La regolazione emotiva nel disturbo ossessivo compulsivo

ORME SVELATE

Risultati immagini per obsessive saatchi art Carousel (Ric Conn)

Il disturbo ossessivo-compulsivo (DOC) è una condizione cronica e invalidante che colpisce il 2-3% della popolazione, caratterizzata dalla presenza di ossessioni (cioè pensieri intrusivi che evocano l’ansia, idee o immagini, o impulsi patologici) e compulsioni, che sono comportamenti rituali, ripetitivi, o atti mentali effettuati per alleviare l’ansia. Il disturbo ossessivo compulsivo è visto come fortemente legato alle anormalità dei circuiti corticostriatali, tuttavia, tale modello non riesce a spiegare alcuni dei sintomi che caratterizzano i pazienti affetti da DOC (ad esempio, aumento dell’ansia). Di conseguenza, i modelli neurobiologici più recenti del disturbo attribuiscono maggiore enfasi alle regioni cerebrali al di fuori dei circuiti corticostriatali che possono essere coinvolti in modo critico nella fisiopatologia del disturbo ossessivo-compulsivo, come il circuito limbico cortico-amigdale. L’amigdala ha un ruolo nel mediare i processi di paura e ansia e la sua funzione è stata ben caratterizzata in relazione ai disturbi d’ansia, inoltre è…

View original post 430 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...