Incontro con il Sindaco all’Associazione Cultura e Sviluppo, di Lia Tommi

Ai Giovedì Culturali dell’Associazione Cultura e Sviluppo, in piazza De André, Alessandria, giovedì 4 ottobre alle 20,45, è previsto l’incontro con il Sindaco sul futuro della città.

L’Associazione Cultura e Sviluppo – in collaborazione con il quotidiano AlessandriaNews – propone , infatti , una serata di incontro e confronto con il sindaco Gianfranco Cuttica di Revigliasco. Il Sindaco, intervistato dal direttore di AlessandriaNews e di Cultura e Sviluppo Alessio Del Sarto, farà il punto su quanto svolto nel primo anno della Giunta comunale e sul proprio programma di mandato, toccando i temi più caldi relativi al governo e alle prospettive della città. Nella serata, Gianfranco Cuttica di Revigliasco, in dialogo aperto con i cittadini e i giornalisti, illustrerà le strategie future della Giunta.

All’incontro prenderanno parte Assessori e Consiglieri Comunali di maggioranza e opposizione.

Viaggio attraverso l’universo femminile alla Gambarina, di Lia Tommi

Sabato 29 settembre, alle ore 17.00 , presso il Museo della Gambarina si terrà l’inaugurazione della Mostra pittorica “La Dea e la Luce. Viaggio attraverso l’universo femminile” di Monica Zampieri.

Monica Zampieri nasce ad Alessandria l’11 giugno 1968. Vive a Tortona e da anni segue percorsi di crescita personale, dipinge e scrive da quando ha memoria. Dopo “Amina. Una novella dell’anima” una novella in cui, attraverso un gioco col lettore, creava un dialogo interiore, ed “Esy. Il mondo invisibile” in cui si trova a raccontare la creazione in un ottica surreale, giocosa, di facile lettura, dove l’anima riveste sempre un ruolo fondamentale. In questa mostra “La Dea e la Luce. Viaggio attraverso l’universo femminile” la pittrice racconta storie di donne incontrate nella sua vita attraverso i quadri esposti senza rinunciare al suo stile personale.

Una cena da cinema al Moscardo, di Lia Tommi

Circolo del Cinema Adelio Ferrero – Alessandria

INVITO A
“UNA CENA DA CINEMA”

Mercoledì 3 ottobre 2018
Ristorante Il Moscardo
Via Volturno 20 – Alessandria

MENU’

Pomodori verdi fritti (… alla fermata del treno)
Cubano nel piatto (Chef – La ricetta perfetta)
Potage Parmentier (Julia & Julie)

Maccheroni (… e io te magno..)
con il sugo di “Quei bravi ragazzi”

Pollo tandori al curry con pane naan
(Amore, cucina e curry)

Torta al cioccolato
(Chocolat)

Tutto compreso, 25 Euro
NECESSARIA LA PRENOTAZIONE
375 502 3734

CENA DI AUTOFINANZIAMENTO
DEL FESTIVAL ADELIO FERRERO
Nel corso della serata sarà possibile iscriversi
alla stagione 2018-2019 del Circolo del Cinema

Dibattito e confronto su Middle Sex, di Lia Tommi

Tessere Le Identità insieme a Mondadori organizza una serie di incontri per discutere e confrontarsi sulle tematiche trattate da alcuni dei libri LGBT più famosi.

Primo appuntamento Sabato 29 Settembre alle ore 17.30 presso la libreria Mondadori con Middle sex di Jeffrey Eugenides:
«Sono nato due volte: bambina, la prima, un giorno di gennaio del 1960 in una Detroit straordinariamente priva di smog, e maschio adolescente, la seconda, nell’agosto del 1974, al pronto soccorso di Petoskey, nel Michigan»

E’ l’inizio folgorante di Middle sex (2002), il romanzo icona del tema dell’intersessualità, che è anche un grandissimo romanzo.

Racconta la saga della famiglia del protagonista Cal Stephanides, nata Calliope, poi diventata Cal, un uomo. Cal va alla ricerca dell’origine della sua eccezionalità genetica ripercorrendo la saga incestuosa della sua famiglia, una famiglia greca dell’Asia minore, dove si sono mescolati i diversi gradi della parentela. Il racconto parte dalla storia del concepimento di Calliope, e poi si risale di un balzo a molto più indietro, alla storia d’amore dei suoi nonni-fratelli, greci anatolici, emigrati in America all’inizio degli anni Venti, all’epoca della guerra greco-turca, persa dai greci; per poi passare al racconto dell’unione dei suoi genitori-cugini; e arrivare finalmente alla storia personale del protagonista.

Nuovi amori: dategli una chance

Creando Idee

Se siete inciampate nella freccia di Cupido mentre correvate verso il mare o scendevate dai monti, il rientro dalle vacanze sarà pieno di emozioni contrastanti, ricordi zuccherosi come un’anguria coperta di miele e foto riviste così tante volte da saperne l’ordine a memoria. L’amore ci spiazza sempre quando ci travolge, ma quando arriva in estate ha sempre un pizzico di magia in più. Il mix stelle, musica, sguardi e passeggiate mano nella mano, la lontananza dai doveri, il clima da sogno: come non innamorarsi dell’amore in ferie?Il problema é che questa lunga vacanza del cuore prima o poi finisce e a casa si torna spesso con mille dubbi e a volte con chilometri di distanza che ci separano dall’amato abbronzato. La tendenza sarebbe quella di chiudere tutto dopo aver passato una mano di scrub. Ma è consigliabile invece di tentare di vivere ancora un po’ la vostra storia…

View original post 37 altre parole

Uomini e donne diversi a tavola

Creando Idee

L’importante è mangiare sano e considerare l’alimentazione-salute un binomio essenziale. Secondo una ricerca Usa, gli uomini preferiscono una dieta a base di carne e pollame, mentre le donne scelgono verdure, frutta e yogurt. Alimentazione e salute: un binomio da considerare equivalente di benessere psico-fisico. Oltre a queste indagini sulle scelte alimentari dei due sessi, lo studio ha messo in luce quali alimenti ampliano il rischio di una maggiore incidenza di malattie. La prevenzione parte da tavola, i cibi corretti sono la prima arma di difesa dell’organismo. Quali sono gli alimenti che fanno bene alla salute? Le differenze sessuali si incontrano anche a tavola. Gli uomini sono più carnivori, e preferiscono in genere pollame, vitello e prosciutto. Il gentil sesso, invece, predilige le verdure, carote,pomodori,frutta, frutta secca, ed è più comune il consumo di yogurt e uova. Lo studio ha poi messo in evidenza…

View original post 98 altre parole

La chiave della felicità stà….nella frutta e verdura

Creando Idee

Il segreto più semplice ed efficiente per stare bene, per essere in salute, sia fisica che mentale? La risposta è: più frutta e verdura nella nostra dieta quotidiana. E la felicità psico-fisica è direttamente proporzionale alla quantità di alimenti vegetali che assumiamo: più ne assumiamo, più siamo sereni e sani. Questo, quanto suggerito da uno studio australiano a cura dei ricercatori dell’Università di Queensland, secondo cui mangiare otto o più porzioni di frutta e verdura al giorno migliora il benessere mentale e salute fisica. Il dott. Redzo Mujcic per questo studio hanno coinvolto più di 12mila adulti ambosessi al fine di analizzare gli effetti di una dieta ricca di frutta e verdura sul benessere e la salute mentale. La scelta di osservare i possibili benefici sulla salute mentale dell’assunzione di vegetali arriva a seguito della constatazione che la maggioranza delle ricerche hanno per lo più analizzato gli effetti di frutta

View original post 93 altre parole

I cibi dell’autunno

Creando Idee

Il passaggio dai mesi estivi ai mesi autunnali porta con sé un po’ di spossatezza e di malinconia: non sono solo le ferie finite !!…anche la diminuzione delle ore di luce e il sensibile cambio di temperatura contribuiscono ad uno stato psico-fisico un po’ in difficoltà. La salute vien mangiando, si dice, ma viene mangiando soprattutto le cose giuste, nel momento giusto! L’autunno è una stagione ricca di moltissimi alimenti che possono aiutarci ad affrontare il cambio di stagione con la giusta carica: vediamone alcuni che non dovrebbero mancare nell’ alimentazione in questo periodo! Uva ricca di ferro, calcio, fosforo e tante vitamine Energetica e calorica, va consumata con moderazione se siete a dieta, ma un grappolino ogni tanto è un toccasana! Pera: ricca di potassio, fosforo e una miniera di fibre. Al contrario dell’uva, la pera è ipocalorica ed è amica rei regimi alimentari controllati! Zucca:…

View original post 128 altre parole

Le bontà a tavola dell’inverno

Creando Idee

Il passaggio dai autunnali ai mesi invernali porta con sé un po’ di spossatezza e di malinconia: anche la diminuzione delle ore di luce e il sensibile cambio di temperatura contribuiscono ad uno stato psico-fisico un po’ in difficoltà. La salute vien mangiando, si dice, ma viene mangiando principalmente le cose giuste, nel momento giusto! L’inverno è una stagione ricca di moltissimi alimenti che possono aiutarci ad affrontare il cambio di stagione con la giusta carica: vediamone alcuni che non dovrebbero mancare nell’ alimentazione in questo periodo! Pera: ricca di potassio, fosforo e una miniera di fibre. la pera è ipocalorica ed è amica rei regimi alimentari controllati! Zucca: la regina dell’autunno, di cui sentiamo la mancanza per tutto il resto dell’anno! La zucca è ipocalorica, può essere cucinata in tantissimi modi ed è buona anche con un pizzico di sale soltanto e ammorbidita in forno. Grande alleata…

View original post 90 altre parole

Ben venuto autunno

Creando Idee

Alimentarsi correttamente rappresenta sicuramente il percorso più rapido per garantirsi un’esistenza lunga e lontana da molti acciacchi. Alimentarsi in modo sano e in accordo con quello che la natura ci offre nelle diverse stagioni è ancora meglio. Ogni diversa stagione ci regala frutta e verdura al giusto punto di maturazione, con un contenuto nutriente in perfetta armonia rispetto al periodo dell’anno che ci si appresta ad affrontare. Settembre trascina spesso con sé malumore e stanchezza, senso di spossatezza e qualche malanno causato dal cambio di temperatura. Lasciar andare l’estate è sempre difficile, però se imparassimo ad affidarci al consumo di alimenti di stagione potremmo scoprire che i colori dell’autunno non sono poi così tristi. Tra gli alimenti dell’autunno la zucca è certamente il più eclettico: con la zucca è possibile preparare un menu completo, dall’antipasto al dolce. Poverissima di calorie soltanto 17 kcal/100 g è leggera, facilmente digeribile…

View original post 92 altre parole

Alea iacta est

Non Solo Campagna - Il blog di Elena

Il dado è tratto: la mia trilogia con i tre racconti gialli, aventi come protagonista Debora Nardi, è stata pubblicata. Sempre che la procedura sia andata a buon fine. Sembra di sì. Tra tre giorni sarà presente negli store, alla distribuzione provvede Streetlib, piattaforma con cui ho pubblicato.

Al momento ho scelto solo il formato ebook, più avanti chiederò anche la pubblicazione del cartaceo.

Sono soddisfatta del lavoro fin qui svolto perché ho fatto tutto quello che dipende da me e l’ho fatto scrupolosamente. Non ho alcuna velleità, se non quella di aver portato a termine un compito che mi ero data.

Del resto ho alle spalle un padre antesignano del self publishing. Più di quarant’anni fa scrisse e autopubblicò un manuale per i colleghi di lavoro con un buon successo.

Anche mio nonno aveva un manoscritto sulla musica classica, i cantanti lirici e le opere.

Insomma, qualcosa dovevo fare…

View original post 5 altre parole

Suggestioni d’autunno

Non Solo Campagna - Il blog di Elena

A margine di questa foto che ho scattato stamattina, vorrei raccontarvi di quest’altro mio esperimento ‘agricolo’.

Io uso buttare la frutta e gli ortaggi, quando sono rovinati, nel terreno o in un vaso, come ho fatto per i datterini, che sto mangiando ancora. Spero sempre, prima o poi, di vedere qualche piantina spuntare nel luogo dove ho gettato questi ‘rifiuti’. Lo faccio anche con i semi dei fiori sfioriti.

Qualche anno fa buttai dell’uva in una siepe. Io penso che questa della foto sia la mia vite.

Curare un tralcio di vite non è come coltivare una pianta stagionale, ho letto che ci vogliono diversi anni perché fruttifichi. La mia vite non lo farà mai perché la tagliano e la carpiscono con le potature. Il potatore ha detto: ‘Se vuoi una vite te la porto io’. Ma io non voglio una vite, voglio la ‘mia’ vite.

È come me: più…

View original post 18 altre parole