Paranoia, di Grazia Torriglia

Paranoia

di Grazia Torriglia

Paranoia

Come quando piove
E senza alcun riparo corro
Lungo il marciapiede
Acqua scende dalle gromdaie
E schizza e bagna

Come quando il vento
Sferza e strappa
Violento soffia la sua rabbia
E trascina e colpisce
Ed ancora solleva.

Cosi’ la ragione
Annega nel suo.pianto …
Annaspa …
a volte riemerge
Altre soccombe
Sotto lo scrosciare del delirio
E la frusta lacerante
Del silenzio della mente.

Grazia Torriglia @

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...