Nuova uscita. Giuro che non avrò più fame di Aldo Cazzullo

AnnaC Books

È uscito oggi il nuovo libro di Aldo Cazzullo, “Giuro che non avrò più fame. L’Italia della ricostruzione”.

Ora l’Italia è di nuovo un Paese da ricostruire. La lunga crisi ha fatto i danni di una guerra. Per questo dovremmo ritrovare l’energia e la fiducia in noi stessi di cui siamo stati capaci allora.

«Anche oggi siamo un Paese da ricostruire. Vediamo come abbiamo fatto l’altra volta.»

SINOSSI

Il primo film che le nostre nonne e le nostre madri andarono a vedere dopo la guerra fu Via col vento. Molte si identificarono in una scena: Rossella torna nella sua fattoria, la trova distrutta, e siccome non mangia da giorni strappa una piantina, ne rosicchia le radici, la leva al cielo e grida: «Giuro che non soffrirò mai più la fame!». Quel giuramento collettivo fu ripetuto da milioni di italiane e di italiani. Fu così che settant’anni fa…

View original post 466 altre parole

Segnalazione – Primo concorso letterario del blog Il lettore Curioso in collaborazione con la casa editrice Edity

AnnaC Books

Oggi voglio presentarvi il primo concorso letterario organizzato dal blog “Il lettore curioso” in collaborazione con la casa editrice Edity.

A seguire vi lascio le modalità di partecipazione e il premio in palio.

1° CONTEST PER AUTORI ESORDIENTI A CURA DEL BLOG “IL LETTORE CURIOSO”

REGOLAMENTO

Art. 1 -PROMOTORI
– I promotori del contest sono il blog “Il lettore curioso” e la casa editrice “Edity”

Art. 2 – PARTECIPANTI
– Il concorso è aperto a tutti i soggetti che abbiano compiuto i 18 anni d’età

Art. 3 – QUOTA D’ISCRIZIONE
– La partecipazione al contest è gratuita.

Art. 4 – MODALITA’ DI PARTECIPAZIONE ED ELABORATI
– Ogni autore può partecipare al concorso con uno o più scritti in una delle due categorie previste.
Le categorie sono:
Racconti;
Poesie;
Gli scritti dovranno essere della lunghezza di max 4(quattro) cartelle ciascuno;
Gli elaborati possono essere inviati in formato doc all’indirizzo email:illettorecuriosoblog@gmail.com

View original post 549 altre parole

Recensione – Le Belle Addormentate di Antonio Mocciola

AnnaC Books

Risultati immagini per le belle addormentate

Le Belle Addormentate” dello scrittore e giornalista partenopeo Antonio Mocciola ed edito da Betelgeuse editore, non è semplicemente una guida ai borghi abbandonati sparsi in Italia, ma è, soprattutto, una sorta di ricerca sociologica, storica e culturale, di come questi borghi, in un momento della loro vita, dovuta a cause disparate che vanno dai terremoti ai cataclisma fino alla crisi del dopoguerra, si ritrovarono ad essere abbandonati, lascianti quasi cristallizzati nel loro passato, immersi nel loro ricordo.

Nel suo lungo viaggio, durato ben sette anni,  Antonio Mocciola ha percorso da nord a sud del nostro Belpaese, ogni stradina che lo portasse a visitare i piccoli borghi abbandonati e diroccati. Tra questi ne ha scelti 82 che ne “Le belle addormentate” riprendono vita nella magia dei suoi racconti. Alcuni di essi sono ancora visitabili, altri invece sono talmente malandati da non potercisi avvicinare, ma ammirabili solo da lontano…

View original post 369 altre parole

Recensione: Fuori posto di Chiara Avanzato

AnnaC Books

Risultati immagini per fuori posto di chiara avanzato recensione

Grazie alla segnalazione della stessa autrice, la dott.ssa Chiara Avanzato, ho potuto leggere ed apprezzare il suo romanzo “FUORI POSTO“, il primo romanzo di fantascienza (o distopico) ambientato in Sicilia, e nello specifico ad Agrigento, una città viva costellata da futuristici grattacieli che svettano sull’antica acropoli.

Precisazione (per chi non lo sapesse e per chi, come me, si avvicina per la prima volta a questo genere letterario): per romanzo distopico s’intende un racconto che si concentra sulla narrazione della vita di una società immaginaria, utopica, il più delle volte ambientata nel futuro nella quale alcune tendenze sociali, politiche e  tecnologiche vengono percepite pericolose sino ad essere portate al loro limite estremo.

SINOSSI

Nella Sicilia del 3225 d.C. poche facoltose famiglie hanno il privilegio di vivere per millenni. Solo i più colti hanno accesso al potere mentre la restante parte della popolazione conduce una breve…

View original post 544 altre parole

Novità in libreria: ADDIO FANTASMI di Nadia Terranova

AnnaC Books

Esce oggi l’ultimo libro di Nadia Terranova, ADDIO FANTASMI, edito da Einaudi.

SINOSSI

Una casa tra due mari, il luogo del ritorno. Dentro quelle stanze si è incagliata l’esistenza di una donna.

“Fra il tramonto e la cena, l’assenza di mio padre tornava a visitarmi. Aprivo il balcone sperando che il temporale filtrasse dai soffitti e squarciasse le crepe sul muro, supplicavo la tramontana di trasformarsi in uragano e rovesciare in terra l’orologio e le sedie, all’aria il letto, i cuscini, le lenzuola. Non vuoi sapere che sono diventata grande, non ti interessa?, chiedevo, e nessuno rispondeva”

Una casa tra due mari, il luogo del ritorno. Dentro quelle stanze si è incagliata l’esistenza di una donna. Che solo riattraversando la propria storia potrà davvero liberarsene. Nadia Terranova racconta l’ossessione di una perdita, quel corpo a corpo con il passato che ci rende tutti dei sopravvissuti, ciascuno alla…

View original post 314 altre parole

LIFE CHOICES

Peppe Spadaro Art Sculpture

 

TITOLO: LIFE CHOICES

MATERIALE: TERRACOTTA

DIMENSIONI: 42x45x51 cm

ANNO:2018

 

Scegliere la propria vita vuol dire essere se stessi.

Chi riesce a guardare attraverso gli occhi di una persona che ha fatto una scelta della propria vita, pur sapendo di essere emarginato dalla società in cui viviamo?

L’opera rappresenta un mendicante che vive in strada davanti all’indifferenza della gente, e pur chiedendo aiuto nessuno  ha il coraggio di avvicinarsi.

Ma in fondo è un essere umano come gli altri che ha scelto di vivere la vita in modo diverso rispetto alla società che ci circonda.

LIFE CHOICES

View original post

COMPLESSI RIFLESSI

Peppe Spadaro Art Sculpture

TITOLO: Complessi Riflessi

MATERIALE : Resina

DIMENSIONI: 80 x 30 x 47 cm

L’opera rappresenta una denuncia verso l’immagine distorta e complessa che ogni donna ha di sé di fronte ad uno specchio.
A riflettersi sono un’identità e un auto-consapevolezza fragili ed insoddisfatte all’interno di un corpo che in cerca della perfezione ideale,risulta invece goffo e sgraziato.

View original post

Conservazione dell’indipendenza dei mezzi di protezione in luoghi con presenza di gas in applicazione della Norma CEI EN 60079-10-1 (CEI 31-87)

Elettroatex

Per ottenere una sicurezza probabilistica contro l’evento esplosione con grado di sicurezza equivalente almeno 3 si deve garantire la presenza di:
a) mezzi di protezione in serie necessari contro l’evento esplosione, indipendenti da cause comuni di inefficacia;
b) più mezzi di protezione, uno di riserva all’altro, con grado di sicurezza equivalente 3
contro il manifestarsi di cause comuni d’inefficacia dei mezzi di protezione di cui in a).
Cause comuni di inefficacia dei mezzi di protezione contro l’esplosione, escluso l’evento
catastrofico, possono ad esempio essere: stillicidio di sostanze corrosive, corrosioni
elettrochimiche, vibrazioni, urti meccanici, errata manutenzione.
Si deve ricordare che, se la ragionevole indipendenza da cause comuni di inefficacia dei
mezzi di protezione si muta in ragionevole dipendenza, la probabilità di contemporanea
casuale inefficacia dei mezzi di protezione è data dalla somma delle probabilità di inefficacia
di almeno 3 mezzi di protezione normali, ossia molto più alta di quella ammessa per…

View original post 20 altre parole

Massa estranea… Collegamento amico

Elettroatex

Come si definisce “massa estranea”?  nell’art. 23.3 delle CEI 64-8 si enuncia “Parte conduttrice non facente parte dell’impianto elettrico in grado di introdurre un potenziale, generalmente il potenziale di terra”

Una massa metallica che può andare in tensione solo perché in contatto con un’altra massa, non è una massa estranea. L’esempio più semplice è lo sportello di un quadro senza parti elettriche, oppure la porta metallica di una cabina elettrica. La barra DIN dietro un quadro, che può essere raggiunta solamente con l’uso di attrezzi

Per un palazzo il collegamento equipotenziale si esegue alla base ed è sufficiente che comprenda:

  • Le tubazioni dei servizi dell’edificio
  • Tubazioni del riscaldamenti e condizionamento e parti strutturali metalliche.
  • I ferri che costituiscono il cemento armato dalle fondazioni, se possibile.

Nei locali adibiti a ad uso modico, luoghi conduttori ristretti, piscine, stalle  e bagni è necessario un collegamento equipotenziale supplementare; le tubazioni che entrano nel…

View original post 243 altre parole

UPO. CYBER SECURITY: TRA SICUREZZA E PRIVACY NELL’ERA DELLA BLOCKCHAIN

UPO. CYBER SECURITY: TRA SICUREZZA E PRIVACY NELL’ERA DELLA BLOCKCHAIN

L’appuntamento è promosso dal Dipartimento di Studi per l’economia e l’impresa

il 27 settembre a Novara. Francesco Maria Pizzetti (ex garante privacy) fra i relatori.

Upo Blockchain.jpg

Giovedì 27 settembre si terrà a Novara il convegno Cyber security: tra sicurezza e privacy nell’era della blockchain. L’incontro è organizzato dall’Università del Piemonte Orientale nell’ambito delle attività del Dipartimento di Studi per l’economia e l’impresa e il coordinamento scientifico è curato dai docenti Bianca Gardella Tedeschi e Massimo Cavino. Tema della giornata (dalle ore 14.15 presso l’aula CS03 del Campus “Perrone” in Via Perrone 18 a Novara) saranno le nuove tecnologie di condivisione delle risorse informatiche e la normativa che ne regola l’utilizzo a garanzia degli utenti singoli e delle aziende.

«Durante il convegno — spiega la professoressa Gardella Tedeschi — verranno affrontate tematiche attinenti la relazione tra intelligenza artificiale e privacy, senza trascurare questioni e osservazioni relative alla criptomoneta e al cyberisk, alle attività di compliance attuabili nelle aziende e al blockchain. Durante la tavola rotonda conclusiva verrà concesso spazio a importanti realtà imprenditoriali del territorio, per confronti e riflessioni sulle tematiche affrontate alla luce delle diverse esperienze d’azienda, anche in prospettiva di uno sguardo al futuro.»

Il convegno è patrocinato dal Comune di Novara e gode della collaborazione dell’Associazione Industriali di Novara, Confcommercio Alto Piemonte, Punto Impresa Digitale della Camera di Commercio di Novara, Consiglio Notarile di Novara, Vercelli e Casale Monferrato, Associazione Piccole e Medie Industrie delle Province di Novara VCO Vercelli e Valsesia, Ordine dei Dottori commercialisti ed esperti contabili di Novara, Ordine degli avvocati di Novara e l’azienda di prevenzione legale M Investigation.

Interverranno Francesco Maria Pizzetti (Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Torino, già Presidente dell’Autorità Garante Privacy) Intelligenza artificiale e rischio Privacy: dal GDPR all’industria 4.0; Paolo Dal Checco (Consulente Informatico Forense) 10 anni di Bitcoin: un bilancio dei benefici e dei rischi della criptomoneta; Gerardo Costabile (CEO – DeepCyber – Roma) Cyberisk, “Internet of everythings” e industria 4.0; Fabio Auteri (Notaio in Novara – Studio Notarile Auteri) Il Notaio e la Blockchain: da un gatekeeper vecchio a uno nuovo?; Marilena Guglielmetti (CEO – M-Investigation – Novara) Compliance e tutela del patrimonio aziendale, come anticipare il rischio frode in azienda.

Balconi d’autunno

Creando Idee

E’ vero che in autunno cadono le foglie…però in autunno fioriscono anche bellissime piante! In questo periodo potete colorare il vostro giardino o il vostro balcone con fiori sgargianti e allegri, che si discostano dai colori tono su tono tipici della stagione. L’erica ama le temperature fresche, ma non si spaventa di fronte al freddo vero e proprio. Abituata ad adattarsi al territorio montano, ricavandosi spazi spesso angusti tra le rocce, è una pianta resistente e dalle poche pretese Aggiungete un pugno di ghiaia alla sua terra, quando la piantate, per evitare che ristagni l’acqua. La sua fioritura inizia proprio in autunno e i suoi colori possono variare dal viola intenso al rosa pallido.  Conosciuta e gradita sin dall’antichità, i suoi rami erano utilizzati per realizzare delle scope “sacre”, utilizzate per pulire i pavimenti dei templi di culto. Cavoli ornamentali: sono il must della stagione, non potete non averli!…

View original post 174 altre parole

Sola

Diario di una Zingara

Mi è sempre piaciuto guardare le persone sole.

Chi passeggia, solo, per strada, chi corre, chi prende il treno, chi mangia al ristorante.

Sabato sera, al giapponese, al tavolo di fianco al nostro, c’era una donna sola. Avrà avuto una quarantina d’anni, forse meno, i capelli castani scuri, jeans e maglietta di qualche anno fa.

Le persone sole pensano, non sono distratte da chiacchiere spesso inutili. Lei non aveva il telefono in mano e nemmeno un libro, come ho già visto fare. Mangiava, semplicemente, con la mente persa chissà dove.

Io sono andata al ristorante sola, giusto una volta o due. Mi è piaciuto.

Chissà cos’avranno pensato di me, cos’avranno visto in me. Io, che ho tantissime domande, meno risposte.

View original post

Ti ricordo così.

caterinarotondi

Eri sempre in attesa
di qualcuno
che regalasse gioia
al tuo vivere.
Senza…
la tua vita
non aveva senso.

Sedevi pensierosa
ad ogni tramonto
sui gradini di casa tua
“di fronte al grande albero”
e partivi…
in giro per il mondo
finché…
non arrivava uno dei tuoi figli
a farti “tornare”.

Sei ancora lì
nella mia mente
nel mio cuore
in attesa…
ed io, mi siedo
accanto a te.

Mentre gli aerei passano
sulle nostre teste
nelle nostre vite
portandoci lontano
ma infinitamente…
vicine.

BUON COMPLEANNO💖

View original post

Chi lo dice che dormire in letti separati sia sbagliato?

Creando Idee

Chi lo dice che dormire in letti separati sia sbagliato? In molti credono che sia piuttosto una scelta di grande civiltà. E che non implica il desiderio di allontanarsi dal partner. Anzi, i letti separati possono accendere la passione perché in grado di dare modo alla coppia di vivere serenamente il sonno. E se si dorme bene, mente e corpo ne beneficiano. Il riposo notturno è fondamentale per mantenersi giovani e in forze. E il sesso può davvero diventare più focoso se siamo in forma! La maggior parte delle coppie discute a causa del mancato riposo quando si condivide lo stesso letto. A rivelarlo è una ricerca di PerDormire condotta tra 300 coppie italiane. Il brand italiano che produce materassi e sistemi letto ha scoperto che una coppia su due non dorme sonni tranquilli nel letto matrimoniale. Le cause? Al primo posto il russare del partner , seguito dall’invasione della…

View original post 207 altre parole

Qualcosa di bello

Creando Idee

Parlavano e ridevano al tavolo del ristorante. Lui rilassato dentro un mare di serenità, lei stupita ma sicuramente a suo agio davanti a quell’uomo con qualche capello bianco e la camicia pulita, così attento ai suoi racconti. Ogni tanto il cameriere passava a portare e ritirare dei piatti, ma loro non ci facevano caso. Lui la osservava e annuiva, mentre lei gli riferiva dell’ultima lezione di letteratura, della amica che fumava di nascosto, della gita scolastica al mare, della stagione sportiva che stava andando così così, dei biglietti introvabili per il concerto di Vasco Rossi, di quelle Converse militari che avrebbe voluto ricevere per il compleanno e di un piccolo cruccio: da un po’ non vedeva la nonna, avrebbe preso il treno l’indomani e sarebbe andata a trovarla. Lei e i gustosi piatti di  lasagne. Bello per l’uomo brizzolato essere travolto dalle parole di una piccola donna nell’età dei…

View original post 124 altre parole

Superare le false credenze reindirizzando l’informazione

ORME SVELATE

Risultati immagini per Myths saatchi art Myth serie Genesis (Arrigo Musti)

Le credenze possono essere difficili da cambiare, anche se sono scientificamente sbagliate. Nell’attuale ambiente informativo, in cui informazioni e convinzioni imprecise sono diffuse, i responsabili delle politiche sarebbero ben serviti da strategie di apprendimento per prevenire il radicamento di queste convinzioni a livello di popolazione. Secondo uno studio della Princeton University, per superare le credenze non è utile negarle ma ha più senso dare le informazioni esatte correlate. Dopo aver condotto uno studio sperimentale, i ricercatori hanno scoperto che l’ascolto di un oratore che ripete una credenza, in effetti, aumenta la credibilità della dichiarazione, specialmente se la persona in qualche modo lo crede già. Ma per coloro che non si sono impegnati in particolari credenze, l’ascolto di informazioni corrette può scavalcare i miti. Ad esempio, se un responsabile delle politiche vuole che le persone dimentichino la convinzione errata secondo cui “Leggere in penombra può danneggiare…

View original post 341 altre parole

Ruolo dei neutrofili nella trombosi

HarDoctor News, il Blog di Carlo Cottone

Nonostante le significative evidenze che implicano un ruolo importante per i neutrofili nella trombosi, il loro impatto nel processo trombotico è rimasto una questione controversa. Sino al 2010 piastrine, fattori della coagulazione, fibrinogeno e monociti erano implicati nel processo trombotico, ma diversi studi condotti nell’ultimo decennio supportano la nozione crescente secondo cui i neutrofili in effetti contribuiscano in modo significativo al processo.

I neutrofili possono contribuire al processo trombotico patologico sia venoso che arterioso o alla cosiddetta “immunotrombosi” mediante il rilascio di sostanze note come NET, il cui rilascio sta emergendo come contribuente fondamentale alla trombogenesi in situazioni patologiche come sepsi e tumori maligni.

Inoltre nella formazione dei trombi sono state implicate anche microparticelle di derivazione ematica, comprese quelle provenienti dai neutrofili. Infine l’attivazione dell’inflammasoma nel neutrofilo identifica un altro importante meccanismo che potrebbe essere operativo nel rischio di trombosi indotto dai neutrofili stessi.

La conoscenza di questi…

View original post 42 altre parole

Basta poco esercizio quotidiano per migliorare la memoria

ORME SVELATE

Risultati immagini per exercise saatchi art Exercises (Svetlin Kolev)

Generalmente si crede che un allenamento fisico diventi efficace solamente se prevede faticose e lunghe sedute, ma c’è un risultato prezioso che si consegue allenandosi solamente dieci minuti: migliorare la memoria. Sembra incredibile, ma ricercatori dell’Università della California, di Irvine e dell’Università giapponese di Tsukuba hanno scoperto che anche allenamenti molto leggeri possono aumentare la connettività tra le parti del cervello responsabili della formazione e della conservazione della memoria. In uno studio condotto su 36 giovani adulti sani, i ricercatori hanno scoperto che un singolo periodo di 10 minuti di lieve sforzo può produrre notevoli benefici cognitivi. Utilizzando la risonanza magnetica funzionale ad alta risoluzione, il team ha esaminato il cervello dei soggetti poco dopo le sessioni di allenamento e ha visto una migliore connettività tra il giro dentato dell’ippocampo e le aree corticali legate all’elaborazione dettagliata della memoria. I loro risultati sono stati pubblicati in Proceedings…

View original post 314 altre parole

La fame e l’umore

ORME SVELATE

Immagine correlata Sunday food (dario Carratta)

La sensazione della fame non è solamente qualcosa che riguarda il corpo, ma agisce profondamente anche sulla nostra psiche al punto da renderci nervosi, a volte praticamente inavvicinabili. I ricercatori dell’Università di Guelph hanno rivelato che l’improvviso calo di glucosio che sperimentiamo quando siamo affamati può influire sul nostro umore. Hanno trovato prove che un cambiamento nel livello di glucosio può avere un effetto duraturo sull’umore. L’ipoglicemia è un forte fattore di stress fisiologico e psicologico. Pubblicato nella rivista Psychopharmacology, lo studio ha esaminato l’impatto di un’improvvisa caduta di glucosio sul comportamento emotivo inducendo ipoglicemia nei ratti. Quando le persone pensano agli stati d’animo negativi e allo stress, pensano ai fattori psicologici, non necessariamente ai fattori metabolici, invece hanno scoperto che una scarsa alimentazione può avere un impatto. I ratti sono stati iniettati con un bloccante del metabolismo del glucosio causando loro la sensazione di ipoglicemia…

View original post 381 altre parole

La nostra vita, una riflessione di Pier Carlo Lava

La nostra vita, una riflessione di Pier Carlo Lava

1 tumblr_ordyvd6VDV1tlb5xto1_540

Alessandria: Cara Cristina, la nostra quotidianità può essere noiosa, triste o allegra, dipende dal nostro stato d’animo e da come sappiamo affrontare con coraggio, passione e voglia di vivere la vita e i problemi che questa ci pone ogni giorno sul nostro cammino. “Come sappiamo l’importante non è cadere ma sapersi rialzare…”.

Riflessioni, di Cristina Saracano:

https://alessandria.today/2018/09/26/riflessioni-di-cristina-saracano/

(foto: tumbir)

Ancora una volta, giustizia non è fatta: così si avalla il lavoro nero e servile!

Ancora una volta, giustizia non è fatta: così si avalla il lavoro nero e servile!

Infine, la montagna ha partorito il topolino!                                                                           AlessandriaFissata alle 9.00 del 20 settembre, l’udienza che riguardava cinque braccianti occupati “in nero” e senza permesso di soggiorno nell’azienda agricola di proprietà della famiglia Angeleri, si è conclusa verso le 17.00, dopo lunghi intervalli del giudice Giulia Maccari, giustificati da cause tecniche.

eac1d9f7cfd473e104bd1a2e198f7470

Angeleri Francesco, titolare dell’azienda agricola Bovera di Castelnuovo Scrivia dove stavano lavorando i cinque ragazzi marocchini e di un magazzino di lavorazione di ortofrutta a Guazzora, ha patteggiato sei mesi di reclusione e 10 mila euro di multa, ben al di sotto del minimo previsto e senza scontare la pena perché gli viene riconosciuto il beneficio della condizionale (la seconda!).

Ed e’ pure il secondo patteggiamento che avviene in zona per il reato di grave sfruttamento lavorativo nelle campagne del castelnovese, dopo quello di Lazzaro Mauro e Bruno. E’ un metodo che lascia sostanzialmente impuniti i padroni delle campagne che delinquono, introducendo una logica per cui basta patteggiare e tutto si risolve in modo tombale.                                                                                                                             Continua a leggere “Ancora una volta, giustizia non è fatta: così si avalla il lavoro nero e servile!”

All’HSL Derthona Femminile il VI Torneo Fai rete con me.dea

All’HSL Derthona Femminile il VI Torneo Fai rete con me.dea

tor HSL Derthona Femminiletor in campo

Domenica 23 settembre si è svolto con successo, a Centogrigio di Alessandria, il VI Torneo di calcio a 5 femminile “Fai rete con me.dea“, inserito in un ricco calendario di eventi promosso dall’associazione per celebrare i dieci anni di attività.

Cinque squadre si sono sfidate con la formula del girone unico, nel corso del pomeriggio, e ad aggiudicarsi questa nuova edizione è stata HSL Derthona Femminile. La formazione composta da volontarie e simpatizzanti di me.dea si è classificata al secondo posto, poi Orti, Oviglio e Futsal Fucsia.

Doppia assegnazione del titolo di capocannoniera del torneo: con cinque reti ciascuna, sono state premiate Roberta De Faveri di Orti e Denise Poggio di Futsal Fucsia, mentre la miglior portiera, decretata dagli arbitri, è stata Marina Sciallero, della formazione me.dea.

Una gustosa apericena ha chiuso la giornata, dopo aver scattato una foto ricordo con Fiona May, ospite della palestra Curves, che inaugurava presso Centogrigio i suoi nuovi locali.

Continua a leggere “All’HSL Derthona Femminile il VI Torneo Fai rete con me.dea”

La Luzzati all’ASL: due pomeriggi per i bambini

La Luzzati all’ASL: due pomeriggi per i bambini

storie locandina letture ASL VACCINAZIONI 26-27-9-2018

Casale Monferrato: Sono in programma per mercoledì 26 e giovedì 27 settembre alle ore 14 i due appuntamenti “Storie e favole per i bambini” inseriti nel progetto “Nati per leggere con i raccontastorie”, facente parte di Nati per Leggere Piemonte e sostenuto dalla Compagnia di San Paolo nell’ambito del programma ZeroSei.

I due appuntamenti di letture curati dalla Biblioteca delle Ragazze e dei Ragazzi Luzzati  all’Ambulatorio vaccinazioni dell’ASL di via Palestro sono a partecipazione gratuita.

Informazioni: biblioluzzati@comune.casale-monferrato.al.it – Tel.0142-444302-308-297

Web: http://www.comune.casale-monferrato.al.it/biblioteca-ragazzi

Facebook:  http://www.facebook.com/bibliotecaluzzati

Giovanni Barosini: ‘Festa a 4 zampe’ a Cascina Rosa

Giovanni Barosini: ‘Festa a 4 zampe’ a Cascina Rosa

casc 42403054_10216000365194366_1826673879028858880_ncasc 42431992_10216000383314819_7972749840264200192_ncasc d39fe1c9-ef97-4ef2-92c8-bec15577c661

Alessandria: Domenica 23 settembre, si è svolta al Canile di Cascina Rosa (strada provinciale per Pavia n.22 – Valmadonna) la ‘Festa a 4 zampe’, un momento di incontro con gli ‘amici a quattro zampe’,  ospiti della struttura gestita dall’Associazione Tutela Animali (A.T.A), con l’obiettivo di conoscere più da vicino la realtà delle strutture comunali che si occupano degli animali meno fortunati ed i volontari che se ne prendono cura.

«Ringrazio tutti i volontari ed i cittadini che nella giornata di ieri sono intervenuti numerosi per conoscere le nostre strutture ed ammirare il nuovo gigantesco murales che è stato realizzato per abbellire la facciata da tre giovani artisti del territorio– ha sottolineato l’assessore al Welfare Animale, Giovanni Barosini —. Gli intervenuti hanno potuto conoscere gli amici a quattro zampe, ospiti del canile, e per qualcuno di loro, più fortunato è stata anche l’occasione di trovare una nuova famiglia. Ci diamo da fare e lavoriamo con impegno per migliorare sempre di più i nostri servizi e le nostre strutture, consapevoli che esse costituiscono un vanto di cui poche Amministrazioni comunali possono fregiarsi”.

Il canile-rifugio “Cascina Rosa” segue ordinariamente i seguenti orari di apertura al pubblico: martedì e giovedì dalle ore 15 alle ore 17 – sabato e domenica dalle ore 10 alle ore 12 (info: A.T.A. www.associazionetutelaanimali.org).

Volavo dentro quella nube di parole, di Steffano Lazzarotto

Volavo dentro quella nube di parole, di Steffano Lazzarotto

volavo dentro.jpg

Volavo dentro quella nube di parole
che mi intrecciava ai suoi desideri.
Una musica dolce
tra due rami
spinta dal vento
in tenero bisbiglio,
vento estivo
che gioca con i fiori,
e ne ruba profumo e colori.
Li accarezza,
poi li piega.
Quel vento predatore poi li spoglia.
Ed è già lontano!
… Come l’ombra
che si perde nella luce,
tutto si trasformò nel suo sepolcro,
lo scirocco, il maestrale.
Il primo incontro,
quella sconosciuta realtà,
mi chiuse il cuore.
Raccolsi la mia dignità,
guardai dentro me stesso.
Quel vento vile era già lontano.
Di me stesso non sentivo più altro che l’amore…

Prestigioso concerto al Museo Etnografico della Gambarina, di Lia Tommi

Domenica 30 settembre alle ore 17, grande appuntamento al Museo Etnografico. Per la seconda volta quest’anno, la rassegna Musicalia ospita la celebre cantante Denia Mazzola-Gavazzeni. In gennaio aveva inaugurato la stagione con un repertorio interamente brahmsiano, ora apre la serie autunnale con un omaggio alle liriche dei più raffinati e sensibili compositori francesi: Chausson, Fauré, Debussy, Massenet. Un repertorio delicato, accorato, nostalgico, che declina il tema dell’amore nelle sue infinite sfumature: tra barcarole, feste galanti, antiche rovine, notturni e passionalità spagnola. Il tutto circonfuso di malinconico rimpianto: “O dolci primavere del passato”è infatti il titolo che la soprano ha scelto per questo concerto, tratto da quello di una lirica di Massenet.

Denia Mazzola-Gavazzeni Soprano, docente di canto, arte scenica, regista è anche presidente fondatrice dell’associazione Ab Harmoniae Onlus Italia – Francia – Montecarlo. Canta in Italia e all’estero dal 1981, ed ha, al suo attivo, l’interpretazione di più di 170 titoli in ambito operistico, oratoriale, sinfonico vocale e cameristico.
Si esibisce nei teatri nazionali e internazionali più prestigiosi, fra i quali si citano almeno il Teatro alla Scala di Milano, Accademia di S Cecilia Roma, il Teatro Comunale di Firenze, La Fenice di Venezia, Il Carlo Felice di Genova, il S Carlo di Napoli, il Massimo di Palermo, il Bellini di Catania, il Festpielhaus di Salzburg, la Deutsche Oper di Berlino, il Festival di Bregenz, Opera di Frankfurt, Festival di Wiesbaden, Wiener Staatsoper, Opernhaus Zurich, Opera de Geneve, Il Teatro di Montecarlo, Radio France, il Festival di Radio France a Montpellier, la West Deutsche Rundfunk,l’Osterreicherundfunk, La Berliner Sinfoniker, Liceu di Barcelona, Maestranza di Siviglia, Il Massimo di Santiago del Cile, Il Comunal di Rio de Janeiro, l’Opera di Atene, ecc.
E’ stata docente della Classe di Arte Scenica del Conservatorio di Cagliari e docente di Canto presso il Conservatorio “Vivaldi” di Alessandria e poi di Trento e di Brescia E’ insignita della Medaglia d’Oro della Città di Nizza (Francia) per meriti culturali .

Riuscendo a piangere, di Marco Lanternino

Riuscendo a piangere, di Marco Lanternino

riuscendo

Ma che ne sanno loro, delle notti in cui ti svegli
all’improvviso, con il cuore che, batte all’impazzata
e, nel buio vedi emergere i ricordi e, ogni pensiero
è una lama che li trafigge, mentre la stanza ti gira
intorno e, indossi i tuoi dolori per nasconderli ai
rimpianti, cercando di non sbagliare. Nella vita
ho sbagliato spesso ma, solo cosi sono diventato
fiero di me stesso, rinascendo ogni volta sulle mie
ferite, fregandomene se, la mia vita non è perfetta,
se, potrebbe andare meglio, dei problemi…del domani…
certe notti lascio i sogni e, le fantasie, a chi vuole
dormire e, corro fuori in cerca dei miei desideri, a costo
di non dormire, pur di trovarli e, in quei brevi istanti,
mentre il cuore mi batte forte, finalmente mi sento vivo,
riuscendo anche a piangere!
Lanternino Marco

Nuovo romanzo per Raffaella Romagnolo, di Lia Tommi

La scrittrice casalese Raffaella Romagnolo sarà in libreria dal 2 ottobre con il nuovo romanzo “Destino”, editrice Rizzoli.

Si tratta di una storia italiana del Novecento. Marzo 1946: su una lussuosa Aprilia con autista, Mrs. Giulia Masca fa ritorno a Borgo di Dentro: quarantasei anni prima, sola, incinta e senza soldi, aveva detto addio alle campagne piemontesi imbarcandosi su un piroscafo alla volta di New York. Nella filanda che l’ha vista operaia bambina il tempo dei geloni alle mani e delle guerre con i padroni si era compiuto e in mezzo alla folla di Manhattan, tra i grattacieli e il profumo di hot dog, per Giulia era iniziata una nuova vita: un marito titolare di un alimentari nel cuore di Little Italy, un figlio, un piccolo impero commerciale. L’America le aveva regalato il riscatto che aveva sempre sognato. Ma il passato la tormenta. Che ne è stato di sua madre Assunta? Dell’amica Anita Leone e della sua vivace famiglia di mezzadri? Che fine ha fatto Pietro Ferro, il fidanzato che Giulia ha abbandonato senza una parola di spiegazione quasi mezzo secolo prima? Mentre lei era lontana, le colline intorno al Borgo di Dentro e i suoi abitanti sono stati protagonisti di due guerre mondiali, dell’avvento del fascismo e della lotta per la liberazione. Di battaglie, di amori e di speranze. Quando Giulia torna in Italia, non può che guardare quei luoghi e quei volti con altri occhi se vuole chiudere i conti con il passato.

Raffaella Romagnolo compone un romanzo magistrale, la storia di una donna coraggiosa che non ha mai dimenticato le sue radici, perché neanche un oceano può cancellarle. Questa è la storia di chi parte ma anche quella di chi resta. La storia dell’Italia del Novecento.

Konzert – Menù, emozioni musicali “a la carte”, di Lia Tommi

VIII appuntamento con il Festival Internazionale “Alessandria Barocca e non solo…” promosso dall’Associazione Pantheon, sotto la direzione artistica di Daniela Demicheli.
L’evento, organizzato in collaborazione con il Comune di Valenza,
si svolgerà Sabato 6 Ottobre alle ore 21, nella Sala Consiliare di Palazzo Pellizzari, sede del Comune della cittadina e sarà una vera e propria “cena musicale” tutta da “gustare”.
Il pubblico potrà scegliere le fini prelibatezze musicali fra tre tipologie di menù:
– Menù “Due Cuochi”
– Menù di Mare
– Menù di Terra
composti da antipasti, primi e secondi preparati dai migliori “music’s cooks” del mondo, italiani, austriaci, francesi, ungheresi, russi, polacchi, tedeschi, americani, argentini e spagnoli ed offerti ai presenti da Marcello Bianchi, Matteo Costa, Daniela Demicheli e Simone Gragnani.
LA “CENA” E’ COMPLETAMENTE GRATUITA

“Come impavidi cavalieri, di Anna Giancarlo

“Come impavidi cavalieri, di Anna Giancarlo

Come impavidi.jpg

“Come impavidi
cavalieri
difensori del Creato
cavalchiamo per valli e
monti, laghi e mari,
sotto un cielo stellato
a noi dall’Immenso
donato…

La natura con i suoi
suoni, profumi e colori
alle nostre anime
sussurra.
Il vento lievemente
accarezza i nostri volti,
mentre la luna contornata
da stelle nel loro splendore
illuminano la notte
nell’essenza profonda
dell’Universo…”

(Anna Giancarlo)

Alla Cittadella di Alessandria: VII edizione Raduno Multiepocale di Gruppi Storici

Alla Cittadella di Alessandria: VII edizione Raduno Multiepocale di Gruppi Storici

Domenica 30 settembre l’associazione Aleramica di Alessandria con il patrocinio del Comune di Alessandria, della Regione Piemonte, del Consiglio Regionale del Piemonte e della Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria, organizza la settima edizione del Raduno Multiepocale di Gruppi Storici in Cittadella.

VII raduno multiepocale gruppi storici 14615639_345806222420878_3835820794976529401_oVII raduno multiepocale gruppi storici 40609556_1986637988064998_6382531941152849920_nVII raduno multiepocale gruppi storici 14522892_10154394595186138_1634005839233385754_nVII raduno multiepocale gruppi storici 22089808_1478691975519981_226290540063848242_n

Lo scopo con cui nacque questo evento fu innanzitutto quello di dar vita ad un raduno di “addetti ai lavori della rievocazione” – hanno spiegato gli organizzatori -, un’iniziativa mai tentata fino ad allora nella nostra Regione, poi coronata con successo e divenuta ispirazione per altri eventi similari nel nord Italia. Il secondo scopo era quello di raccogliere, insieme al FAI – Delegazione di Alessandria, le firme necessarie ad eleggere la Cittadella di Alessandria “Luogo del cuore” che, grazie anche e soprattutto a questo evento è riuscita a raggiungere il suo obiettivo e ad arrivare prima in classifica nazionale.

Da allora altri importanti traguardi sono stati raggiunti e la Cittadella è diventata un centro importante per la realizzazione di eventi sul territorio, aprendo un serio dibattito sulla destinazione da consegnare a questo importante pezzo del patrimonio nazionale. Continua a leggere “Alla Cittadella di Alessandria: VII edizione Raduno Multiepocale di Gruppi Storici”

Cherima Fteita: AMEMANERA in piazza Marconi, ad Alessandria, con Marica Canavese e Marco Soria

Cherima Fteita: AMEMANERA in piazza Marconi, ad Alessandria, con Marica Canavese e Marco Soria

Alessandria: Sabato 29 settembre, alle ore 21, in piazza Marconi, si terrà un concerto del gruppo ‘Amemanera’. Il concerto, ad ingresso libero e gratuito, vuole completare la proposta complessiva di eventi dell’edizione 2018 di ‘Gagliaudo fra i Mercanti’ , offrendo un’esperienza di alto profilo musicale che unirà la ricerca dei linguaggi identitari del nostro territorio con l’attualità degli stili musicali.

Anema NeraGagliaudo Amemanera ok

Il progetto AMEMANERA

AMEMANERA, che in Piemontese significa “a modo mio”, è un progetto che nasce nel 2010 dall’incontro di due sensibilità musicali affini: Marica Canavese e Marco Soria.

L’idea è quella di reinterpretare antichi brani della tradizione piemontese in una veste contemporanea e moderna — ma sempre rispettosa della cultura e della gente che li ha creati — e scrivere nuove melodie realizzando un repertorio unico e originale.

Le melodie sedimentate nella memoria famigliare si rigenerano attraverso l’entusiasmo della riscoperta, fondendosi con colori e portamenti d’oltreoceano. Il risultato è un repertorio di canzoni e ballate della tradizione piemontese, testimonianza arcana di cultura e stili di vita di un tempo desueto, plasmate con ritmi innovativi e arrangiamenti inediti, che insieme ai brani originali formano un perfetto mix di passato e presente che ci portano a riscoprire e rafforzare il senso di appartenenza ad un territorio.

Il primo disco, intitolato semplicemente “AMEMANERA” è uscito a maggio 2013; il secondo dal titolo “BÈICA ‘N PÒ” è uscito a novembre 2014. Arrangiamenti e strumenti moderni conferiscono al tutto un sound nuovo, con influenze che vanno dal Folk Americano, al Jazz e al Rock. “BÈICA ‘N PÒ” è stato candidato – nella sezione album in dialetto – per la Targa Tenco 2015, uno dei più prestigiosi riconoscimenti alla canzone d’autore italiana. Continua a leggere “Cherima Fteita: AMEMANERA in piazza Marconi, ad Alessandria, con Marica Canavese e Marco Soria”

Nel cielo passano le nuvole, di Steffano Lazzarotto

Nel cielo passano le nuvole, di Steffano Lazzarotto

Nel cielo

Nel cielo passano le nuvole,
che vanno verso il mare,
sembrano fazzoletti bianchi
che salutano il nostro amore.
Dio come ti amo
non è possibile
avere tra le braccia
tanta felicità,
baciare le tue labbra,
che odorano di vento
noi due innamorati
come nessuno al mondo.
Dio come ti amo
mi viene da piangere
ho scritto il tuo nome
su un albero morto,
il tuo nome
era cosi bello che l’albero è risorto.
E da esso ne è scaturito il sogno più bello…
Si griderò ad un Dio quanto ti amo…

Programma Gagliaudo fra i Mercanti 20° edizione – anno 2018, Alessandria

Programma Gagliaudo fra i Mercanti 20° edizione – anno 2018, Alessandria

SABATO 29 SETTEMBRE

via dei Martiri (lato piazza Libertà), dalle ore 10 alle ore 23.30 “MATCH IT NOW” Giornata di sensibilizzazione per la donazione delle cellule staminali del sangue a cura dell’Azienda Ospedaliera SS. Antonio e Biagio, ADMO (Associazione Donatori Midollo Osseo) e Clown Marameo.

PALACIMA (lungo Tanaro San Martino) ALESSANDRIA VOLLEY, UNA CITTA’ UNA PASSIONE Il programma prevede: ore 15 – ingresso del pubblico ore 16 – intervento delle autorità ore 16 – presentazione Staff e squadre Alessandria Volley Stagione 2018/2019 ore 18 – PARTITA AMICHEVOLE IGOR GORGONZOLA NOVARA– REALE MUTUA FENERA CHIERI76

 

SABATO 29 E DOMENICA 30 SETTEMBRE

piazzetta della Lega, dalle ore 16.30 alle ore 19

ASSOCIAZIONE COUNTRY FEVER – animazione con musiche e balli country

SABATO 29 SETTEMBRE

AMEMANERA in piazza Marconi, ad Alessandria, con Marica Canavese e Marco Soria

Sabato 29 settembre, alle ore 21, in piazza Marconi, si terrà un concerto del gruppo ‘Amemanera’. Il concerto, ad ingresso libero e gratuito, vuole completare la proposta complessiva di eventi dell’edizione 2018 di ‘Gagliaudo fra i Mercanti’ , offrendo un’esperienza di alto profilo musicale che unirà la ricerca dei linguaggi identitari del nostro territorio con l’attualità degli stili musicali.

DOMENICA 30 SETTEMBRE

via Caniggia, dalle ore 16 alle ore 19.30, i Commercianti della via offriranno alla Città i progetti che le scuole di danza e di cucito hanno prodotto nell’anno. La scuola di danza “PETER LARSEN” utilizzerà il tema della luce come motivo dominante; la luce riflessa nelle paillettes dei vestiti delle ballerine realizzati dalla SCUOLA DI MODA VEZZA, accompagnerà le suggestione coreografiche.

La creatività dei ragazzi si esprime in nuvole di tessuto e tagli sartoriali sapienti.

In concomitanza verranno presentati anche abiti prodotti durante il corso di “Operatore per l’abbigliamento” tenuto in collaborazione con la Scuola di Moda Vezza e la Cnoss-Fap di Alessandria. Continua a leggere “Programma Gagliaudo fra i Mercanti 20° edizione – anno 2018, Alessandria”

Gagliaudo fra i mercanti Sabato 29 e domenica 30 settembre ad Alessandria

Gagliaudo fra i mercanti Sabato 29 e domenica 30 settembre ad Alessandria

Gagliaudo, il personaggio simbolo della tradizione popolare di Alessandria, torna anche quest’anno, per la 20° edizione dell’importante manifestazione commerciale, nell’anno dell’850 compleanno di Alessandria per colorare e animare il centro cittadino, nelle giornate di sabato 29 e domenica 30 settembre, dalle ore 8 alle 20.

1a Gagliaudo IMG_93691aa Gagliaudo IMG_93621aaa Gagliaudo IMG_9364

“Gagliaudo fra i mercanti”, come consuetudine, è un evento nel quale le strade diventano protagoniste, perché insieme con le bancarelle degli ambulanti si fondono i negozi che stabilmente operano nelle vie coinvolte: l’obiettivo è infatti quello di cogliere l’occasione per “uscire all’esterno” con i propri banchi e proporre acquisti convenienti ai visitatori.

Saranno moltissime anche quest’anno le categorie merceologiche si fonderanno in un percorso senza interruzioni nel quale tante curiosità e interessanti sconti sui più svariati prodotti potranno anche diventare l’occasione per “portarsi avanti” con i regali natalizi.

Le vetrine dei negozi, come d’abitudine, esporranno le collezioni della moda autunno-inverno con le tendenze più attuali della moda, del fashion e del design.

Nella giornata di sabato 29 settembre il percorso delle bancarelle si snoderà da corso Roma fino a via dei Martiri, passando per piazzetta della Lega e via Milano (fino all’angolo con via Migliara); domenica 30 si aggiungeranno anche piazza Marconi, piazza della Libertà e piazza Garibaldi, via San Lorenzo e via Dante. Continua a leggere “Gagliaudo fra i mercanti Sabato 29 e domenica 30 settembre ad Alessandria”

Autunno, di Giampaolo Angius

Autunno, di Giampaolo Angius

Autunno
Un tempo, era d’estate,
era a quel fuoco, a quegli ardori,
che si destava la mia fantasia.
Inclino adesso all’autunno
dal colore che inebria;
amo la stanca stagione
che ha già vendemmiato.
Niente più mi somiglia,
nulla più mi consola,
di quest’aria che odora
di mosto e di vino
di questo vecchio sole autunnale
che splende nelle vigne saccheggiate.

In piazza Mazzini torna il Bookasalecrossing Spettacolo “Storie a Perdicollo”

In piazza Mazzini torna il Bookasalecrossing Spettacolo “Storie a Perdicollo”

Casale Monferrato: Il bookcrossing, la rassegna internazionale di scambio libri, ribattezzato in città Bookasalecrossing, ritorna nell’edizione autunnale nel tradizione scenario di Piazza Mazzini dove dalle ore 10 alle 19 di sabato 29 settembre verranno messi a disposizione di cittadini e turisti più di duemila libri per il libero scambio e verrà allestito lo spazio bimbi con libri per l’infanzia, fumetti e giochi.

book storieperdicollo3bookcrossing1

Organizzato dagli Assessorati alla Cultura e alla Pubblica Istruzione, dalla Biblioteca Civica “Giovanni Canna” e dalla Biblioteca delle ragazze e dei ragazzi “Emanuele Luzzati”, il Bookasalecrossing festeggia quest’anno il suo decennale e offre a tutti i cittadini la possibilità di partecipare alla più importante iniziativa di scambio di libri conosciuta e condivisa in molte nazioni (per rendersene conto basta visitare il sito internet di riferimento della kermesse, http://www.bookcrossing.com/). Continua a leggere “In piazza Mazzini torna il Bookasalecrossing Spettacolo “Storie a Perdicollo””

PROFUMO D’ AMORE, di  Laura Neri poesie

PROFUMO D’ AMORE, di  Laura Neri poesie

Profumo

(è un profumo che solo chi lo ha nell’anima può comprendere)
Poi… abbracciami in un silenzio
fatto di nuvole e desideri
tra le note di una sinfonia
tra un lamento del cuore
e dimmi che ci sei
non dire molto
so chi sei ,zitto senza parlare….
abbracciami
in un letto di conchiglie
Laura@DirittiRiservati

Passaggio, di Gioia Lomasti (video dell’autrice)

Passaggio, di Gioia Lomasti (video dell’autrice)

Descrizione

Gioia Lomasti invita il lettore nel suo percorso interiore. Punti scolpiti o casuali incontrati in questo cammino hanno il privilegio di vedere e sentirne l’animo, comunicandone grande fonte di emozione.

Passaggio diventa così una raccolta che accompagna l’autrice sin dall’infanzia; gli stessi affetti percepiti nei testi hanno come denominatore comune l’amicizia, la famiglia, gli amori; l’amor sublime che maturato in ogni sua forma è il tesoro più grande.

L’essenza della scrittura resa sentimento è la chiave che assicurerà il passaggio ad altri mondi lasciandone vivo il ricordo di noi.

video: https://www.youtube.com/watch?v=wDoGaWjYvP4

Maratona musicale, di Cristina Saracano

Nata nel 2011 sulla scia della torinese “Mozart Nacht und Tag”, seguendo un’idea dell’allora Vicedirettore e poi Direttore del Conservatorio, Angela Colombo, ritorna anche quest’anno la Maratona musicale.

Domenica 30 settembre, dalle ore 11 alle 23 si succederanno sul palco del Conservatorio Antonio Vivaldi di Alessandria oltre 350 musicisti, 11 istituti, 3 orchestre e 2 cori.

Nel progetto sono coinvolti,oltre al Conservatorio, altre scuole ad alta formazione musicale e i loro docenti.

La maratona offre un programma vastissimo: dalla musica antica al jazz, quindi, data l’ampia scelta e l’elasticità dell’orario, il pubblico sarà sicuramente interessato e numeroso.

Nella fascia pomeridiana, quella, di solito più frequentata, i concerti saranno in contemporanea all’Auditorium Pittaluga e alla sala Abba’ Cornaglia.

Quindi: musica, bellezza, rete e condivisione per una piacevole domenica.

Reportage da Hannover, di Vincenzo Pollinzi

Reportage da Hannover, di Vincenzo Pollinzi

1a Hannover (trascinato 1)

Hannover

Hannover è la capitale dello stato federale tedesco della Bassa Sassonia con 550.900 abitanti. È una città che nonostante si possa definire metropolitana ha conservato in perfetta osservazione dei tempi che cambiano e proiettata nel futuro, un suo fascino preciso, messo perfettamente a fuoco anche dal carattere provinciale che apertamente dimostra. È conosciuta in tutto il mondo come sede di fiere importanti e di grande interesse anche e sopratutto mondiale, inclusa la fiera IT annuale CeBIT.

Il Cebit (acronimo di Center for Office Automation, Information Technology and Telecommunications, originariamente centro d’ufficio e information technology, auto-descrizione CEBIT, fino al 2017 CeBIT) è una delle più grandi fiere del mondo per la tecnologia dell’informazione e si è svolta fino al 2017 in ogni primo trimestre dell’anno presso il centro espositivo di Hannover. L’organizzatore di Cebit è Deutsche Messe AG.

La chiesa del mercato gotico e il vecchio municipio sono fatti di mattoni rossi e si ergono tra le case a graticcio del vecchio centro ricostruito. Nel magnifico Nuovo Municipio c’è una cupola con ponte di osservazione,una rarità mondiale è l`ascensore ad arco che porta alla cupola del Nuovo Municipio al cui interno si possono ammirare 4 modelli di città che mostrano la storia di Hannover. Continua a leggere “Reportage da Hannover, di Vincenzo Pollinzi”

Dario Vergassola e Amelia Monti al Teatro della Juta

Dario Vergassola e Amelia Monti al Teatro della Juta.

Orange Festival 2018-2019, al teatro della Juta ad Arquata Scrivia

È stata svelata la nuova stagione del Teatro della Juta di Arquata Scrivia (AL), organizzata dall’Associazione culturale Commedia Community con il Patrocinio del Comune di Arquata Scrivia e grazie al sostegno della Fondazione Piemonte dal Vivo.

Saranno Dario Vergassola e Maria Amelia Monti le punte di diamante dell’Orange Festival 2018/2019.

25 NOV 2007, ROME, THE RAI TRE PROGRAM PARLA CON ME.stag Maria Amelia Monti_hdstag Papillon_Fra

Di seguito gli appuntamenti della stagione, che verranno arricchiti in seguito da altri “fuori cartellone” non compresi negli abbonamenti.

Sabato 10 novembre

SPARLA CON ME con Dario Vergassola

Per il suo ultimo recital, il comico ligure prende spunto dai successi televisivi di “Parla con me”, presentando al pubblico i momenti più esilaranti degli incontri nel salotto di Serena Dandini e ripercorre a ritroso la sua carriera, segnata dal calore degli amici del bar, la non semplice relazione con la suocera, la movida davanti all’unico bancomat di La Spezia. Una serata ricca di risate, freddure e musica, con un’unica costante: l’amore dell’attore per la propria terra d’origine, la Liguria.

Sabato 15 dicembre 2018

CHRISTMAS PARTY, coproduzione Compagnia Teatro della Juta e Saint Nicolas Gospel Choir.

Un vero e proprio varietà natalizio in cui si alterneranno gli attori e i cantanti della Compagnia della Juta e il grandioso ensamble del Saint Nicolas Gospel Choir, con i suoi numerosi coristi e strumentisti.

Divertenti letture e monologhi, canzoni e tante sorprese; un’occasione spensierata per festeggiare il Natale e brindare col pubblico di Arquata. Continua a leggere “Dario Vergassola e Amelia Monti al Teatro della Juta”

Il 26 marzo 2018 ci lasciava Fabio Frizzi

Il 26 marzo 2018 ci lasciava Fabio Frizzi

di Pier Carlo Lava

In ricordo di Fabio Frizzi…

Fabio Frizzi

Il 26 marzo 2018 su tutti i media la notizia che nessuno di noi avrebbe mai voluto leggere o sentire è mancato Fabio Frizzi, un grande professionista della TV italiana.

In questa vorticosa società, nella quale tutti noi siamo come piccole rotelline, stritolate da un grande e mostruoso ingranaggio manovrato dai poteri forti, forse molti lo hanno già dimenticato, ma non noi di Alessandria today, ecco perchè pubblichiamo nuovamente questo un post che parla di lui.

A nostro avviso Fabio Frizzi è stato un grande professionista della Tv, ma sopratutto uomo buono, giusto, uno dei pochi, che ora non è più con noi, lo ricordiamo sapendo che per la società e per tutti noi persone normali e oneste è stata una grande perdita, ti seguivamo sempre prima del Tg delle ore 20.00, ciao Fabio… ci manchi.

La missione di Frizzi, l’amico della tv che non tradiva mai, di Alberto Infelise. 

ALBERTO INFELISE http://www.lastampa.it/ 27 marzo 2018

Viale Mazzini, Roma, una mattina di fine estate. Arrivò velocissimo, inchiodando con il motorino blu, il casco ancora addosso: «Eccomi, scusa per il ritardo». «Fabrizio, sei in anticipo di dieci minuti». Esplose nella sua risata fragorosa, strizzando gli occhi, stringendosi nelle spalle, sobbalzando. Insomma, la risata di Fabrizio Frizzi, quella che chiunque può rivedere chiudendo gli occhi. E aggiunse: «Sì, hai ragione, scusa». Era fatto così, in diretta davanti alle telecamere con milioni di occhi puntati addosso, oppure arrivando a un appuntamento qualsiasi, per parlare davanti a un caffè.   Continua a leggere “Il 26 marzo 2018 ci lasciava Fabio Frizzi”

Non li voglio vedere, Olga Karasso

Non li voglio vedere, Olga Karasso

Olga Karasso

Non voglio vedere!

Né all’alba né al tramonto li voglio vedere.

Non voglio specchiare gole visi appestati di terrore

increduli su barconi sgangherati in alto mare

alla deriva corpi in mare in alto mare

nell’inferno viventi e inanimati!

E gente che discute in alberghi e ville o parlamenti

quanto è morale fare.

Non voglio vedere occhi rotondi di infanzie

deluse seviziate!

Non voglio vedere piccoli inanimati cadaveri.

Ma da quando riceve la Terra esige prenotazioni

di fosse come tavoli al ristorante?

Da quando si nega un quadrato di terra

morso di pane o fantasia?

Da sempre. Non li voglio vedere!

Non voglio vedere il pianificato orrore

film di élite che intrattiene forse vivifica

evolve forse sfama.

Questa musica non è la mia.

Passaggio, di Gioia Lomasti

Passaggio, di Gioia Lomasti

PREMESSA

Questa mia prima pubblicazione uscì in precedente stesura editoriale nel 2008 e successive ristampe. PASSAGGIO ripercorre molteplici tratti della mia vita e l’opera fu dedicata ai miei nonni mancati già da molti anni; con dolcezza e stima ne resta il ricordo per avermi cresciuta e amata.

Passaggio di Gioia Lomasti

Inizio scrivendo semplicemente e comunicando l’amore, l’amore sofferto ma felice di esistere. Il libro è strutturato in cinque capitoli, momenti che si rilegano l’uno all’altro scanditi da un percorso interiore. È una sorta di diario di anni e ricordi lontani che si susseguono. I componimenti sono stati scritti quasi nell’intento di poter liberare pensieri che al momento sembravano insormontabili.

Mi soffermo soprattutto al valore dell’amicizia, quella sfera di affetti che racchiude il centro del mio esistere e ne colora questo viaggio. Ho espresso molti dei miei testi avvolgendoli da armonie antiche, l’antico lo sento qualcosa di misterioso che ritrae traccia del nostro passato lasciandone il suo passaggio indelebile.

Ne ho raccolto frammenti tristi e li ho stretti nascondendoli all’interno di righe dove vi ho riposto le mie odi.

Tra i testi prevale la figura maschile che incontrata in diversi aspetti mi accompagna. Rime che toccano i più grandi sentimenti quale l’amore percepito tristemente come un giocattolo calpestato e gettato via senza darvi il significato autentico. Le mie emozioni hanno fatto sì di condurre il mio progetto alla pubblicazione. Lascio PASSAGGIO a tutti voi… come un quadro astratto… ad interpretarlo con la voce dei vostri cuori. Questa mia opera è immagine di impegno per progetti benefici, facendo sì che il sogno di aver scritto potrà davvero lasciarne un segno.

Gioia Lomasti

formato cartaceo Ed. Photocity – Boopen

formato E-book Ed. Youcanprint

Tintinnii di gocce, di Dario Menicucci

Tintinnii di gocce, di Dario Menicucci

Tintinii

Tintinnii di gocce
raccontano
la pioggia.

Sussurri monotoni
e cadenzati
che scivolano
struggenti
sopra il silenzio.

Sui tetti
le nuvole svogliate
si accoccolano
avvolte
in camici rappresi.

Il vento
bisbiglia sui viali,
accarezza le foglie
gialle e fradicie
pronte a librarsi.

Le pozze
si muovono festose,
piccoli laghi
dove il cielo
versa timidi colori.

Ombrelli frettolosi
ravvivano le strade,
gli incroci intricati
d’acqua
rumorosa.

Un gabbiano
volteggia sulla piazza
poi sale per cercare
lontani
spicchi di sereno

Dario Menicucci

Solitari versi di uno scrivano, di Valerio Villari

Solitari versi di uno scrivano, di Valerio Villari

solitari
Ma anche io ho bisogno
di volare tra le rotte del sogno
e perdermi nella fierezza
dei suoi occhi, della sua bellezza.

Anche io desidero
aspettare con gioia e
non dormire la notte
aspettando il giorno,
facendo l’amore.

Anche io amerei leggere
i miei significati e tutte,
tutte le parole che ho scritto,
scritte, però, da altre mani;

passeggio sempre solitario
tra le immagini dei fiori e
delle onde che bagnano
i suoi piedi, mentre
danza felicemente al ritmo
del vento caldo.
Continua a leggere “Solitari versi di uno scrivano, di Valerio Villari”