MADRE NERA, di Vincenzo Elefante

Tristezza, via da me quel velo nero!
Vattene, e non tornare alla mia porta.
Sei vento? Non turbare le mie notti.

E non tornare, cagna maledetta!
Ritorna tra gli zombie ad abbaiare
alle stelle e alla luna, madre nera.

Che importa se il mare
si agita in eterno? O se patisce
la carezza del vento cosa importa?

Mi restano due soldi di speranza,
appena per pagarmi
qualche ora di pace, quando è sera.

V. Elefante
Ore 11,47
Venerdì 21 settembre 2018