BPCO cronica con insufficienza polmonare: ruolo della ventilazione domiciliare non invasiva

HarDoctor News, il Blog di Carlo Cottone

La riacutizzazione della BPCO con insufficienza respiratoria acuta ipercapnica (AHRF) è associata ad un’elevata mortalità ed all’incremento del rischio di ulteriori riacutizzazioni e ricoveri. Per quanto sussistano ampie evidenze dei benefici della ventilazione non invasiva nel corso della BPCO riacutizzata, le evidenze a supporto della ventilazione non invasiva a lungo termine (LTNIV) nei pazienti con BPCO più stabile sono limitate.

E’ stato dunque condotto uno studio per valutare l’efficacia della LTNIV nei pazienti con BPCO che necessitano di frequenti ricoveri ospedalieri e di supporto ventilatorio per AHRF.

In base a quanto osservato in 120 pazienti, la LTNIV porta ad una riduzione della mortalità del 40%, nonché ad una significativa riduzione nel numero di ricoveri ospedalieri e nella necessità della ventilazione d’urgenza, ed un miglioramento nella pressione parziale arteriosa di CO2 e dei livelli di grave insufficienza respiratoria, ma non comporta alcun cambiamento significativo nella funzionalità polmonare e nella tolleranza all’esercizio.

View original post 78 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...