Il Pizzo, Gorelli Cristina

Il Pizzo, Gorelli Cristina

Parole in libertà

il pizzo

IL PIZZO

Io uomo stavo in pace
Nel giardino del romanticismo
Sognavo di te , attenta compagna di vita
Seria e composta nel bacio del mattino

Poi un giorno ho visto te
Mi camminavi davanti per la strada, oscillando la bionda chioma
E i miei occhi si son ribellati al mio volere da signore
Le mie mani diventano insicure

È bastato un pezzo di pizzo
Un diavolo sopra la tua candida pelle
Come calamita hai attirato il cuore
L’anima e l’istinto mio ribelle

Mi sento ubriaco di desiderio
Non distinguo più la curva del tuo seno dalla strada
Quel pizzo così fragile ma potente
Adesso ti abbraccia i fianchi

E vorrei essere io
Avvolgerti e possederti con la stessa facilità
E tu ignara perfino ti giri e mi sorridi
Il cuore adesso si è fermato

Son tutto sudato e cerco di chiamarti
All’improvviso uno scossone e una sola parola “Svegliati ”
È il mattino che ha parlato
Distruggendo il sogno e il guerriero della notte

GORELLI CRISTINA …….con gli occhi di un uomo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...