Cadono gli amori

ANGOLI DI PENSIERO

Annullata sul dorso d’un crinale

tacita morente resti tu, foglia gialla,

donavi ossigeno alle genti ignare

che ora non si curano di te,

e il tuo vagar fra le stagioni

ha trovato il sasso d’approdo,

come quegli amori che regalano

i loro palpiti e tormenti e poi,

abbandonati dalle sciatterie dei cuori

agonizzano trepidi, a respiro corto,

senza neanche poter benedire

chi li ha affondati senza pietà,

chi li ha schiacciati un giorno,

col sorriso acuto in faccia.

 

 

Carlo Molinari copyright

Ph. copyright free

View original post

Autore: alessandria today

Ex Dirigente, consulente e ora blogger

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...