Terra Mia

Mi Casa es Tu Casa

Ti amo Terra mia
in questo dolce autunno,
con le tue zolle nere nei campi
e verde acceso di boschi e declivi,
Tu che protetta dalle braccia brillanti del gesso sulle colline
sei l’ululato visivo dei tuoi calanchi.

Ti amo con la tua schiettezza,
nel suono fischiante della Z
e nella timida E,
tra un bicchiere di Sangiovese
e la pentola dei cappelletti in brodo della domenica.

La Luna sopra il mio tetto stanotte assomiglia ad una piadina,
chissà cosa ci vedono gli Altri,
quelli che non ti conoscono,
in questa stessa Luna.

View original post

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...