almerighi

Il Novecento si solleva con distacco.
La realtà dell’ape è molto più semplice,
vita breve al servizio di chi la schiaccia:
vita scordata senza conforto e filosofia.

Quando sparisce per fumo o distrazione
i poveri ne avvertono per primi l’assenza.
Dove finiscano le ali e inizino le correnti
è mistero da spogliarelliste e fiori del male.

Un giorno sarà trovata esanime sul dorso,
le braccia spente, statica l’espressione,
stessa dignità di Cristo o altri esseri.

Attenzione a che non sia morta invano.

View original post