La panchina

INCIPIT

Sulla panchina in riva al lago
stretto a te
tra le tue braccia
sento l’odore dei miei anni
il sudore del correre
del rincorrere
del non arrivare
Guardo sulla superficie dell’acqua
le foglie galleggiare
in quest’autunno che spoglia
e scheletrisce senza morire
Scivola la mia mano su di te
Disegna linee curve archi
Punti su cui indugiare
Angoli in cui sostare
E tu lasci che io sia
pittore di colori
poeta di rime
scrittore di parole
compositore di note
sulla panchina in riva alla vita

Enrico Toso

View original post

Autore: alessandria today

Ex Dirigente, consulente e ora blogger

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...