“Persone malinconiche”

noir

Sono quelle che sceglierei fra miliardi di occhi sorridenti.

Quelle che non forzano l’allegria, ma si fanno forti di silenzi.

Hanno occhi fissi,

nel tempo che fugge.

Fuggono agli sguardi impertinenti,

si chiudono all’improvviso,

come cieli anneriti di pioggia, pronta a fiorire.

Sono come nuvole pettegole,

dicono quando tutti attendono il sol leone,

bisbigliano di nascosto,

nessuno può sentire.

Nella polvere del tempo ruotano come stelle cadenti,

appese a un filo di voce.

E se parlano,

a volte,

è perché qualcuno,

sa dar loro ascolto.

Lì si fa loro, la gioia.

View original post

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...