LA TUA NUDITA, di Luigi Meloni

LA TUA NUDITA

di Luigi Meloni

LA TUA NUDITA

I tuoi capelli di boccoli biondi
non li tormentare, vadano dove
vogliano, controvento oppure sul
petto, sulle spalle, lascia che cadano
senza freno pure quando cammini.

Non mettere forcine e pettini d’orati,
come il sole sono lascia filtrare i

ti vedano bella al vento, e la gente ti
chiami da lontano, dal loro torpore che
li assale svegliandoli.

Nelle loro parole ondeggianti, se porgi
l’orecchio li puoi sentire, infidi e falsi
ma tu lasciali volare ad ogni stagione,
perche e’ il tuo tempo, dove non c’e’
nessun mistero, mentre brillano due
occhi grigio argento, biondi intorno
alle pupille.

Vieni cammina sotto questi alberi che li
sfiorano, come rami luccicanti e ascoltero
come un bimbo perso, in un sonno leggero
come se ritornassi giovane, come due cuccioli
felici.

Cosi voglio i tuoi capelli su di me,il
loro sapore che a fianco alle tue mani
li sfioro, che dolci sono e di seta son fatti
che su di me discolti, mi aprono alla tua
nudità.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...