I Grandi Giardini di HerrenHausen, di Vincenzo Pollinzi

I Grandi Giardini di HerrenHausen, di Vincenzo Pollinzi

Germania: Vista dall’aereo in fase di atterraggio la prima cosa che salta agli occhi del visitatore che arriva per visitare una delle molte, importanti Fiere Industriali è il verde in cui sembra immersa Hannover e il suo circondario. Su tutto questo verde spicca,senza nemmeno cercarlo,con la sua forma e la sua Flora il fiore allocchiello di tutta una Regione: Die Großen Herrenhäuser Garten (I grandi Giardini di Herrenhausen).

42982680_316247719153425_8577848828906962944_n

42905194_2370156089666479_2966410620016001024_n

I grandi giardini nel quartiere Herrenhausen di Hannover sono uno dei giardini barocchi più importanti d’Europa. L’area del giardino rappresenta il centro storico della Herrenhäuser Gärten, che comprende anche il Berggarten, il Georgengarten e il Welfengarten. La pianta rettangolare copre un’area di 50,2 ettari (905 m × 555 m).Il punto di partenza della progettazione era il Palazzo Herrenhausen, costruito nel XVII secolo.

Da documenti ancora esistenti si apprende che i piani di costruzione dell’Opera incominciano a concretizzarsi già nel 1674 sotto la presunta partecipazione dell’architetto Italiano Girolamo Sartorio.

La creazione e la manutenzione di giardini di grandi dimensioni ha avuto un alto indice di gradimento nel sistema rappresentativo della nobiltà. L’espansione die Giardini di Herrenhausen è quindi per forza di cose strettamente legata all’ascesa die Welfs, allora regnanti nella Regione e direttamente collegati,in quanto parenti,ai regnanti d`Inghilterra.

La costruzione, molto costosa, viene interrotta di tempo in tempo a seconda di chi governava(non tutti erano disposti a investire ingenti somme di denaro nel Giardino) fino ad arrivare ai giorni nostri.

43007661_2184081444997218_9020080810849468416_n

Tra il 1943 e il 1950, l’edificio della galleria era già servito come palcoscenico sostitutivo del teatro dell’opera in rovina. Nel lasso di tempo tra l’estate del 1952-1956 il Teatro all’aperto offrì un programma completo, incentrato in modo speciale sulla messa in scena delle opere barocche. Conservazione e restauro opere hanno caratterizzato il periodo successivo dal 1966 in poi. Tuttavia,era evidente che la città di Hannover mancava di risorse finanziarie per le correzioni necessarie dati i forti danni agli affreschi nella costruzione della galleria,alle figure in pietra arenaria e molti altri elementi del giardino storico.

Con l’appello “Save Herrenhausen” apparve al pubblico un quotidiano di Hannover. Di conseguenza, l’associazione “Amici dei palazzi e dei giardini” è stata fondata nel 1975 sotto il nome di “Save Aktionsauschuß Herrhausen“, che da allora sostiene il mantenimento del giardino con idee e naturalmente anche finanziariamente.

Molto amato da tutti i cittadini,e non solo, di Hannover e di tutta la Bassa Sassonia per Tradizione e Storia.Visitatissimo e molto fotografato nel periodo delle molte,importanti Fiere da visitatori entusiasti di tutto il mondo.

Particolare con vista della Fontana

42861234_238596383504499_1866757979873738752_n

Particolare Teatro barocco all’aperto

43080737_560514557737729_2520234058504470528_n

Particolare del Viale principale

Schermata 2018-10-03 a 08.05.05

La “Porta dorata“

42872930_249926695670234_8639585105431494656_n

Articolo di Vincenzo Pollinzi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...