Essere in(s)etto

fenomenologie semiserie

Vorrei essere un moscerino,

volare basso e sentire solo il peso dell’aria e della polvere.

Vorrei essere un moscerino,

senza ambizione,

senza paura,

senza aspettativa di vita.

Vorrei essere un moscerino,

e saprei esserlo benissimo,

sarei il migliore dei moscerini possibile,

me ne starei a zonzo senza preoccupazioni,

il mio ronzio sarebbe impercettibile,

non infastidirei alcun viandante.

E alla fine, in uno dei miei pochi giorni, posato su un vetro, finirei schiacciato nelle mani di un bimbo, che gioca e si diverte a spezzarmi le ali.

(Scritti di passati giorni di pioggia)

View original post

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...