Calice, di Elisabetta Mattioli

Calice La Fragola

Accoglimi nella tua bocca
mangiando lentamente
ogni fibra della pelle
e sciogli nelle mani
i tuoi occhi abissali
che corrono a brevi passi
lungo i nostri sguardi
voraci nel loro sentire
bramosi assieme alle orbite
rotonde, ingorde
nell’esplorazione dei corpi
verserò nella tua bocca
latte, miele e ambrosia
che traboccherà fino all’orlo
di un calice affusolato
nella sua impugnatura
e ampio, mentre accoglie
dentro a un cerchio
l’intimità dell’amplesso

Ely M.

Una poesia tratta dalla mia Silloge : La Fragola.

La foto è una pianta dell’Honduras! immortalata dalla sottoscritta.