1960, la rivoluzione della moda.

AleTa

Casual, vestiti eleganti, sneakers, tacchi a spillo e zeppe, stili diversi per ognuno di noi. La moda in qualche modo ci regala una libertà molto importante: quella di esprimere il nostro modo di essere.

Sembra così scontato oggi fare shopping, acquistare capi firmati e non, scegliere cosa indossare tutti i giorni, ma è realmente così scontato come sembra? Cosa c’è dietro tutto questo?

Come in tutte le mie passioni cerco di approfondire l’argomento che mi incuriosisce, in questo caso la moda, così sono tornata indietro di cinquantotto anni ripercorrendo il passato di quello che oggi può sembrare un argomento scontato e banale.

slider-leggingsL’abito fa il monaco

Dall’inizio degli anni ’90 sino al 1960 infatti la moda era “un’imposizione” da parte dei grandi stilisti, loro ricreavano il proprio stile che veniva seguito dalle persone in base alla classe sociale a cui appartenevano. Possiamo dire che la moda apparteneva alle persone importanti…

View original post 511 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...