, che dopo la diagnosi di una brutta malattia, pare si sia suicidato, a detto della mamma.

Questa bruttissima notizia lo appresa ieri dai social, e vi dico che ho pianto per il dolore di una mamma devastata dalla disperazione. La vita non ha solo portato via un altro figlio giovanissimo, ma aperto un dolore che forse solo un tempo lunghissimo avrebbe potuto  rimarginare. Non riesco a comprendere la vita, sono nella ricerca di senso, ma certe…

View original post 51 altre parole

L’immigrazione!!!

OpinioniWeb-XYZ

asylum-1156011_960_720Dunque, un tema spinoso e per niente semplice da affrontare. Ma per fortuna ci ha pensato il mio amico Stefano ad inviarmi qualcosa in merito e volentieri la pubblico. Una riflessione interessante e direi condivisibile. E siccome LUI non sono IO, perché LUI è LUI e IO sono IO, spero che ai vostri eventuali commenti possa eventualmente rispondere LUI, che in questo caso è l’autore del post! Che comunque IO so qui se serve. Buona lettura…

Se solo provo ad eccepire qualcosa riguardo l’immigrazione, con qualche piddino, buonista, sinistro ad ogni costo (dell’attuale sinistra!!!), solidarista, baciapile e crocerossino vario… vengo immediatamente tacciato di razzismo, leghismo, disumanismo ecc… bene! A tutti questi, a cui va la mia comprensione, dico (e non lo dico solo, ma lo penso proprio!) chiunque e ribadisco CHIUNQUE si trovi in difficoltà od in pericolo per la vita o per l’incolumità… VA AIUTATO! Senza se e…

View original post 1.168 altre parole

Un consiglio importante per le Donne … di Sergio Garbellini

Un consiglio importante per le Donne … di Sergio Garbellini

IL NEMICO NUMERO UNO DELLE DONNE

La donna è la sorgente della vita,
la donna è la bandiera dell’amore,
però si sente alquanto intimorita
da quel nemico perfido: il tumore !

Non bisogna pensare solamente
alla bellezza tipica esteriore,
ma serve prevenire celermente
quel morbo che fa viver nel terrore !

Il seno della donna è sempre stato
oggetto dell’orgoglio femminile,
col décolleté magnifico e mostrato
in modo veramente signorile !

Il bimbo succhia il latte dal suo seno,
perché è un alimento integrale
che lo sostiene e non può farne a meno
per crescere più forte e naturale !
Continua a leggere “Un consiglio importante per le Donne … di Sergio Garbellini”

Nuovo appuntamento con ARTE DIFFUSA, di, Lia Tommi

Alessandria: Sabato 22 settembre 2018 alle ore 17,00 verrà inaugurata la mostra di Luca FRONZONI “ENERGY ” presso il Caffè Alessandrino, in piazza Garibaldi, 39, nuovo appuntamento del progetto ARTE DIFFUSA con il quale l’Associazione Culturale Libera Mente – Laboratorio di Idee ha portato l’arte in luoghi solitamente deputati ad altre attività.

Un’alessandrina in Sicilia/parte 3°: l’Altare di San Giuseppe tra i vicoli di Alcamo, di Maria Luisa Pirrone

Di Maria Luisa Pirrone

Una passeggiata tra i vicoli di Alcamo (TP), paese di origine dei miei genitori, mi ha portato a rivedere dopo tanto tempo un Altare di San Giuseppe.

Si tratta di un altare devozionale ornato di pani votivi modellati, le cui origini si perdono nella storia: certamente legato al culto di San Giuseppe, che iniziò a diffondersi nel XV secolo e qui molto forte, potrebbe, tuttavia, derivare da precedenti tradizioni pagane greco-romane legate alla fertilità e all’abbondanza.

Negli ultimi anni se ne allestiscono sempre meno, io stessa ne ho qualche ricordo di bambina, ma proprio per questo motivo vederne uno oggi è un’esperienza ancora più rara e affascinante.

Attraverso un Altaru si chiede una speciale protezione della famiglia dalle avversità o si onora una grazia ricevuta.

Rimane esposto al pubblico per una settimana e per questa ragione si prepara in genere in case o garage che danno direttamente sulla strada, dove chiunque può fermarsi, dire una preghiera, lasciare un’offerta.

A tutti viene regalato il pane votivo benedetto, detto appunto “Pane di San Giuseppe”, che indurendosi rimarrà come reliquia e ricordo.

Ottenuto dopo una lunga preparazione a mano e ore di cottura nei forni nei giorni precedenti, alla sua realizzazione partecipano non solo i membri della famiglia interessata ma tanti amici, parenti e conoscenti che vogliono dare il loro contributo.

I pani sono ricamati e modellati secondo varie forme che richiamano la natura, fiori, piante, animali, e la religiosità cristiana, angeli e simboli della fede, come il pesce e l’uva, la Croce e l’Agnello, nonché la Sacra Famiglia. Continua a leggere “Un’alessandrina in Sicilia/parte 3°: l’Altare di San Giuseppe tra i vicoli di Alcamo, di Maria Luisa Pirrone”

Mariangela Ottonello, poetessa, si presenta ai lettori di Alessandria today

Mariangela Ottonello, poetessa, si presenta ai lettori di Alessandria today

di Pier Carlo Lava

Alessandria today è lieta di presentare ai lettori la biografia della poetessa Mariangela Ottonello, della quale in seguito pubblicheremo anche un intervista in esclusiva per il blog.

biog Mariangela Ottonello 033 copia

Sono nata a Campo Ligure (GE) il 10 maggio 1961.

Ho iniziato a scrivere poesie nel gennaio del 1972. Mi trovavo a letto a causa di un’ingessatura. I miei primi soggetti sono stati il Natale e il mio fratellino di appena tre mesi. Ho frequentato l’Istituto Magistrale “Santa Caterina” di Ovada (AL). Mi sono sposata nel 1983 e da allora risiedo a Masone (GE). Ho quattro figlie e tre nipotine.

Sono una persona semplice e tranquilla, amante della natura, che è sempre stata fonte di ispirazione. Mi piace molto la musica e amo cantare. Ho l’hobby della fotografia. Detesto la falsità, la superbia, l’invidia. Adoro il silenzio e la solitudine, che mi permettono di concentrarmi nella scrittura. Continua a leggere “Mariangela Ottonello, poetessa, si presenta ai lettori di Alessandria today”

Nel sogno, di Savino Calabrese

Nel sogno, di Savino Calabrese

42257188_184586122432907_929412742257836032_n

Scusami
amore,
questa
notte nel
sogno mi
sono
permesso
di
sfiorare i
tuoi
capelli,
eri così
bella
vestita
di
bianco.
Mi hai
sorriso
e le mie
mani
ti
cercavano,
poi sei
andata
via, ora
sono
sveglio e
triste,
vorrei
riaddormentarni
per
l’eternità,
solo così
sarai
per
sempre
mia.

Mi hai
preso anima e
cuore,
hai toccato
la mia
mente.

Chi sei
Tu?
Chi sono
io che
oso
sperare
del
tuo
amore
per
me?

Savino C.

Nel sogno.

OLTRE, di Carmelo Salvaggio

OLTRE, di Carmelo Salvaggio

42285075_1819886071462937_2378620641633894400_n

S’apre sulla valle
l’ultimo sentire delle foglie amiche…
Mi lasciano con un volo obliquo
cadendo su terre
dov’è forte l’abbraccio dell’oblio.

Laggiù, nell’immoto
cromatismo dei silenzi lontani,
la valle si perde
dentro ombre di nebbia
e di sconfitta luce.
La casa dei ricordi però
accenna sorrisi e s’apre
a colori nuovi…

Sarà il senso del vivere
il possibile dono quotidiano.

Rimuoverò i limiti posti dall’uomo
oltrepassando confini
che si frappongono tra me e l’infinito.

Fluttuerò nell’aria che mi sostiene
inebriando gli occhi e lo spirito
di colori e del forte odore dei mosti vermigli
ribollenti dentro i tini
dell’autunno che viene.

21 settembre 2018
Carmelo Salvaggio
immagine Vitale Tagliaferri

ISTANTI SPEZZATI, di Bruno Bellaveglia

ISTANTI SPEZZATI, di Bruno Bellaveglia

42249318_10212169319924428_4713097575039762432_n

Vieni a me, amante dei miei sogni
ragazzini, i miei sogni dimenticati …

Spezza, con me, questo istante
senza fine, spezzalo come Ostia,

condividilo con me, pane bianco,
pane nero, vita della nostra vita.

Complice sincera, confidente
intrigante dei nostri innocenti,

vergognosi segreti mai confessati,
parlami di Te, aprimi le vene

del tuo marmo bianco e
nero …

E ti aprirò il mio cuore:
per Te lascerò cadere a terra

la foglia antica di ogni vergogna e
come nudo sole arderò con Te.

Vieni a me, cavalchiamo i cieli,
oltre la sfera della conoscenza,

oltre il bene e il male, ché Tu
conosci me ed io Te,

ignari, sapienti innamorati,
golosi soltanto di questo …

infinito Amore!

Sogno … di Emilia Esposito

Sogno … di Emilia Esposito

42227722_1908969232745460_5771903852131385344_n

C’era una volta una Donna con il cuore che le sanguinava.
Era disperata !
Andava in cerca dell ‘ amore finché un giorno lo vide .
Erano tutti e due in riva al mare.
Passeggiavano
a piedi nudi,
improvissamente una goccia salata bagno’ le sue labbra,
lei senti un brivido attraversarle la schiena.
Il suo cuore prese a battere forte e lei capì che era proprio lui l’ amore che cercava.
Non era bello ma aveva due occhi profondi
improvissamente si senti rinata.
Quegli occhi così profondi e luminosi l’abbagliarono
era amore quel che trapelava dal suo sguardo.
Destatasi da quel torpore lei capì
Che quel sogno ,
Iniziato in riva al mare,
in riva al mare fini!

Emilia Esposito.

Presentazione della silloge Cento Farfalle e… più di Massimo Pinto, 27 settembre 2018 a Roma

Presentazione della silloge Cento Farfalle e… più di Massimo Pinto, 27 settembre 2018 a Roma

Questo lieve ticchettar del pendolo,/ di seta sospeso al tenue filino/ e dal trionfo di bronzo celato,/ tra dorate volute, l’argentino/ trillo sottile le ore a segnare,/ dei tempi parla in cui Napoléon,/ fiero, a cavallo nel Campo di Marte/ di Parigi diletta e conquistata,/ rapaci a tutto il mondo occhi volgeva./ […] ‒ “Pendola parigina”

Sarà giovedì 27 settembre 2018 la presentazione dell’ultima pubblicazione di Massimo Pinto “Cento Farfalle e… più”, edito dalla casa editrice Bastogi Libri, alle ore 17:00 presso il Centro Culturale G. Gioachino Belli in via Casilina 5L, nei pressi di Porta Maggiore, a Roma.

cento Massimo PintoCento Farfalle - Presentazione Roma 2018

Presenterà l’evento il Vice Presidente dell’Accademia G. Gioachino Belli, il Prof. Carlo Volponi. Interverranno l’autore della prefazione, il Dott. Massimiliano Grotti, e l’editrice della Bastogi Libri, la Dott.ssa Roberta Manuli. Sarà presente anche il Dott. Valerio Garbarino in veste di attore e doppiatore di una selezione di poesie tratte da “Cento Farfalle e… più”.

Dalla prefazione Massimiliano Grotti tratteggia la silloge come “[…] una cosmogonia onirica in una costante tensione al realismo dando voce alle emozioni, alle fantasie, ai rimpianti, alle riflessioni di una vita vissuta con sentimento e passione, nel bene e nel male, ma anche con esperienze attinte dalla storia, la sua e la nostra storia, e dai più remoti angoli del mondo.” Continua a leggere “Presentazione della silloge Cento Farfalle e… più di Massimo Pinto, 27 settembre 2018 a Roma”

NAVIGA LA NAVE, di Anna Nardelli

NAVIGA LA NAVE, di Anna Nardelli

L’incantevole mondo di Luna

42258318_462404617596899_1882179038475190272_n

NAVIGA LA NAVE
Salpa la piccola nave
in acque di tempesta,
ove mare e cielo
nel folgorante
boato si perdono
lontano in nubi
di disperato
gemito da una
natura afflitta.
Naviga la nave
in acque gelide,
e insidiose; lotta
per non naufragare
nel furioso mare.
Lotta per non perdere
le sue piegate vele.
Ha sogni da custodire,
ha vita da realizzare
è in cerca del porto
della felicità. Innalza
le sue lacerate vele
per tenere la rotta,
una rotta verso quel faro
da sempre bramato
ove trovar se stessa.
Anna Nardelli
(10.02.2017)

Monica Massone: Un Laboratorio di Teatro Fisico e Corsi Personalizzati per Quizzy Teatro

Monica Massone: Un Laboratorio di Teatro Fisico e Corsi Personalizzati per Quizzy Teatro

Quizzy Teatro è una struttura teatrale di produzione spettacoli, di organizzazione eventi, laboratori e seminari di formazione, che opera sul territorio acquese, avendo sede operativa presso il Teatro SOMS di Bistagno (in Corso Carlo Testa, 10), ed è facente parte del progetto di residenze Corto Circuito, sostenuto e promosso dalla Fondazione Piemonte dal Vivo.

Dal 2011 progetta, allestisce e conduce corsi e workshop finalizzati al cooperativismo sociale, al dialogo tra culture, all’emersione del proprio, personale talento, nonché d’approfondimento didattico, sia in autonomia, che presso scuole di ogni ordine e grado e Comuni della provincia di Alessandria.

L’offerta formativa proposta per il 2018/2019 è innovativa, articolata e vuole dare inizio, con gradualità, a un percorso di professionismo specializzato.

Sono due le possibilità proposte da Quizzy Teatro per dedicarsi alla pratica di scena: un laboratorio di gruppo sul Teatro Fisico, Sintetico, e un ciclo di lezioni personalizzate e individuali.

Sintetico è destinato a chi, avendo competenze di base o intermedie in teatro e/o danza, desidera mettersi in gioco e collaborare seriamente alla costituzione di un gruppo stabile di ricerca sull’Azione Fisica, per la creazione di spettacoli e performance che abbiano come fulcro l’urgenza di comunicare idee e riflessioni sulla società contemporanea e il sentire sociale. La prassi si concentrerà, in prevalenza, sull’Azione Fisica e sull’interazione di questa con la voce e con la parola, seguendo linee drammaturgiche e registiche in direzione sia di un lavoro straniato, che immedesimato, allo scopo di trasmettere pensieri ed emozioni in modo naturale e autentico. Continua a leggere “Monica Massone: Un Laboratorio di Teatro Fisico e Corsi Personalizzati per Quizzy Teatro”

FILCAMS CGIL: QUALE FUTURO PER I LAVORATORI DELLA IPERDI’ DI NOVI LIGURE?

FILCAMS CGIL: QUALE FUTURO PER I LAVORATORI DELLA IPERDI’ DI NOVI LIGURE?

La società GCA Generalmarket Srl ha comunicato con lettera del 19 settembre 2018 ai suoi dipendenti la chiusura definitiva dei suoi PV. Ricordiamo che la società CGA Generalmarket è un’azienda del settore della grande distribuzione con circa 1000 dipendenti ed è prevalentemente presente in Lombardia, Piemonte e in Liguria, nella nostra provincia un punto vendita nel comune di Novi ligure.

Filcams GCA GENERALMARKET - del 20-09-2018

Nei mesi scorsi a seguito delle criticità per la fornitura a singhiozzo delle merci ai punti vendita, l’azienda aveva dichiarato alle OO.SS. delle difficoltà di liquidità, ed aveva delineato una serie di operazioni che dovevano garantire la tenuta dei conti, l’occupazionale e che prevedevano di ricavare delle risorse anche attraverso la vendita diretta di alcune loro filiali. Continua a leggere “FILCAMS CGIL: QUALE FUTURO PER I LAVORATORI DELLA IPERDI’ DI NOVI LIGURE?”

Quelli che non muoiono mai, di Lucia Triolo

Quelli che non muoiono mai, di Lucia Triolo

wuelli che

“Nessuno mai fu solo al nascere
Nessuno mai lo è al morire”
L. P. Panero, Introduzione a “Peter Pan non è che un nome”

Siamo quel che resta di una nascita
lontana sempre quanto un dito mignolo
in mezzo il presagio nudo di una
morte
cui non siamo ancora interessati

and with a name to come*

Un’ eventualità essenziale
ci infilerà tra le braccia di una sonora
risata
e sarà un diverso modo per noi
di tremare:
Mi senti? È sempre in serbo
il sipario di un altra profezia
da sollevare
per attraversare il burrone
controsenso
per alleggerire
il peso di questo cielo
vuoto

Travestiti da assenza
conta fino a dieci
scappa
e poi povera e pazza
no non ti voltare

* Wim Martens
a man of no fortune and with a name to come

Facciamo l’uomo, di Giuseppe Scolese

Facciamo l’uomo, di Giuseppe Scolese

” facciamo l’uomo “

Il legno della croce è stato smembrato. Compagni del cielo che nessun dio ha svelato, non avete pietà per quel nazareno, che molto prima di voi giudicò il mondo osceno.
Non potete servire due perfidi padroni, il denaro rubato non nega il dolore e il dio che tenta la tua statura e ride per la tua disonesta sciagura.
All’inizio delle cose nascoste e svelate c’era il dio che dispensa l’amore, che vi fece poco meno di quel cherubino che poi vi cacciò dal vostro giardino.
E divise quel dio il limite giusto perché gli somigliavi e come lui creavi, o Adam decidesti con la tua misura di sottrarti al dolore e alla giusta paura.
Hai invidiato a Dio i suoi desideri, hai voluto vedere quel che non puoi vedere, ti sei avvicinato molto al grande trono, sei precipitato nel vento del firmamento.
Ma lei gli bagnava i piedi col profumo, mentre il maschile era solo fumo.
Lei battezzava i piedi dell’uomo, mentre il figlio del Dio dispensava il perdono.
E sotto quel legno che è stato smembrato la prediletta del giusto piangeva, per quel figlio dell’uomo che si fece figlio del Dio, a cui cari compagni cerchiamo consiglio.
E nascosti dentro la mite navicella domandiamo risposta alla nostra natura, sebbene quel grido che giunge da lontano ” facciamo l’ uomo ” ci tiene ancora per mano.

Giuseppe Scolese
20-09-2018

NOSTALGIA, di Maya Cau

NOSTALGIA, di Maya Cau

nostal

Presi per mano
nel languido silenzio
degli sguardi, trascinati
dal profumo degli anni che vanno via
ci inoltriamo sulla rena.

Impronte sulla sabbia
di questo nostro andare.
Lento il finire del giorno,
malinconico , saluta il sole
mentre l’ultimo gabbiano
nel cielo scompare.

Fugaci i nostri baci
quasi rubati prima che sia
domani e l’ultimo raggio
di sole si spenga su questo
nostro andare senza meta.

Nella solitudine che ci avvolge
i suoni del mare passano
accarezzando i nostri corpi
come vento.
Con questa malinconia
senza sussurri,
mitigherò il dolore dell’addio
quando, questo amore finirà.
Sarà un caro ricordo
ultimo compagno della vita.

MARIACAU
L633/1941
L’ISPIRATRICE DI SOGNI