NONNA, di Marino Moretti

NONNA, di Marino Moretti

Nonna

Mia adorata nonna,
rifugio d’ogni colpa,
sei stata l’altra sponda
ove sempre s’infrangea
la giovane, bizzosa onda
Quante volte son finito
tra le tue braccia,
per fuggir della mamma
il severo sguardo,
o perché triste
per non averla accanto
Ogni volta che mancava
eri tu la persona più cara,
il babbo la guida,
tu eri la mia amica
Poi un giorno sei sparita,
è rimasta una ferita
nel cuore mai guarita

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...