Violenza assistita

DIALOGHI APERTI

La violenza assistita è la violenza a cui si assiste come terzi, senza però avere un potere decisionale nel fermarla. Questo termine entra nel vocabolario psicologico, per definire il malessere psico somatico, con effetti devastanti a lungo termine per chi ne è vittima indiretta. Nelle ricerche psicologiche, la violenza assistita è paragonabile in termini di sofferenza e regressione psicologica, a un trauma subito fisicamente e direttamente.  In effetti, quando anni fa scoppio gli omicidi e i suicidi dei soldati americani che tornavano dalla guerra, i medici diagnosticavano tali comportamenti come ” traumi post guerra ” e così ebbi inizio la storia della violenza assistita. Ossia non vittima diretta del pestaggio, maltrattamento, ma assistere a atti terribile che si infligge all’altro, per il gusto di torturarlo. Oggi il nostro codice giuridico ha introdotto e riconosciuto i danni di questo  ” trauma “. Viene per di più utilizzato in caso di separazione…

View original post 453 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...